Cerca
Cerca
Quali sono le cause mal di testa cervicogenico? Sintomi, trattamento e prevenzione

Quali sono le cause mal di testa cervicogenico? Sintomi, trattamento e prevenzione

Che cosa è un mal di testa cervicogenico?

Il mal di testa cervicogenico ha origine nella spina cervicale o collo. Sono classificati come cefalee secondarie; in quanto tali, sono causati da un problema relativo ad un altro problema di salute.

Questi mal di testa sono facilmente erroneamente diagnosticati come emicranie o mal di testa da tensione, ma ci sono alcune differenze sostanziali e una corretta diagnosi è essenziale per il trattamento. È possibile che si verifichino mal di testa alla base del collo o dolore al collo e mal di testa che si verificano contemporaneamente a questo tipo di mal di testa.

I mal di testa cervicogenici sono il risultato di una varietà di problemi che interessano il collo, che vanno da una cattiva postura e rischi professionali a lesioni acute e fratture o tumori. Sono piuttosto comuni e di solito sono gli effetti collaterali delle abitudini di vita, ma la chiave per trattarli è essere consapevoli che sono il risultato di una causa non correlata alla testa.

Pertanto, trattare la causa è più importante che scoppiare alcuni antidolorifici.

Quali sono le cause mal di testa cervicogenico?

Ci sono molteplici cause di cefalea cervicogenica e potresti non sapere mai esattamente cosa sia il tuo. Possono essere attivati ​​dal movimento istantaneo o inseriti da anni di mantenere determinate posizioni.

Loro includono:

  • Problemi con le ossa del collo (vertebre)
  • La tua professione (addetto alla reception, parrucchiere, carpentiere o camionista, ad esempio, dove la testa viene spinta fuori dal corpo)
  • Cascate
  • Infortunio sportivo
  • Colpo di frusta
  • Artrite
  • Qualsiasi tipo di compressione nervosa
  • Tumore
  • Piccola frattura al collo o alla colonna vertebrale
  • Cattiva postura (slouching, tecnica di sollevamento scarsa)

Quali sono i sintomi di un mal di testa cervicogenico?

A volte i sintomi di cefalea cervicogenica si sentono come emicrania o mal di testa da tensione, ma hanno fattori distintivi. Poiché hanno origine nel collo, è possibile notare dolore nelle aree connettive o una gamma ridotta di movimento.

I sintomi includono:

  • Dolore su un lato della testa o del viso
  • Dolore costante, non il dolore lancinante associato alle emicranie
  • Dolore alla testa durante tosse, starnuti o respiro profondo
  • Dolore a lunga durata, da poche ore a pochi giorni
  • Torcicollo
  • Gamma di movimento ridotta
  • Dolore che si concentra in un punto, come la parte posteriore o anteriore della testa, intorno all’occhio, ecc.

In alcuni casi, possono comparire sintomi che rispecchiano emicranie. Loro includono:

  • Sentirsi stordito
  • vomito
  • Dolore che si estende al braccio o alla spalla
  • Sensibilità alla luce
  • Sensibilità al rumore
  • Visione offuscata

Mal di testa cervicogenico: come sono diversi da un mal di testa emicrania?

La più grande differenza tra un mal di testa cervicogenico e l’emicrania è che il primo è un mal di testa secondario e quest’ultimo è una causa primaria. Il mal di testa cervicogenico è causato da un problema di salute di fondo; le emicranie non lo sono

Certo, potresti non essere in grado di diagnosticare da solo. Alcune delle differenze che potresti notare sono che è un dolore costante piuttosto che pulsante. Potresti anche avere qualche problema a muovere normalmente testa e collo.

Inoltre, il dolore non cambierà i lati. Essenzialmente, è un mal di testa unilaterale. Inoltre, potrebbe non esserci alcun aspetto di alcuni sintomi specifici dell’emicrania, come la sensibilità alla luce o al rumore.

Diagnosi di cefalea cervicogenica

Una diagnosi di cefalea cervicogenica deve essere fatta dal medico per fornire un trattamento adeguato. A differenza dei mal di testa primari, trattare la fonte del mal di testa è la priorità, quindi è necessario un processo più intenso per diagnosticare.

Varie tecniche utilizzate per diagnosticare un mal di testa cervicogenico includono:

  • Chiedendo l’occupazione
  • Valutazione della postura
  • Imaging da una radiografia, TAC o risonanza magnetica
  • Blocco nervoso: una dose di medicina intorpidita somministrata a certi nervi del collo; se il dolore diminuisce, è probabile che il mal di testa sia causato da un problema nervoso al collo
  • Test della gamma di movimento per vedere quanto lontano è possibile spostare il collo / la testa
  • Prove di pressione: il medico applicherà manualmente la pressione su determinate aree del collo per vedere se produce dolore.
  • In alcuni casi possono essere richiesti esami del sangue per vedere se il dolore è un sottoprodotto della malattia.

Trattamento per cefalee cervicogeniche

Qualsiasi trattamento di cefalea cervicogenica dovrebbe coinvolgere i nervi nel collo e tali metodi varieranno tra gli individui.

Il trattamento sarà probabilmente composto da vari componenti come:

  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) come l’aspirina o farmaci per bloccare i nervi per gestire il dolore acuto di un mal di testa cervicogenico.
  • La fisioterapia, l’esercizio fisico e la terapia di massaggio saranno implementati per migliorare la postura e sciogliere il collo per eliminare lo stress dai nervi; esercizi di cefalea cervicogenica possono lavorare per migliorare la forza e la postura del corpo.
  • Può essere raccomandata la manipolazione spinale, che includerebbe lavoro con un fisioterapista, chiropratico o osteopata; possono usare tecniche che combinano la terapia fisica, il massaggio e il lavoro di rafforzamento / movimento articolare.
  • Possono essere raccomandate tecniche di rilassamento come lo yoga e l’agopuntura e, in alcuni casi gravi, può essere necessario un intervento chirurgico.

Poiché la postura e il posizionamento svolgono un ruolo importante, il trattamento migliore coinvolgerà la terapia fisica e una routine di esercizio continuo per mantenere i nervi sciolti ed evitare ulteriori problemi.

Prevenzione della cefalea cervicogenica

È possibile ridurre le probabilità di dolore al collo e mal di testa lavorando sulla postura.

Se riesci a tracciare una linea dritta dalle orecchie attraverso le spalle, i fianchi, le ginocchia e le caviglie, hai una buona postura. In caso contrario, potrebbe causare lesioni nervose al collo e causare mal di testa.

Puoi sistemare la postura con un regolare esercizio fisico, dormire su un cuscino solido che mantiene la testa in linea con il tuo corpo, o semplicemente trascorrendo meno tempo seduto e rilassato e più tempo in piedi.

Inoltre, portare il tuo smartphone in faccia anziché guardarlo dall’alto in basso può essere una forma di prevenzione o di un trattamento a casa cervicogenico.

Rimani attivo e riduci le possibilità di un mal di testa cervicogenico

Sebbene ci possano essere casi acuti di cefalea cervicogenica come colpo di frusta, infortunio o scossa, in molti casi, è il risultato di ripetuti attacchi di stress al collo da una postura scorretta.

Puoi darti la migliore possibilità di evitare questi mal di testa trascorrendo tempo dritti in piedi, rinforzando i tuoi muscoli e migliorando la tua postura.

Se la tua testa è dolorante e non sembra un’emicrania, vai subito dal medico per una corretta diagnosi e prescrizione del trattamento.