Cerca
Cerca
Quanto dura il gocciolamento postnasale?

Quanto dura il gocciolamento postnasale?

Con frequenti colpi di tosse, congestione nasale e la voglia di espellere il muco, probabilmente ti sei chiesto spesso: “Quanto dura la flebo postnasale?” Ci sono molte cause di gocciolamento postnasale, e i sintomi di molte infezioni nasali e di gola o irritanti sono strettamente legato. Ma cos’è la flebo postnasale?

Il gocciolamento postnasale si verifica quando si produce un muco denso e eccessivo che si accumula nella parte posteriore della gola. Questo può portare a tosse, mal di gola o congestione nasale.

Il nostro corpo produce continuamente secrezioni di muco per combattere l’infezione, scovare agenti patogeni dannosi e mantenere l’umidità interna dei vari passaggi e cavità della nostra testa e del collo. Senza alcuna stimolazione, il nostro corpo secerne naturalmente questo muco senza problemi.

Quali sono le cause Gocciolamento postnasale?

Ora che capiamo cos’è la flebo post nasale, esamineremo le cause di questa condizione. Quindi, esattamente da cosa è causato il gocciolamento postnasale?

Le condizioni comuni e le cause sottostanti che scatenano la flebo postnasale includono quanto segue:

  • Influenza
  • Raffreddori comuni
  • Reflusso gastrico
  • Sinusite o una sinusite che provoca l’infiammazione delle cavità del seno
  • Una reazione allergica (noto anche come gocciolamento postnasale allergico)
  • Alimenti che stimolano la produzione di muco in eccesso, come cibi piccanti e latticini
  • Fluttuazioni meteorologiche, aria secca o temperature estremamente rigide
  • Ambienti riscaldati durante i mesi invernali
  • Un’ostruzione nei passaggi nasali, come un piccolo oggetto estraneo
  • Alcuni farmaci, come quelli per la pressione arteriosa e il controllo delle nascite
  • Cambiamenti di livello ormonale
  • Gravidanza
  • Sostanze irritanti ambientali come fumo, profumi e colonie e fumi provenienti da prodotti per la pulizia e prodotti chimici
  • Una condizione del setto deviato, in quanto potrebbe ostruire le pareti del passaggio nasale, che potrebbero essere inclinate o collassate
  • Malattia da reflusso gastroesofageo

Sintomi di gocciolamento postnasale

I sintomi gocciolanti postnasali possono variare da lievi a gravi e possono ripresentarsi durante il periodo della condizione. Una tosse persistente può andare e venire e può peggiorare ogni volta che appare.

I sintomi della flebo postnasale includono:

  • Tosse costante
  • Frequente schiarimento della gola
  • Un naso che cola
  • Congestione nasale
  • La voglia di espellere il muco attraverso la bocca o il naso
  • Mal di gola
  • Raucedine
  • Respiro sibilante
  • La necessità di ingoiare costantemente
  • Nausea
  • Fatica estrema
  • La sensazione di un grumo in fondo alla gola
  • Alito cattivo
  • Bocca asciutta

Quanto dura il gocciolamento postnasale?

Una volta comparsi i sintomi irritanti e agonizzanti, sembrano soffermarsi per un po ‘. Quindi, quanto dura la flebo postnasale? Tutto dipende dall’individuo, dal suo attuale stato di salute e dal tipo di trattamento che stanno seguendo. Tuttavia, una flebo postnasale di solito dura per almeno alcuni giorni.

I fattori che influenzano la durata del tempo possono includere la causa originaria della raccolta del muco, che influenza anche la quantità prodotta. Inoltre, condizioni di gocciolamento postnasale cronico possono anche provocare effetti dannosi se non trattate.

Con una condizione di gocciolamento postnasale a causa di allergie, la quantità di esposizione al polline e la durata del tempo in aria possono determinare la durata della condizione. Detto questo, molti casi di gocciolamento postnasale possono durare per tutta la stagione pollinica.

La flebo postnasale con un’infezione virale o batterica, come il comune raffreddore o influenza, di solito percorre la durata della malattia.

I sintomi di una flebo postnasale che accompagna la gravidanza, come effetto collaterale del farmaco o da cambiamenti ormonali, possono essere sperimentati fino a quando la causa non viene risolta.

Ma nei casi in cui la flebo postnasale si verifica a causa di un setto separato, i sintomi possono persistere fino a quando il setto non viene regolato o raddrizzato.

Complicazioni gocciolanti postnasali

Con la flebo postnasale, il muco di solito si ispessisce e si accumula sulle pareti del naso e della gola. Questo può portare a difficoltà di respirazione e deglutizione.

L’accumulo di muco può anche indurre a cercare di liberarsi del muco sputandolo o inghiottendolo. Fare questo costantemente può sovraccaricare la gola e i muscoli bronchiali, causando danni o affaticamento. Questi muscoli potrebbero non essere in grado di funzionare correttamente se colpiti.

Inoltre, una miscellanea della gola e dei muscoli bronchiali con i nervi attaccati può causare uno spasmo laringeo. E un tale spasmo potrebbe interrompere la capacità di respirare.

Quando cercare l’attenzione medica

Un gocciolamento postnasale causato da un setto separato può richiedere la rimozione chirurgica o il trattamento del setto.

Se si sta tentando di trattare i sintomi della flebo postnasale per diversi giorni e non vi sono miglioramenti, consultare un medico. Può essere il risultato di una condizione di salute di base come GERD o un’ostruzione nelle vie aeree.

Dovresti parlare con il tuo medico se:

  • La flebo postnasale continua per 10 o più giorni
  • Lo scarico nasale giallo o verde o muco è presente
  • Hai la febbre
  • Lo scarico sanguinante o il muco sono presenti
  • Il gocciolamento postnasale ha un cattivo odore quando scaricato
  • Stai vivendo un forte dolore al seno

La flebo postnasale può causare una sensazione travolgente di dolore, affaticamento e disagio generale. È un sintomo comune del comune raffreddore, dell’influenza, delle allergie e delle condizioni di reflusso gastrico.

La durata della gocciolamento postnasale dipende molto dalla causa sottostante e dal modo in cui influisce sui passaggi nasali e delle vie respiratorie.

Poiché il nostro corpo produce costantemente muco per mantenere umide le vie aeree, il naso e la faringe e per intrappolare i patogeni nocivi, il rischio di gocciolamento post-nasale è alto. Se il muco si accumula nella parte posteriore della gola e si ispessisce, la capacità respiratoria diminuisce mentre i muscoli che lavorano per liberare il muco si indeboliscono.

Il trattamento domiciliare della flebo postnasale può essere possibile. Tuttavia, è richiesta assistenza medica con segni di una grave infezione.