Cerca
Cerca
Quali sono le cause del dolore nei polmoni? 15 fonti potenziali

Quali sono le cause del dolore nei polmoni? 15 fonti potenziali

“Dolore nei polmoni” è una frase usata spesso per descrivere il dolore che una persona prova nel proprio petto. Potresti sentire come se il dolore provenisse dai tuoi polmoni. Tuttavia, il dolore polmonare non è necessariamente un termine preciso, poiché i polmoni non hanno recettori del dolore.

Poiché i polmoni in genere non elaborano il dolore, può essere difficile determinare l’origine del dolore e quali organi sono coinvolti.

Ad esempio, se si sente dolore al polmone sinistro, il dolore al petto generale è spesso il problema a portata di mano.

Continua a leggere per sapere che cosa causa dolore al petto nella zona del polmone, così come quando quel dolore ai polmoni è davvero dolore al petto.

Quali sono le cause del dolore nei polmoni?

Cosa causa dolore al petto nell’area polmonare? Per essere chiari, il dolore polmonare non è una condizione, è un sintomo.

Se avverte dolore alle costole o al petto, questo può essere correlato a qualsiasi sistema di organi all’interno delle regioni dell’addome e del torace. Questo include il tratto intestinale, il cuore e, sì, i polmoni.

Quelle che seguono sono 15 condizioni che possono essere la causa del tuo dolore al petto o ai polmoni. È importante notare che se si verificano i sintomi associati alle condizioni riportate di seguito e il dolore al petto o ai polmoni persiste, consultare il medico.

Su quella nota, iniziamo con ciò che causa il dolore al petto o quel dolore ai polmoni.

1. Pleurite

Quando vi è un’infiammazione della membrana, o pleura, che copre il lato interno della cavità toracica e del tessuto polmonare circostante, si può avvertire un dolore al petto che peggiora quando si tossisce, si starnutisce o si inspira.

La pleurite è il risultato di un’infezione polmonare o respiratoria.

2. Asma

Molte persone associano asma con respiro sibilante, ma sono presenti anche altri sintomi. Mentre alcuni sperimentano solo una tosse, anche la tensione al petto a causa della tosse persistente è abbastanza comune.

Una sensazione che sembra un dolore polmonare può verificarsi anche durante gli attacchi di asma grave.

3. Fumare

La maggior parte delle persone sa che fumare fa male ai polmoni. In effetti, gli effetti collaterali del fumo includono dolore toracico e senso di costrizione toracica.

Il dolore toracico è una delle caratteristiche principali della respirazione profonda del fumo. Non è normale per il corpo inalare sostanze illuminate per un periodo di tempo prolungato, e ciò include in particolare le sigarette.

La tosse, l’immunità abbassata e l’infiammazione dal fumo sono la probabile causa di quel dolore nella zona del petto o del polmone.

4. Embolia polmonare

L’embolia polmonare è una condizione molto grave e potenzialmente pericolosa per la vita che deriva da un coagulo di sangue nei polmoni. Questo può danneggiare parte del polmone, poiché riduce i livelli di ossigeno nel sangue e limita il flusso sanguigno.

Dolore al petto nella zona del polmone e mancanza di respiro sono i sintomi più comuni di un’embolia polmonare. Altri sintomi includono svenimenti, bassa pressione sanguigna, respiro accelerato, battito cardiaco accelerato e tosse con sangue.

5. Pneumotorace

Il pneumotorace si verifica quando l’aria rimane intrappolata vicino a un polmone. Una parte del polmone collasserà e questo libererà aria nella cavità toracica.

Di conseguenza, il dolore al petto che peggiora dalla respirazione è un sintomo comune. Il pneumotorace può anche svilupparsi a seguito di complicanze di una malattia polmonare o di un danno al torace.

Analogamente al pneumotorace, l’atelettasia del bibasilo può provocare dolore ai polmoni. Atelettasia bibasilare per definizione si riferisce a un collasso parziale o completo di un polmone o di entrambi i polmoni. Sebbene sia simile al pneumotorace, l’atelettasia del bibasilo è causata da diverse condizioni e situazioni. Il pneumotorace può portare ad atelettasia del bibasilo.

6. Polmonite

Infezioni polmonari come la polmonite possono anche causare vari tipi di dolore toracico, come la pleurite e dolori al torace profondi. Il dolore toracico è particolarmente frequente con movimento e respiro pesante.

La polmonite si presenta spesso all’improvviso e può essere un’infezione virale o batterica. Altri sintomi di polmonite comprendono brividi, febbre, tosse, tosse con muco, respiro sibilante e mancanza di respiro, respiro rapido e affaticamento.

7. Effetto pleurico

L’effusione pleurica, o il liquido della cavità toracica, si verifica quando vi è accumulo di liquido nella parete toracica e nei polmoni. Di conseguenza, il dolore al petto è un sintomo comune.

Questa condizione è spesso una complicazione di gravi problemi come il cancro, un’infezione polmonare, insufficienza cardiaca o pancreatite.

Altri sintomi comuni includono bassi livelli di ossigeno, febbre, tosse e difficoltà respiratorie.

