Cerca
Cerca
Succo di mirtillo per UTI: rimedio naturale o maggiore mito?

Succo di mirtillo per UTI: rimedio naturale o maggiore mito?

Chiedete a qualcuno di un modo naturale per prevenire o curare un’infezione del tratto urinario (UTI) e probabilmente risponderanno con “succo di mirtillo”. Si ritiene che gli integratori contenenti antiossidanti, succo di mirtillo e mirtillo rosso offrano effetti antibatterici e anti-fungini ciò può ridurre i sintomi e la probabilità di insorgenza di un IVU.

Ora, questa informazione sembra essere una di quelle cose che le persone semplicemente conoscono, senza mai realmente considerare la fonte delle informazioni o esaminarle da sole. Ma il succo di mirtillo funziona davvero per le UTI, o è solo un altro di quei miti ampiamente diffusi che sono così comuni nel mondo della salute? Vediamo cosa dice la ricerca.

Prevalenza e fattori di rischio per le UTI

Un’infezione del tratto urinario è fondamentalmente un’infezione batterica in qualsiasi parte del sistema urinario, ma in genere si verifica nelle aree del tratto urinario inferiore come la vescica o l’uretra. Le donne hanno molte più probabilità di contrarre un UTI rispetto agli uomini, e questo è semplicemente dovuto all’anatomia umana. Poiché l’uretra e l’ano delle donne sono molto vicini, i batteri trovati nell’E. Coli dell’emisfero inferiore rilasciati attraverso l’ano possono migrare nell’uretra, causando un’infezione.

Il rapporto sessuale è un altro modo in cui possono verificarsi le UTI. Quasi due donne su tre sperimenteranno un UTI ad un certo punto della loro vita, e circa un quarto di queste subirà una ricaduta entro sei mesi. I sintomi comuni di UTI includono:

  • Sensazione di bruciore durante la minzione
  • Spinta frequente o intensa per urinare, spesso con pochissima comparsa
  • Pressione o dolore nella parte bassa della schiena o nell’addome
  • Urina nuvolosa, scura, sanguigna o con strani odori
  • Sensazione di stanchezza o traballante
  • Febbre o brividi (segnalazione dell’infezione potrebbe aver raggiunto i reni)

I fattori di rischio per l’UTI, specifici per le donne, includono:

  • Anatomia femminile (come accennato in precedenza)
  • Attività sessuale: la ricerca indica che le donne sessualmente attive tendono a sperimentare IVU più regolarmente rispetto a quelle che non sono sessualmente attive. Questo potrebbe avere qualcosa a che fare con i batteri trasportati dagli uomini e la stretta vicinanza di tutte le parti.
  • contraccettivi: Alcuni tipi di controllo delle nascite possono anche svolgere un ruolo nel rischio UTI. Diaframmi e preservativi spermicidi o altri agenti sembrano aumentare il rischio.
  • Menopausa: La menopausa può anche aumentare il rischio a causa di livelli più bassi di estrogeni circolanti. Ciò può comportare modifiche che aumentano la vulnerabilità alle infezioni.

Altri fattori di rischio includono:

  • Anomalie genetiche del tratto urinario che possono portare a blocchi
  • Blocchi nelle vie urinarie derivanti da calcoli renali o ingrossamento della prostata
  • Sistema immunitario soppresso; avere una condizione come il diabete o altre malattie che spingono il sistema immunitario in overdrive
  • Uso del catetere
  • Recente procedura urinaria

Il succo di mirtillo e gli integratori sono spesso raccomandati per il trattamento o la prevenzione delle UTI in quanto concentrazioni elevate di composti fenolici – antiossidanti specifici per certe piante – che, teoricamente, dovrebbero offrire effetti terapeutici per i sintomi dell’infezione. I composti in mirtilli rossi di particolare interesse includono flavonoidi e tannini.

Composti attivi in ​​succo di mirtillo per combattere l’UTI

Ciò che rende il succo di mirtillo un trattamento naturale attraente per le IVU sono le concentrazioni di potenti composti flavonoidi e fenolici. In particolare, i composti benefici sono i flavonoidi quercetina e miricetina; e il composto fenolico acido benzoico.

