Cerca
Cerca
Punti neri infetti: cause, sintomi, trattamento e rimedi casalinghi

Punti neri infetti: cause, sintomi, trattamento e rimedi casalinghi

I punti neri sono un tipo di acne chiamata comedo, dove i pori della pelle si intasano con pelle morta e olio. I punti neri infetti risultano quando si tenta di toccare, schiacciare, pizzicare o schioccare un punto nero. In altri casi, le infezioni si formano quando il punto nero non viene trattato.

Potrebbe essere tentato di farli scoppiare. Tuttavia, i punti neri infetti possono spesso essere molto dolorosi e spremerli costringerà i batteri e lo sporco aggressivi nel poro, il che può aumentare il tempo necessario per guarire.

Detto questo, il trattamento di blackhead infetto è possibile con il normale mantenimento dell’igiene della pelle e con i rimedi naturali come l’amamelide o gli oli essenziali.

Continuate a leggere per saperne di più su cause, sintomi, trattamenti e rimedi casalinghi per punti neri infetti.

Quali sono le cause infette comedoni?

I punti neri possono insorgere a qualsiasi età e possono essere scatenati da stress, alta umidità, grasso, sudorazione pesante e problemi legati alle donne come la sindrome premestruale (PMS), la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), la gravidanza e l’uso del controllo delle nascite pillole.

Quali sono le cause più comuni di punti neri infetti?

Batteri

Quando disturbi i brufoli brufoli, i batteri normalmente innocui presenti sulla pelle si accumulano nel poro aperto e producono un punto nero infetto. Ciò porterà a rossore, infiammazione e gonfiore della zona infetta.

Spremitura o schiocco

Spremere o scoppiettare può anche portare a punti neri infetti, e spesso provoca i suddetti batteri e sporcizia intrappolati nella pelle. Questo è particolarmente vero quando si sprema il punto nero con le mani sporche.

Se si schiaccia i punti neri prima che siano completamente maturi, è possibile che l’infezione si diffonda al sangue e che potrebbe essere necessario un intervento chirurgico.

Scarse pratiche igieniche

La scarsa igiene non è una causa diretta dei punti neri, secondo gli esperti. Ma se intenzionale o accidentale, più ti tocchi la faccia, più è probabile che tu possa innescare l’infezione di quei punti neri.

L’uso di prodotti topici che seccano la pelle porterà solo a un maggior consumo di olio, aumentando il rischio di punti neri.

Senza un’adeguata igiene del viso e della mano, i punti neri infetti possono trasformarsi in qualcosa di più serio.

Irritazione della pelle

Quando la pelle si irrita, questo può portare a punti neri infetti. Lo scrub può rimuovere il sebo naturale della pelle e può portare a blocchi della pelle e ulteriore infiammazione.

Maschere per il viso, strisce di rimozione e aspirapolvere possono anche irritare e danneggiare la pelle se utilizzata in modo errato.

Sintomi di punti neri infetti

I punti neri possono svilupparsi su qualsiasi parte del corpo. Non è raro trovare un punto nero infetto sulle aree del naso, delle labbra, della fronte o delle guance.

Tuttavia, un blackhead infetto sulla schiena, sulle gambe o sulle mani può anche essere un problema. Anche un comedone infetto nel condotto uditivo è comune e l’infezione può diffondersi in altre parti dell’orecchio se graffiato grossolanamente.

Se si trova un punto nero infetto sul tuo corpo, potresti riscontrare i seguenti sintomi:

  • Gonfiore: I punti neri infetti diventano più grandi e si gonfiano, specialmente su parti sensibili del corpo come il viso.
  • Tenerezza: L’area intorno a un punto nero infetto può sembrare morbida al tatto e tenera, probabilmente a causa del fluido all’interno del punto nero.
  • Rossore: Il punto nero infetto è spesso rosso rosato, mentre l’area attorno al punto nero diventa rosa. Il rossore si intensifica quando viene toccato. Quando i punti neri sul viso diventano rossi, spesso è il primo segno di un punto nero infetto.
  • Calore: I punti neri infetti si sentiranno caldi al tatto a causa dell’elevata circolazione sanguigna nell’area, che a sua volta aiuta a progredire più velocemente.
  • Dolore e infiammazione: Si avverte un dolore acuto quando viene toccato un punto nero infetto, soprattutto quando il punto nero è sull’orecchio perché l’area è piuttosto sensibile.
  • Pus: Il pus si forma all’interno del nero gonfio e infetto. A seconda della causa dell’infezione, il colore del pus può essere bianco o verde. Il pus continua ad accumularsi e cresce fino a quando il comedone non si apre.
  • Sanguinamento: Quando un blackhead infetto si rompe, il pus si svuota e viene fuori anche del sangue.

Trattamento dei punti neri infetti

Il trattamento a base di isotretinoina con marchi come “Accutane” è il trattamento convenzionale convenzionale per l’acne; tuttavia, può portare a diversi gravi effetti collaterali, come la depressione, malattie intestinali, cecità notturna, psicosi e persino il suicidio.

Alcune persone possono anche usare la crema per la pelle antibatterica del perossido di benzoile per trattare i punti neri, ma gli effetti collaterali irritanti possono includere la pelle secca e desquamata, oppressione toracica, difficoltà respiratorie, orticaria e dolori eccessivi di bruciore.

Altri trattamenti standard come l’acido salicilico e gli antibiotici possono ulteriormente esacerbare i punti neri infetti.

Di conseguenza, l’approccio ideale per un trattamento di blackhead infetto può essere naturale.

La rimozione dei punti neri infetti può essere semplice con i seguenti metodi di trattamento naturale.

1. Detergere ed esfoliare

L’esfoliazione regolare e la pulizia sono un approccio ovvio per un corpo e una faccia senza acne. Pulire con saponi che includono ingredienti a base vegetale come l’olio d’oliva.