8. Ipertensione polmonare

Ipertensione polmonare è alta pressione sanguigna nelle arterie che portano il sangue ai polmoni. La condizione si verifica quando i vasi sanguigni nei polmoni si bloccano.

I sintomi di ipertensione polmonare sono spesso scambiati per il semplice fatto di essere fuori forma, e comprendono dolore toracico, mancanza di respiro, vertigini, dolori alle articolazioni e stanchezza.

Le malattie a volte associate all’ipertensione polmonare comprendono la fibrosi cistica, la broncopneumopatia cronica ostruttiva e le malattie polmonari occupazionali.

Altre possibili cause includono malattie croniche del fegato, sclerodermia, insufficienza cardiaca e perdita di tessuto polmonare dalla chirurgia.

9. Costocondrite

Costocondrite è una condizione descritta come infiammazione della cartilagine che collega lo sterno e le costole.

Il dolore al muro del torace è un sintomo comune della costocondrite. Può anche un dolore acuto che si irradia alla schiena e all’addome.

Questo tipo di dolore al torace o ai polmoni può peggiorare a causa di starnuti, tosse, risate, respirazione profonda e sdraiarsi.

10. Attacco di cuore

La malattia cardiovascolare sotto forma di infarto è una condizione comune che può causare dolore al petto.

Un infarto o infarto del miocardio è un’emergenza medica in cui l’apporto di sangue al cuore viene improvvisamente bloccato e spesso a causa di un coagulo di sangue.

Sebbene simile al dolore toracico da angina, un attacco cardiaco è spesso più grave. Di conseguenza, una persona avverte dolore al centro o parte sinistra del torace, e anche dolore sotto la gabbia toracica sinistra.

Altri sintomi includeranno mancanza di respiro, vertigini, sudorazione, debolezza e ansia.

11. Angina

Il primo stadio della malattia cardiaca è chiamato angina, dove c’è una restrizione del flusso di sangue o di ossigeno al cuore. Quando il flusso di sangue si arresta, questo porta ad un attacco di cuore.

Dolore toracico da lieve a grave e disagio associato all’angina è un dolore pesante, opaco o stretto che a volte si diffonde al collo, alla schiena, alla mascella o al braccio sinistro.

Lo stress o l’attività fisica spesso innesca l’angina, che di solito dura solo pochi minuti. Mancanza di respiro e stanchezza sono altri sintomi comuni di angina.

12. Pericardite

La pericardite è un’infiammazione del pericardio, nota anche come area protettiva o sacro attorno al cuore. La condizione provoca un dolore al petto simile all’angina.

La pericardite è spesso un dolore acuto e costante sotto la gabbia toracica sinistra che si verifica spesso anche lungo il collo e la spalla.

Questo tipo di dolore al petto peggiora frequentemente dalla deglutizione, dalla respirazione e dalla posizione supina.

13. Reflusso acido

La malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) viene spesso definita bruciore di stomaco e colpisce l’esofago quando il contenuto dello stomaco ritorna in gola.

I sintomi più comuni della malattia da reflusso gastroesofageo comprendono il dolore toracico nella zona polmonare, una sensazione di bruciore alla gola o al torace, un sapore aspro in bocca e respiro sibilante e difficoltoso.

14. Spasmo esofageo

Le normali contrazioni dell’esofago sposteranno il cibo dalla bocca allo stomaco con un ritmo coordinato. Gli spasmi esofagei sono contrazioni esofagee irregolari e non coordinate.

I disturbi della contrazione esofagea includono contrazioni muscolari non coordinate, o spasmi e contrazioni ad alta pressione, che sono entrambi problemi dell’esofago che causano dolore al petto o ai polmoni.

15. Iperventilazione

L’iperventilazione è un’altra causa frequente di dolore toracico nei polmoni. È una respirazione profonda e rapida, ed è talvolta chiamata over-breathing.

L’iperventilazione può verificarsi durante gli attacchi di panico e gli episodi di ansia. Altri sintomi di iperventilazione includono mal di testa, vertigini, intorpidimento e formicolio, secchezza delle fauci, gonfiore, problemi di sonno e difficoltà di concentrazione e concentrazione.

Il tuo dolore al polmone è probabile dolore al petto generale

Ogni volta che riscontri dolore toracico o polmonare persistente, dovresti consultare immediatamente il medico.

Rivolgersi al proprio medico se il dolore polmonare si manifesta improvvisamente, si verifica vertigini o mancanza di respiro, o il dolore si irradia lungo il braccio e alla mascella o alla schiena.

Ricorda che se senti dolore al polmone sinistro, è probabile che il dolore toracico generale sia il problema.

Un numero di cause di questo dolore ai polmoni o al torace includono:

  • pleurite
  • asma
  • fumo
  • embolia polmonare
  • atelettasia bibasilare
  • polmonite
  • pneumotorace
  • versamento pleurico
  • ipertensione polmonare
  • costocondrite
  • attacco di cuore
  • angina
  • pericardite
  • reflusso acido
  • spasmi esofagei
  • iperventilazione

In alcuni casi, il cancro ai polmoni può anche essere alla radice del tuo dolore polmonare.

Il trattamento del dolore al petto o ai polmoni dipenderà dalla causa. Si prega di consultare il proprio medico per aiutare a determinare la causa del dolore polmonare.