Cerca
Cerca
Scorbuto è contagioso? Suggerimenti per la prevenzione e il trattamento

Scorbuto è contagioso? Suggerimenti per la prevenzione e il trattamento

Una volta una diffusa “piaga del mare”, la carenza di vitamina C nota come lo scorbuto è una condizione curabile e gestibile nel mondo di oggi. A causa di molte morti legate alla malattia nel corso della storia, rimane la domanda “Lo scorbuto è contagioso?”. Il trattamento per lo scorbuto o lo scorbuto spesso comporta semplici cambiamenti nella dieta.

Il corpo umano non può produrre la vitamina C da solo. Pertanto, è importante includere alimenti ricchi di vitamine nella vostra dieta quotidiana.

Mentre molti dei frutti e delle verdure che consumiamo contengono le quantità raccomandate quotidiane di vitamina C, la mancanza di accesso ai prodotti freschi è un problema in molte parti del mondo.

Coloro che hanno accesso agli alimenti arricchiti con vitamina C possono anche essere a rischio di scorbuto a causa di condizioni mediche o comportamentali come il morbo di Crohn o alcuni disturbi alimentari.

Chi è colpito dallo scorbuto (Scorbutus)?

Per secoli, le persone colpite dallo scorbuto non avevano accesso alla vitamina C attraverso fonti come frutta e verdura fresca.

Questa condizione è stata la causa della morte per milioni di persone, i più famosi marinai durante l’era dell’esplorazione. Tra il XVI e il XIX secolo, molti hanno vissuto la vita sulle acque del mare per mesi e persino anni alla volta senza vitamina C.

Nei tempi moderni, il numero di quelli con lo scorbuto è significativamente più basso; tuttavia, molti continuano a soffrire della condizione. Mentre molti casi sono segnalati in paesi sottosviluppati in cui la malnutrizione è estesa, lo scorbuto è ancora un problema tra le persone con determinate condizioni o malattie.

Quelli a maggior rischio di carenza includono:

  • Casi di malnutrizione cronica
  • Sottonutrito da meno di due porzioni di frutta e verdura al giorno
  • alcolisti
  • I fumatori
  • anziano
  • Bambini piccoli
  • Seguaci dieta Fad
  • Casi di disturbi alimentari
  • Pazienti in dialisi
  • Casi psichiatrici
  • Casi di malassorbimento
  • Pazienti dispepsia
  • Casi di malattia infiammatoria intestinale
  • Pazienti a basso reddito
  • Bambini autistici e giovani adulti

Scorbuto è contagioso?

Lo scorbuto è contagioso? No. Poiché lo scorbuto è causato da una mancanza di vitamina C, non è una malattia trasferibile.

Quali sono i sintomi dello scorbuto (Scorbutus)?

I sintomi dello scorbuto si manifestano dopo che il corpo si è impoverito della vitamina C, che è nota per essere essenziale per l’assorbimento del ferro, così come una buona salute della pelle con la produzione di collagene.

Inoltre, i livelli di energia all’interno del corpo possono soffrire di scorbuto, in quanto la vitamina C aiuta nella creazione di dopamina, epinefrina, carnitina e noradrenalina.

Negli adulti, monitorare per:

  • Dolori articolari
  • Sanguinamento delle gengive o gonfiore
  • Fatica
  • Debolezza
  • punti rossi
  • Gonfiore di eventuali ferite

I sintomi progrediscono nel tempo, con i seguenti segni che compaiono entro uno o tre mesi dallo sviluppo dello scorbuto:

  • Sanguinamento sotto la pelle
  • Edema
  • Dolore, in particolare il dolore osseo
  • Peli di cavatappi
  • Grave malattia di gomma
  • Perdita dei denti
  • Cambiamenti di umore
  • Depressione
  • Mancanza di respiro
  • itterizia
  • Febbre
  • Sanguinamento spontaneo
  • convulsioni

Nei neonati e bambini piccoli, in particolare quelli sul disturbo dello spettro autistico, lo scorbuto può presentarsi come:

  • Diarrea
  • Perdita di appetito
  • Febbre alta
  • Irritabilità
  • Dolore alle gambe

Cause dello scorbuto (Scorbutus)

Una mancanza di vitamina C è la causa principale dello scorbuto. Gli effetti di tale deficienza comprendono una gamma più ampia di complicanze dovute all’aumento dei sintomi.

Lo scorbuto può essere legato alle seguenti condizioni mediche e attività:

  • Bassi livelli di ferro
  • Rigenerazione delle cellule lente
  • Uso eccessivo di alcool o droghe
  • Complessi disturbi mentali come la schizofrenia
  • Depressione
  • Chemioterapia e trattamenti radiazioni
  • Condizioni digestive come la colite ulcerosa o il morbo di Crohn
  • Problemi alimentari
  • Uso del tabacco
  • Gravidanza
  • L’allattamento al seno

Come prevenire lo scorbuto (Scorbutus)

Poiché lo scorbuto è essenzialmente una carenza di vitamina C, è una delle condizioni mediche più curabili. Il corpo umano fa affidamento sul corretto apporto di nutrienti essenziali attraverso cibo, bevande o integratori.