Efficaci esfolianti naturali includono miele di Manuka o bicarbonato di sodio.

2. Pulisci la dieta

Sebbene la scienza non abbia trovato un collegamento diretto tra una dieta povera e punti neri, una dieta sana è essenziale per ridurre l’infiammazione e promuovere una buona salute generale.

Ecco perché è una buona idea rimuovere alcuni fattori scatenanti infiammatori dalla dieta, come grano e glutine, zucchero, cioccolato, cibi fritti e veloci, oli idrogenati e prodotti lattiero-caseari.

Invece, mangiare una dieta a base vegetale ricca di probiotici, fibre, omega-3, zinco, vitamina A e vitamina C.

3. Maschere di argilla e carbone

Una settimana di argilla bentonitica o maschera di carbone può aiutare a pulire i pori, estrarre i punti neri e lasciare la pelle più liscia e meno grassa di prima.

4. Strisce di pori

Le strisce di pori sono un modo visibile per rimuovere i punti neri. Tuttavia, evitare l’uso quotidiano. Sono pensati solo per l’uso una volta ogni tre giorni o una volta alla settimana.

5. Cottura a vapore

Riempi una grande ciotola con acqua calda bollente. Lascia che la ciotola si raffreddi prima di coprire la testa con un asciugamano e appoggiandoti sulla ciotola per cinque o dieci minuti. Non avvicinarti troppo o rischierai di bruciarti.

Se fatto bene, il vapore aiuterà a sciogliere i punti neri. Successivamente, lavare il viso con detergente e acqua calda e asciugare la pelle. Ripeti una volta alla settimana.

6. Spazzolatura della pelle

I pennelli per la pelle sono esfolianti a pulizia profonda che funzionano come una parte efficace di una routine quotidiana per la rimozione del comedone.

Tuttavia, assicurati di mantenere pulito il pennello e di sostituire spesso le testine per evitare l’accumulo di batteri.

Home rimedi per il comedone infetto

Ci sono anche una serie di rimedi domestici naturali che puoi usare per i punti neri infetti. Diamo un’occhiata più da vicino a molti di loro.

1. Idratante all’olio di cocco

L’olio di cocco è tra i migliori idratanti per la pelle disponibili. La ricerca mostra che l’acido laurico nell’olio di cocco è l’ingrediente chiave contro l’acne grazie alle sue proprietà antibatteriche.

Tutto quello che devi fare è prendere un po ‘di olio di cocco e strofinare sulla pelle.

2. Bicarbonato di sodio esfoliante

Il bicarbonato di sodio è un esfoliante della pelle efficace ed economico che aiuta a drenare il pus dai punti neri e riduce il rischio di infezione.

Unire un cucchiaino di bicarbonato di sodio con mezzo bicchiere d’acqua e strofinarlo sul viso con un movimento circolare prima di risciacquare.

3. Detergente amamelide

Witch nocciola è un trattamento di comedone in grado di ridurre la crescita batterica, l’infiammazione e l’eccessiva produzione di olio. Witch Hazel riduce anche l’aspetto dei pori, bloccando del tutto lo sviluppo dei punti neri.

Usa alcune gocce di amamelide come un toner dopo aver lavato il viso.

4. Lavaggio viso con olio di miele e tea tree

Una miscela di olio di miele e tea tree (melaleuca) fatta in casa può fare miracoli per purificare la pelle quando viene utilizzata al mattino, sera e dopo gli allenamenti.

Per la ricetta, basta unire un cucchiaio di olio di cocco fuso, tre cucchiai di miele, un cucchiaio di aceto di mele, due capsule di probiotici vivi e 20 gocce di olio essenziale di melaleuca.

Versare in una bottiglia e conservare in una zona fresca.

5. Trattamento dell’olio essenziale

Gli oli essenziali in generale sono eccellenti per il trattamento naturale dei punti neri. Oltre all’olio dell’albero del tè, altri oli essenziali usati per l’acne includono il rosmarino, la salvia sclarea, la bacca di ginepro, l’incenso e la lavanda.

Applicare alcune gocce di olio essenziale non diluito direttamente sui punti neri come trattamento naturale durante la notte. Per pelli molto sensibili, combinare alcune gocce di olio essenziale con olii portatori come l’olio di avocado o l’olio di jojoba.

6. Compressa calda o fredda

L’applicazione di un impacco caldo ai punti neri può aiutare ad aumentare il flusso sanguigno della pelle, riducendo anche l’infiammazione e il dolore. Un impacco freddo come bustine di tè freddo può anche ridurre il dolore e idratare e ringiovanire la pelle.

Considerazioni finali sui punti neri infetti

I punti neri infetti risultano quando si stringe, si pizzica, si tocca o si fa scoppiare. Si verificano anche quando i punti neri non vengono trattati. Ecco perché è importante trattare i tuoi punti neri in modo naturale.

In questo articolo, abbiamo dettagliato alcune delle migliori opzioni per il trattamento di blackhead infetto naturale. La rimozione dei punti neri infetti può essere semplice con una pulizia naturale e un regime esfoliante, così come con la spazzolatura della pelle, la cottura a vapore con acqua calda e l’utilizzo di strisce di pori e maschere di argilla e carbone su base settimanale.

È anche importante attuare una dieta naturale a base di piante con nutrienti chiave come lo zinco e la vitamina A, e senza alimenti trasformati o altri alimenti come zucchero o grano.

Quando si tratta di rimedi casalinghi, è anche una buona idea considerare un impacco tiepido o freddo, idratante all’olio di cocco, esfoliante al bicarbonato di sodio, detersivo alle nocciole, miele e olio per il viso con olio di tea tree e altri trattamenti con oli essenziali.