Cerca
Cerca
Veleno d’api: usi, benefici ed effetti collaterali
Condividi:

Veleno d’api: usi, benefici ed effetti collaterali

Come suggerisce il nome, il veleno d’api è un ingrediente derivato dalle api. È usato come trattamento naturale per una varietà di disturbi.

I suoi sostenitori affermano che offre una vasta gamma di proprietà medicinali, che vanno dalla riduzione dell’infiammazione al trattamento delle malattie croniche. Tuttavia, la ricerca in alcune di queste aree è carente o conflittuale.

Questo articolo esamina gli usi, i benefici e gli effetti collaterali del veleno d’api.

Cos’è il veleno d’api?

Il veleno d’ape è un liquido incolore e acido. Le api le espellono attraverso i loro pungiglioni in un bersaglio quando si sentono minacciati.

Contiene sia composti anti-infiammatori che infiammatori, inclusi enzimi, zuccheri, minerali e amminoacidi.

La melittina – un composto costituito da 26 aminoacidi – comprende circa il 50% del peso secco del veleno e in alcuni studi ha dimostrato di avere effetti antivirali, antibatterici e antitumorali.

Detto questo, è principalmente responsabile del dolore associato alle punture di api.

Il veleno d’api contiene anche i peptidi apamin e adolapina. Sebbene agiscano come tossine, hanno dimostrato di possedere proprietà antinfiammatorie e antidolorifiche.

Inoltre, contiene fosfolipasi A2, un enzima e un importante allergene che causa infiammazione e danno cellulare. Tuttavia, secondo alcune ricerche, l’enzima può anche avere effetti antinfiammatori e immunoprotettivi.

Come potete vedere, le sostanze nel veleno delle api sono state associate ad effetti sulla salute sia positivi che negativi.

È importante sottolineare che mentre la ricerca mostra che alcuni composti nel veleno possono avere proprietà benefiche, gli effetti isolati di ciascun componente sono sconosciuti, poiché molti componenti non sono stati ben studiati.

Come viene usato?

L’apiterapia è una pratica di medicina alternativa che utilizza i prodotti delle api – compreso il loro veleno – per trattare e prevenire malattie, dolore e altro .

Sebbene il veleno d’api abbia recentemente registrato un’impennata di popolarità, la terapia delle api-veleno è stata utilizzata nelle pratiche di medicina tradizionale per migliaia di anni.

Il veleno è usato in molti modi e disponibile in molte forme. Ad esempio, è aggiunto a prodotti come estratti, integratori, creme idratanti e sieri.

È possibile acquistare prodotti di veleno d’api, come creme idratanti, lozioni e losanghe, online o nei negozi specializzati.

Nel frattempo, le iniezioni di veleno d’api possono essere somministrate dagli operatori sanitari.

Infine, il veleno d’api viene utilizzato in agopuntura d’api o in una terapia di apicoltura – un metodo di trattamento in cui vengono poste api vere sulla pelle e viene indotta una puntura.

Alcune sostanze nel veleno delle api, tra cui la melitina e l’apaminico, possono avere proprietà medicinali. La terapia con veleno d’api è stata usata per migliaia di anni come trattamento naturale per una varietà di condizioni.

Potenziali vantaggi

Mentre non tutti i presunti benefici del veleno d’api sono supportati dalla scienza, la ricerca ha dimostrato che ha diverse potenti proprietà medicinali.

Ha proprietà anti-infiammatorie

Uno dei benefici più ben documentati del veleno d’api è il suo potente effetto anti-infiammatorio. Molti dei suoi componenti hanno dimostrato di ridurre l’infiammazione, in particolare la melitina, il suo componente principale.

Sebbene la melittina possa causare prurito, dolore e infiammazione quando somministrata a dosi elevate, ha potenti effetti anti-infiammatori se utilizzata in piccole quantità.

È stato dimostrato che la melittina sopprime le vie infiammatorie e riduce i marker infiammatori, come il fattore di necrosi tumorale alfa (TNF-α) e l’interleuchina 1 beta (IL-1β).

Può ridurre i sintomi correlati all’artrite

Gli effetti anti-infiammatori del veleno d’api hanno dimostrato di beneficiare in particolare quelli con artrite reumatoide (RA), una dolorosa condizione infiammatoria che colpisce le articolazioni.

Uno studio di 8 settimane su 120 persone con RA ha rilevato che l’agopuntura dell’ape-veleno, che ha impiegato 5-15 punture di api a giorni alterni, ha fornito effetti di sollievo dei sintomi simili a quelli dei tradizionali farmaci RA come Metotrexato e Celecoxib.

Un altro studio su 100 persone con RA ha dimostrato che la combinazione di terapia con api-sting con farmaci tradizionali come Metotrexato, Sulfasalazina e Meloxicam è stata più efficace nel ridurre il dolore e il gonfiore articolare rispetto al trattamento con il solo farmaco tradizionale.

Sebbene siano promettenti, sono necessari ulteriori studi di alta qualità per confermare questi effetti.

Può giovare alla salute della pelle

Molteplici aziende di cosmesi hanno iniziato ad aggiungere veleno d’api a prodotti come sieri e idratanti. Questo ingrediente può promuovere la salute della pelle in diversi modi, tra cui riducendo l’infiammazione, fornendo effetti antibatterici e riducendo le rughe.

Uno studio di 12 settimane su 22 donne ha dimostrato che l’applicazione di un siero facciale contenente veleno d’api due volte al giorno riduceva significativamente la profondità delle rughe e il numero totale di rughe, rispetto al placebo.

Un altro studio di 6 settimane ha rilevato che il 77% dei partecipanti con acne lieve o moderata che ha utilizzato un siero contenente veleno di api purificato due volte al giorno ha riscontrato un miglioramento dell’acne, rispetto al placebo.