Mantenendo una dieta arricchita con vitamina C, lo scorbuto può essere curato e prevenuto. L’importo giornaliero raccomandato per gli adulti è compreso tra 65 e 90 milligrammi. Gli importi extra sono solitamente escreti nelle urine.

L’uso eccessivo o un megadose di vitamina C può portare a nausea, gonfiore, costipazione o diarrea, mal di testa, crampi addominali e calcoli renali.

La prevenzione inizia con l’inclusione di cibi arricchiti con vitamina C nella dieta quotidiana. Un’arancia di medie dimensioni soddisfa la raccomandazione giornaliera con 70 milligrammi di vitamina C.

Altre buone fonti sono le fragole, le arance, i limoni, i pomodori, le carote, i broccoli, i cavoli, i peperoni e gli spinaci. I piatti principali includono ostriche e fegato.

L’acido ascorbico in queste fonti alimentari può essere diminuito o perso con il calore o durante la conservazione in luoghi bui. La vitamina C è la migliore fonte di frutta e verdura fresca cruda.

Comprensione delle assunzioni dietetiche raccomandate di vitamina C

Le indennità dietetiche raccomandate per la vitamina C sono suggerite dal Food and Nutrition Board dell’Istituto di Medicina presso le National Academies. Questi valori vengono utilizzati dai professionisti medici per impostare un livello nutrizionale di nutrienti essenziali come la vitamina C.

Sulla base di individui sani, età e sesso, le seguenti categorie delineano le basi di tali livelli stabiliti:

1. Indennità dietetica raccomandata

Indicato come RDA, questo riconosce la quantità di un nutriente necessario per mantenere una buona salute.

2. Presa adeguata

Conosciuto come AI, questo è il livello di nutrienti al di sotto della RDA di un’adeguata quantità di vitamine e minerali per la salute.

3. Livello di assunzione superiore tollerabile

Designata con il simbolo UL, questa impostazione fornisce il livello di nutrienti necessari per evitare effetti negativi sulla salute.

Le RDA di vitamina C sono le seguenti:

  • 0-6 mesi – 40 milligrammi (mg) *
  • 7-12 mesi – 50 mg *
  • 1-3 anni – 15 mg
  • 4-8 anni – 25 mg
  • 9-13 anni – 45 mg
  • 14-18 anni – 75 mg (maschi); 65 mg (femmine); 80 mg (in gravidanza); 115 mg (allattamento)
  • 19+ anni – 90 mg (maschi) 75 mg (femmine); 85 mg (in gravidanza); 120 mg (allattamento)

Scorbuto (Scorbutus)

Il trattamento con lo scorbuto comporta l’assunzione adeguata di prodotti a base di vitamina C. Come notato sopra, le quantità raccomandate per neonati e adulti variano, così come le fonti.

I neonati che necessitano di vitamina C aggiuntiva possono acquisire la sostanza nutritiva attraverso il latte materno immediatamente dopo la nascita. Per le madri non in grado di allattare, o per i bambini in svezzamento, viene somministrato latte vaccino con un supplemento di vitamina C.

Gli adulti con una carenza di vitamina C possono trovare un trattamento attraverso alimenti o integratori. Una diagnosi di scorbuto può anche andare oltre la carenza di vitamina C e richiedere un trattamento più specializzato.

1. Frutta e verdura

Molti frutti e verdure sono fonti naturali di vitamina C.

Questo nutriente è meglio assorbire da fonti fresche e crude, poiché il calore della cottura può ridurre la potenza della vitamina C.

La cottura a vapore dei prodotti è una scelta migliore rispetto all’ebollizione, alla cottura o alla frittura per i contorni.

2. Supplementi

Un integratore di vitamina C in forma di pillola o liquido può essere un’opzione per coloro che non hanno accesso a frutta e verdura fresca.

Poiché un sovradosaggio di vitamina C può manifestarsi nella misura di sintomi gravi, potrebbe essere necessario prescrivere degli integratori.

3. Trattamento specializzato

In alcuni casi di carenza di vitamina C, può essere necessario un medico.

Un dietologo o un nutrizionista può aiutare a delineare un piano alimentare adeguato per le particolari esigenze dietetiche.

Assistenti sociali e terapisti occupazionali si riferiscono a persone con lo scorbuto che non sono in grado di svolgere attività commerciali o di cucinare a causa di una condizione fisica.

Un rimando a un gastroenterologo può essere necessario se la carenza di vitamina C è legata a un problema digestivo. Questo è spesso visto con condizioni come la malattia di Crohn.

Uno psicologo può essere d’aiuto nei casi in cui lo scorbuto deriva da una complessa condizione di salute mentale come depressione, schizofrenia, anoressia o altre condizioni comportamentali. Spesso, queste condizioni hanno una correlazione diretta o indiretta con un disturbo alimentare.

Lo scorbuto non è contagioso, ma è trattabile

Lo scorbuto è stato la causa di milioni di morti nel corso dei secoli, e si pensava che fosse una malattia contagiosa, simile a una piaga, finché non si è scoperto che la condizione era dovuta a una carenza di vitamina C.

Se l’assenza di questo nutriente essenziale è dovuta alla mancanza di accesso a frutta e verdura fresca o è una compensazione di un’altra condizione medica, lo scorbuto è una malattia curabile e prevenibile.