  • La quercetina ha riconosciuto benefici antiossidanti e antistaminici
  • La miricetina ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie
  • L’acido benzoico ha benefici antifungini e antibatterici

Quindi, quando si considerano le UTI, sembra abbastanza chiaro perché il succo di mirtillo potrebbe offrire sollievo e potenzialmente ridurre la probabilità di recidiva. Questi composti presentano tutti quasi i benefici esatti per tenere a bada la proliferazione dei batteri e ridurre i sintomi.

Va anche notato che molte delle varietà di succo di mirtillo zuccherino disponibili nel negozio sono versioni diluite. Se vuoi ottenere il massimo nutrimento possibile dal succo di mirtillo, gli esperti consigliano di ottenerlo forte e dritto, senza troppe elaborazioni. Gusterà più forte, tarter e sarà più viscoso, ma è così che sono i succhi naturali.

Il succo di mirtillo è efficace per le UTI? Cosa dice la ricerca

Certo, la ricerca non sempre supporta la teoria. Questo sembra essere il caso per quanto riguarda l’efficacia del succo di mirtillo. Sebbene il succo di mirtillo sia stato ampiamente studiato, i risultati sul fatto che possa aiutare con l’UTI sono misti. E la metanalisi più nota utilizzata mostra un piccolo, ma positivo effetto di bere succo di mirtillo su UTI, ma la maggior parte degli altri studi non ha mostrato un effetto positivo. Uno studio in particolare, finanziato dal produttore di succo di mirtilli “Ocean Spray”, ha trovato un beneficio, ma i suoi risultati non sono esattamente quello che possono sembrare.

Gli studi che hanno mostrato benefici sembrano essere circondati da preoccupazioni, in particolare a causa di tre fattori:

  • il periodo di studio si è concluso prima del termine per la ricorrenza
  • bias di pubblicazione
  • mancanza di chiarezza sulla presenza di batteri

Pertanto, la possibilità che si presentasse una UTI era notevolmente diminuita e probabilmente mostrava risultati sproporzionatamente migliori. Gli studi tendono anche a concentrarsi sulle donne a rischio di UTI ricorrenti e non necessariamente sulla popolazione generale. Ciò significa che il succo di mirtillo potrebbe non essere efficace per le popolazioni generali, anche se in alcune popolazioni sono stati riscontrati lievi miglioramenti.

Nel complesso, la ricerca non sembra sostenere l’idea che il succo di mirtillo sia un trattamento naturale efficace per l’UTI, e sembra che la sua utilità nel trattare l’UTI sia più un mito medico che reale. Ma per fortuna, ci sono altri metodi di trattamento per UTI.

Come ridurre il rischio di UTI / Trattare UTI

Ok, quindi anche se il succo di mirtillo non offre i metodi di guarigione o prevenzione che desideri, ci sono altri modi per ridurre il rischio e curare un’infezione del tratto urinario.

I metodi di trattamento comprendono l’uso di antibiotici a basso dosaggio, l’assunzione di antibiotici a dose singola direttamente dopo il sesso, l’assunzione di un antibiotico per uno o due giorni se compaiono i sintomi o l’uso di test delle urine a casa per identificare un’infezione. Bere molta acqua può anche aiutare a svuotare il sistema.

Per prevenire UTI ricorrenti, utilizzando metodi naturali puoi:

  • Svuota la vescica non appena senti il ​​bisogno di andare.
  • Pulire da davanti a dietro
  • Bevi tanta acqua
  • Scegli le docce invece dei bagni
  • Evitare spray profumati per l’igiene femminile e prodotti da bagno profumati
  • Urinare dopo il sesso per eliminare eventuali batteri eventualmente introdotti
  • Se si utilizza un diaframma o preservativi con spermicida per il controllo delle nascite, prendere in considerazione il passaggio a un altro metodo.
  • Mantenere asciutta la zona genitale indossando biancheria intima di cotone e indumenti larghi.