Cosa c’è di più, studi in provetta hanno dimostrato che il veleno ha potenti effetti antibatterici e anti-infiammatori contro i batteri che causano l’acne Propionibacterium acnes.

Può giovare alla salute immunitaria

È stato dimostrato che il veleno d’api ha effetti benefici sulle cellule immunitarie che mediano risposte allergiche e infiammatorie.

Prove da studi su animali suggeriscono che la terapia dell’ape-veleno potrebbe aiutare a ridurre i sintomi delle malattie autoimmuni, come il lupus, l’encefalomielite e l’artrite reumatoide, diminuendo l’infiammazione e rafforzando la risposta immunitaria.

Altri studi su animali suggeriscono che la terapia con api-veleno può anche aiutare a trattare condizioni allergiche come l’asma.

Si pensa che il veleno d’api aumenti la produzione di cellule T regolatorie, o Tregs, che inibiscono le risposte allergiche e riducono l’infiammazione. Sebbene promettente, gli effetti della terapia dell’ape-veleno negli esseri umani con allergie sono sconosciuti.

Inoltre, l’immunoterapia velenosa, in cui il veleno d’api viene somministrato da un professionista sanitario per iniezione, è usato per trattare le persone con gravi allergie alle punture di api.

La ricerca ha dimostrato che questo trattamento è sicuro ed efficace e può ridurre il rischio futuro di reazioni gravi alle punture di api. In realtà, è raccomandato come trattamento di prima linea per coloro che sono allergici al veleno.

Altri potenziali benefici

Sebbene la ricerca sia limitata, il veleno d’api può beneficiare delle seguenti condizioni.

  • Malattie neurologiche Alcune ricerche suggeriscono che la terapia dell’ape-veleno può aiutare a ridurre i sintomi correlati a malattie neurologiche, tra cui il morbo di Parkinson, sebbene gli studi sull’uomo siano limitati.
  • Dolore. Uno studio ha dimostrato che l’agopuntura dell’ape-veleno, insieme ai farmaci tradizionali, ha ridotto significativamente il dolore e migliorato lo stato funzionale in 54 pazienti con dolore lombare cronico, rispetto al gruppo placebo.
  • Può combattere la malattia di Lyme. Alcune ricerche suggeriscono che il veleno d’api e la melitina isolata possono avere effetti antimicrobici contro la Borrelia burgdorferi, che è il batterio che causa la malattia di Lyme. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche.

Sebbene questi potenziali benefici siano promettenti, sono necessarie ulteriori ricerche per confermarli.

Il veleno d’api ha potenti proprietà antinfiammatorie e può giovare alla salute della pelle e del sistema immunitario. Può anche migliorare alcune condizioni mediche come l’artrite reumatoide e il dolore cronico.

Precauzioni e potenziali aspetti negativi

Mentre il veleno d’api ha dimostrato di offrire diversi potenziali benefici, è importante notare che gli studi a sostegno di questi benefici sono limitati. In effetti, la maggior parte delle ricerche disponibili è stata condotta su animali o in provette.

Pertanto, non è chiaro quanto sia efficace la terapia con api-veleno come trattamento di medicina alternativa, e se sia più efficace rispetto ai trattamenti tradizionali per condizioni come l’artrite reumatoide, il dolore cronico o le malattie autoimmuni.

Alcuni metodi di terapia dell’ape-veleno, inclusa l’agopuntura, possono portare a effetti collaterali come dolore, gonfiore e arrossamento.

Inoltre, la terapia con veleno d’api può causare gravi effetti collaterali o addirittura la morte in individui altamente allergici, causando anafilassi, una reazione allergica potenzialmente pericolosa per la vita che può rendere difficile respirare.

Sono stati anche documentati altri effetti avversi gravi correlati a questa terapia, tra cui iperventilazione, affaticamento, perdita di appetito, dolore estremo, aumento del rischio di sanguinamento e vomito.

Di particolare rilievo, una revisione di 145 studi sugli effetti collaterali della terapia dell’ape-veleno ha rilevato che in media il 29% delle persone ha avuto effetti avversi – da lieve a grave – dopo il trattamento.

Inoltre, la revisione ha rilevato che, rispetto a un’iniezione salina, l’agopuntura dell’ape d’api ha aumentato l’incidenza di effetti collaterali negativi di ben il 261%.

In individui sensibili, l’uso di prodotti topici di veleno d’api come sieri e idratanti può anche causare reazioni avverse, come prurito, orticaria e arrossamento.

Sulla base delle ricerche disponibili, è sicuro dire che le reazioni avverse, da quelle lievi a quelle potenzialmente fatali, sono comuni quando si usa il veleno d’api. Per questo motivo, è necessario prestare estrema attenzione quando si utilizzano questi prodotti o trattamenti.

La terapia con veleno d’api e l’agopuntura devono essere somministrati solo da un operatore sanitario qualificato.

Il veleno d’api può causare effetti collaterali, da lievi a pericolosi per la vita. La terapia con veleno d’api deve essere somministrata solo da professionisti medici.

La linea di fondo

Il veleno d’api è un prodotto naturale che è diventato popolare grazie alla sua varietà di potenziali benefici per la salute.

È stato dimostrato che ha proprietà antinfiammatorie, può giovare alla salute della pelle e può aiutare a trattare i sintomi correlati a varie condizioni di salute, come l’artrite reumatoide e il dolore cronico.

Tuttavia, l’uso di prodotti di veleno d’api o la terapia con veleno d’api può causare seri effetti collaterali, quindi assicurati di prestare attenzione e consulta un medico professionista per un consiglio prima di provarlo.

Condividi: