Cerca
Cerca
Prunella vulgaris: usi, benefici ed effetti collaterali

Prunella vulgaris: usi, benefici ed effetti collaterali

La Prunella vulgaris (Brunella) è un’erba medicinale appartenente alla famiglia della menta.

Alcuni sostengono che può aiutare a proteggere da virus, infezioni e malattie croniche, tra cui diabete e cancro.

Tuttavia, quasi tutte le ricerche su Prunella vulgaris sono state limitate a studi su animali e provette.

Questo articolo fornisce una panoramica dettagliata di Prunella vulgaris, inclusi i suoi usi, i potenziali benefici e gli effetti collaterali.

Cos’è la Prunella vulgaris?

La Prunella vulgaris è un’erba che è stata usata per trattare le malattie per secoli.

È un membro della famiglia della menta e ha grandi foglie verdi e fiori viola. Cresce in tutto il mondo, incluso il Nord America, l’Europa e l’Asia.

La Prunella vulgaris è anche conosciuta come “guarire tutti” per il suo uso tradizionale nelle ferite di guarigione, infezioni alla gola e molti altri disturbi.

I possibili benefici per la salute di questa pianta sono attribuiti a molti dei suoi composti. Questi includono flavonoidi, tannini e acidi ursolici, rosmarinici e oleanolici, che possono avere proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti.

In particolare, questi composti possono aiutare a prevenire le complicazioni associate al diabete, a proteggere contro l’herpes e ad avere effetti antitumorali.

Tutte le parti dell’erba sono commestibili e puoi aggiungere le sue foglie a insalate o altre ricette.

È anche venduto in forma di pillola e di estratto liquido, così come in balsami e unguenti che possono essere applicati direttamente sulla pelle. Puoi trovarlo online o nei negozi di supplemento.

La Prunella vulgaris è un’erba che contiene numerosi composti benefici. Può essere usato in cucina, aggiunto agli unguenti o consumato sotto forma di pillola o estratto.

Potenziali benefici per la salute

Diversi studi su animali e provette suggeriscono che la Prunella vulgaris può avere benefici per la salute. Tuttavia, pochissimi studi sull’uomo hanno analizzato gli effetti di questa erba.

È necessaria una ricerca più ampia per comprendere appieno i suoi possibili vantaggi e svantaggi.

Può aiutare con le complicazioni del diabete

La Brunella può aiutare a prevenire le complicazioni associate al diabete, una malattia caratterizzata da alti livelli di zucchero nel sangue.

Gli studi condotti su provette e roditori suggeriscono che alcuni composti nell’erba possono inibire gli enzimi che degradano e metabolizzano i carboidrati nel corpo. A sua volta, ciò può portare ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue ea migliorare il controllo del diabete.

Inoltre, la Prunella vulgaris può proteggere contro l’aterosclerosi, un indurimento delle arterie che può aumentare il rischio di infarto.

Le persone con diabete hanno maggiori probabilità di sviluppare fattori di rischio per l’aterosclerosi, compreso il danno delle arterie da alti livelli di zucchero nel sangue, trigliceridi elevati e colesterolo totale e LDL (cattivo) alto.

Uno studio di 8 settimane ha somministrato ai topi diabetici una dieta ricca di grassi e colesterolo e ha dato alcuni di questi estratti di Prunella vulgaris.

I topi trattati con Prunella vulgaris avevano un colesterolo totale del sangue, un colesterolo LDL (cattivo) e trigliceridi più bassi. L’estratto ha anche portato a miglioramenti nella funzione cardiaca.

Mentre i risultati di questi studi suggeriscono che la Prunella vulgaris può aiutare a diminuire la glicemia e prevenire l’aterosclerosi associata al diabete, sono necessarie ulteriori ricerche per sapere se avrebbe effetti simili sull’uomo.

Può avere proprietà antitumorali

Alcuni composti della Prunella vulgaris possono avere effetti antitumorali.

È stato dimostrato che carboidrati specifici nella pianta inducono la morte delle cellule tumorali e impediscono la crescita del tumore negli studi in provetta.

Studi condotti su provette mostrano anche che l’acido caffeico, l’acido rosmarinico e altri composti vegetali in questa erba possono agire come antiossidanti che combattono il danno cellulare sottostante. Questo danno è causato da molecole reattive chiamate radicali liberi, che sono collegate allo sviluppo del cancro.

Uno studio condotto su cellule di cancro al fegato umano ha rilevato che la Prunella vulgaris ha interrotto la diffusione del cancro inibendo alcuni enzimi che promuovono la crescita del cancro.

