Cerca
Cerca
Segni di basso progesterone: cause ed effetti sulla gravidanza

Segni di basso progesterone: cause ed effetti sulla gravidanza

Durante una gravidanza, è importante capire perché e come i livelli di progesterone fluttuano, così come il basso livello di progesterone può influenzare la madre e il feto. L’ormone progesterone è fondamentale per concepire oltre a svolgere una gravidanza a termine. Le cause dei bassi livelli di progesterone possono essere esterne o interne e i sintomi del progesterone basso sono importanti da riconoscere per prevenire eventuali problemi durante la gravidanza.

Quindi, qual è il progesterone? Il progesterone è un ormone sessuale che regola il ciclo mestruale e prepara l’utero per una gravidanza. Livelli irregolari possono portare a infertilità o aborto.

Questo ormone è prodotto dalle ghiandole surrenali, dalle ovaie e dalla placenta. Il progesterone è anche essenziale per lo sviluppo del seno e svolge un ruolo chiave durante l’allattamento.

Comprensione dei bassi livelli di progesterone

I livelli di progesterone fluttuano durante il ciclo mestruale. Nei primi giorni, noti come fase follicolare, i livelli di progesterone sono bassi. Questi livelli aumentano lentamente durante la fase di ovulazione da 10 a 18 giorni e aumentano ad un livello alto durante la fase luteale, poco prima dell’inizio del periodo.

I livelli di progesterone si stabilizzeranno con una gravidanza. È durante le prime sette-nove settimane che la placenta diventa il produttore di progesterone. Questo fa aumentare i livelli di progesterone durante la gravidanza e diminuisce dopo la nascita una volta che la placenta viene erogata.

I livelli di progesterone sono misurati da nanogrammi per millilitro. Le gamme normali dipendono dalla salute dell’individuo e dai predittori del laboratorio di analisi.

Durante il ciclo mestruale, i livelli di progesterone sono misurati come meno di un nanogrammo per millilitro per i primi 14 giorni. I livelli possono variare da due a 25 nanogrammi per millilitro nei prossimi 15-28 giorni.

I livelli di gravidanza del progesterone sono misurati in base allo stadio della gravidanza. Nel primo trimestre, i livelli variano da 10 a 44 nanogrammi per millilitro. La quantità varia da 19,5 a 82,5 nanogrammi per millilitro durante il secondo trimestre e, infine, i livelli di picco da 65 a 290 nanogrammi per millilitro durante il terzo trimestre.

Mentre alti livelli di progesterone possono essere collegati a una gravidanza tradizionale, una gravidanza molare, un tumore surrenale o ovarico o un’eccessiva produzione di ormoni delle ghiandole surrenali sono anche possibili fattori.

Un deficit di progesterone è spesso visto con un aborto spontaneo o problemi di ovulazione. Livelli bassi possono essere presenti anche nelle donne in postmenopausa.

Quali sono i segni del basso progesterone?

1. Difficoltà a rimanere incinta

Cercare di concepire può essere una lotta per molte donne. Un basso livello di progesterone può rendere difficile la gravidanza.

Un calo dei livelli di progesterone avviene senza fecondazione di un uovo. Ciò ostacolerà le immediate possibilità di concepire come il rivestimento dell’utero non si ispessisca come richiesto.

I livelli di progesterone possono dover essere valutati se una donna ha difficoltà a rimanere incinta dopo diversi mesi di tentativi.

2. Difficoltà a rimanere incinta

Una volta confermata la gravidanza, il rischio di mantenere vivo il feto dipende da un livello di progesterone equilibrato. Durante la gravidanza, la placenta produce progesterone per supportare il feto in circostanze normali.

Senza livelli sufficienti, il rivestimento dell’utero inizia a diradarsi e si può verificare un aborto spontaneo. Supplementi di progesterone sono talvolta utilizzati per aumentare i livelli necessari.

Ciò detto, l’aumento dei livelli di progesterone con integratori non garantisce una gravidanza sana.

Una ragione potrebbe essere dovuta alla difficoltà nel misurare il dosaggio, i tempi o la via appropriati dell’integrazione richiesta in relazione al possibile scambio di ormoni, come hanno osservato i ricercatori in una recensione pubblicata nel 2005 dal Current Opinion in Obstetrics and Gynecology.

Per decenni, c’è stata la preoccupazione che l’uso di integratori di progesterone per prevenire aborti possa effettivamente causare l’aborto spontaneo del feto. I ricercatori dell’Università di Birmingham hanno studiato gli effetti delle sostituzioni ormonali su donne con una storia di aborti multipli senza una spiegazione ragionevole. I risultati, pubblicati nel 2015, hanno mostrato che coloro che avevano ricevuto integratori di progesterone nel primo trimestre di gravidanza non avevano meno probabilità di subire un aborto rispetto a quelli che non lo facevano.

Lo studio riporta inoltre che non vi sono risultati di effetti nocivi sul feto di queste stesse donne con una gravidanza di successo.

3. Sanguinamento e dolore addominale

Mentre ci sono molte ragioni per un forte dolore addominale o sanguinamento durante la gravidanza, avere bassi livelli di progesterone potrebbe essere una causa sottostante. Ciò si osserva nei casi in cui il rivestimento dell’utero comincia a diluirsi e indebolirsi.

Individuare e moderare la perdita di sangue può indicare un aborto spontaneo, come riferito in un rapporto pubblicato sul Nigerian Medical Journal. Questa revisione del 2012 suggerisce inoltre che il sanguinamento e qualsiasi sintomo di accompagnamento possono essere alleviati da livelli più alti di progesterone.

Per quelle donne che non sono in gravidanza, i livelli di progesterone possono essere misurati da diversi sintomi e da un cambiamento nei loro cicli mestruali.

Alcuni dei segni e dei sintomi da tenere sotto controllo con bassi livelli di progesterone comprendono cambiamenti significativi dell’umore, depressione estrema o ansia, emicranie, forti mal di testa, vampate di calore e una diminuzione del desiderio sessuale.

I segni legati alle mestruazioni di un basso livello di progesterone possono includere:

  • abbreviato cicli mestruali: Un ciclo mestruale che dura solo fino a 26 giorni tra le date di inizio può indicare bassi livelli di progesterone. Questo dovrebbe essere visto soprattutto nei periodi di pre-menopausa, in quanto il corpo riduce naturalmente la sua produzione in questo momento. Può anche essere visto in alcuni casi tra le giovani donne.
  • Periodi irregolari: Un ciclo mestruale che si verifica troppo frequentemente o è distanziato di diversi mesi può anche indicare che i livelli di progesterone sono bassi. Questo è spesso causato da uno squilibrio di progesterone ed estrogeno.
  • Macchia irregolare: Bassi livelli di progesterone possono anche causare una minima quantità di sanguinamento vaginale. Questo può verificarsi prima o dopo il ciclo mestruale atteso.
  • Sindrome premestruale: Comunemente nota come PMS, questa condizione mensile può influenzare l’umore di una donna giorni prima dell’inizio delle mestruazioni. Può anche causare gonfiore, crampi addominali, depressione e mal di testa. Una recensione di Harvard Review of Psychiatry ha riportato che questi sintomi possono essere alleviati con un livello adeguato di progesterone.
  • Ipotiroidismo: Ipotiroidismo si riferisce a una tiroide iperattiva. Ciò può causare mestruazioni irregolari, depressione, forti sbalzi d’umore e affaticamento estremo. Un’analisi di studio randomizzata, controllata con placebo, pubblicata nella rivista Clinical Endocrinology, ha rilevato che l’attività della tiroide è legata ai livelli di progesterone presenti nelle donne in postmenopausa con normale funzione tiroidea.
  • Ansia: Poiché il sistema nervoso si basa sul progesterone per una corretta funzione cerebrale, un livello basso può causare uno spostamento dell’umore e l’ansia può svilupparsi. I cambiamenti ormonali del ciclo mestruale possono anche contribuire all’ansia.
  • Sex drive: I livelli di progesterone possono avere un effetto diretto sui desideri sessuali. Ricercatori dell’Università della California, Santa Barbara hanno riferito che con l’aumento dei livelli di progesterone durante il ciclo mestruale, l’interesse per i rapporti sessuali è diminuito. Questo studio del 2013 ha inoltre concluso che i bassi livelli riscontrati prima dell’ovulazione innescavano un aumento del desiderio sessuale.

Va notato che la letteratura più recente suggerisce che il desiderio sessuale diminuisce effettivamente con la presenza di bassi livelli di progesterone.

  • Seno fibrocistico: Bassi livelli di progesterone possono causare lo sviluppo di una malattia fibrocistica del seno. Piccoli grumi dolorosi possono essere avvertiti nei seni. Questi sono solitamente non cancerosi e possono variare di dimensioni durante il ciclo mestruale.

Segni di basso progesterone durante la gravidanza

La gravidanza ha il suo insieme di segni e sintomi, molti dei quali sono normali e possono anche essere un’indicazione di bassi livelli di progesterone.

  • Spotting di sangue
  • Gravi crampi addominali
  • Mal di schiena
  • Fatica estrema
  • Tenerezza del seno
  • Basso livello di zucchero nel sangue
  • Secchezza vaginale
  • Insonnia
  • Depressione

In che modo il basso progesterone influenza la gravidanza?

Come notato sopra, il progesterone è essenziale per una gravidanza sana e di successo. Un livello basso di progesterone influenzerà lo sviluppo del feto e l’esito della gravidanza.

1. Prima della gravidanza

Poiché il progesterone è fondamentale per preparare l’utero ad accettare un ovulo fecondato per lo sviluppo, bassi livelli possono ostacolare questo processo. Senza una quantità sufficiente di progesterone, l’endometrio sottile risultante non può supportare l’uovo.

2. Durante la gravidanza

Un basso livello di progesterone durante la gravidanza può portare a un aborto spontaneo. È altrettanto importante durante il periodo che precede la gravidanza avere ampi livelli di progesterone per continuare a supportare il feto. Il progesterone prodotto dalla placenta è responsabile del mantenimento di questo ambiente dopo le prime 10 settimane di gravidanza.

Quali sono le cause del progesterone basso?

Conoscere i fattori scatenanti del basso progesterone durante la gravidanza può aiutare a prevenire la caduta dei livelli, prevenendo così le complicazioni.

  • Stress: La causa più comune dei bassi livelli di progesterone è l’alto livello di stress. Durante un periodo stressante di preoccupazione e preoccupazione, come quello della gravidanza, il corpo produce un ormone dello stress noto come cortisolo. Questo ormone può impedire la produzione e le azioni del progesterone.
  • xenoestrogens: Uno xenoestrogeno è un composto chimico simile agli estrogeni presente in molti alimenti, cosmetici e contenitori di plastica. Può essere sintetico o naturale, ma il corpo umano non può produrre l’ormone. Gli xenoestrogeni imitano gli estrogeni e possono erroneamente guidare il corpo ad aumentare i nostri livelli di estrogeni. Questo, a sua volta, può abbassare i livelli di progesterone mentre il corpo riduce i livelli di estrogeni.
  • Esercizio eccessivo: Le routine di esercizi ad alta energia hanno un effetto diretto e negativo sulla produzione di progesterone. Queste forme di movimento aumentano i livelli del cortisolo prodotto naturalmente a causa dello sforzo fisico sul corpo. Il progesterone viene quindi utilizzato per convertire nel cortisolo necessario, con conseguente bassi livelli di progesterone.
  • Gravidanza extrauterina: Livelli inferiori al normale di progesterone nelle prime fasi della gravidanza possono essere causati da una condizione nota come gravidanza extrauterina. Questo vede una gravidanza svilupparsi all’interno della tuba di Falloppio in contrapposizione all’utero. Un aborto o interruzione della gravidanza è il risultato finale. Grave dolore addominale, dorsale e pelvico, oltre a nausea, vertigini e spotting sono sintomi.

I livelli di progesterone possono essere influenzati dallo stato fisico ed emotivo dell’individuo. Cambiano costantemente durante il ciclo mestruale e in particolare durante la gravidanza.

Bassi livelli di progesterone durante la gravidanza possono essere un segno comune e innocuo dei cambiamenti ormonali fluttuanti sperimentati, a seconda della fase della gravidanza.

Poiché i livelli di progesterone normalmente aumentano durante la gravidanza, bassi livelli possono essere collegati a una grave condizione di salute della mamma o del feto. Lo stress estremo e l’affaticamento possono anche essere la causa e, mentre questi sono prevenibili e curabili, bassi livelli costanti dell’ormone progesterone possono portare ad aborto spontaneo.