Inoltre, uno studio condotto su 424 persone con carcinoma mammario ha rilevato che coloro che assumevano l’erba insieme a un farmaco antitumorale vivevano significativamente più a lungo di quelli che assumevano il farmaco da solo.

Infatti, quasi il doppio delle persone nel gruppo che hanno assunto Prunella vulgaris con farmaci non ha mostrato alcuna evidenza di malattia dopo il trattamento, rispetto al gruppo che non ha assunto l’integratore a fianco del farmaco.

Tuttavia, tieni presente che questa ricerca è nelle sue fasi iniziali. È necessaria più ricerca umana per comprendere appieno il ruolo della Prunella vulgaris come terapia complementare per il cancro.

Può aiutare a curare l’herpes

La Prunella vulgaris viene spesso citata come possibile trattamento per il virus dell’herpes simplex (HSV), che è caratterizzato da piaghe contagiose intorno alla bocca o ai genitali.

In particolare, è stato dimostrato che un tipo di carb in Prunella vulgaris blocca la replicazione delle cellule HSV in studi su provette.

Oltre a bloccare la diffusione del virus, la Prunella vulgaris può proteggere contro l’herpes stimolando l’attività delle cellule immunitarie come i macrofagi, che aiutano il tuo corpo a combattere le infezioni.

Studi su animali hanno scoperto che creme topiche contenenti Prunella vulgaris riducono significativamente il numero di piaghe e lesioni cutanee causate dal virus dell’herpes.

Mentre questi risultati sono promettenti, sono necessari studi sull’uomo per capire meglio se i trattamenti contenenti Prunella vulgaris possono aiutare a curare l’herpes.

Può avere attività antinfiammatoria

La Prunella vulgaris può anche aiutare a combattere l’infiammazione nel tuo corpo e quindi avere il potenziale per aiutare a curare le malattie infiammatorie.

Uno studio su provette in cellule di muscolo cardiaco umano ha scoperto che l’estratto di Prunella vulgaris sopprimeva l’attività delle proteine ​​infiammatorie note per condurre allo sviluppo di malattie cardiache e ictus.

La Prunella vulgaris ha anche dimostrato di combattere l’infiammazione intestinale nei topi. Può proteggere da malattie come la colite, una condizione infiammatoria del colon che può causare diarrea, mal di stomaco e sanguinamento rettale.

Tuttavia, nessuno studio umano ha studiato gli effetti anti-infiammatori di questa erba.

I composti della Prunella vulgaris possono aiutare a prevenire le complicanze del diabete, avere effetti antitumorali, curare l’herpes e combattere l’infiammazione. Tuttavia, questa ricerca è nelle sue fasi iniziali e sono necessari ulteriori studi sugli esseri umani.

Possibili effetti collaterali e dosaggio

Dato che pochissimi studi hanno studiato gli effetti della Prunella vulgaris nell’uomo, ci sono poche informazioni sul dosaggio raccomandato e sui possibili effetti collaterali.

Uno studio condotto su persone affette da carcinoma mammario ha rilevato che consumare circa 7 once (207 ml) di estratto di Prunella vulgaris al giorno era sicuro e non causa effetti collaterali.

Tuttavia, sono disponibili diversi tipi di Prunella vulgaris, inclusi estratti liquidi, pillole essiccate e unguenti topici, alcuni dei quali possono avere effetti collaterali sconosciuti.

Inoltre, non c’è stata alcuna ricerca su Prunella vulgaris nei bambini o nelle donne in gravidanza o allattamento. Pertanto, la sicurezza di questa erba in queste popolazioni è sconosciuta.

Se sei interessato a prendere Prunella vulgaris per aiutare a gestire il diabete, l’herpes o un’altra condizione, assicurati di consultare il tuo medico.

Tieni presente che gli integratori non sono ben regolati negli Stati Uniti. Quindi, dovresti cercare Prunella vulgaris che è stato testato per la qualità da una terza parte.

Poiché esiste una ricerca limitata sulla Prunella vulgaris nell’uomo, non ci sono informazioni sui suoi potenziali effetti collaterali o sul dosaggio raccomandato. Prima di prendere Prunella vulgaris, consultare il proprio medico.

La linea di fondo

La Prunella vulgaris è un’erba medicinale che è stata usata per secoli per curare infezioni e altre malattie.

Alcuni studi dimostrano che può aiutare a combattere l’infiammazione, proteggere dal cancro, prevenire le complicazioni del diabete e curare l’herpes. Tuttavia, la maggior parte delle ricerche su questa erba è stata limitata agli studi su provette e animali. Sono necessarie molte più ricerche sugli esseri umani.

Se sei interessato a prendere Prunella vulgaris per una determinata condizione, assicurati di consultare il tuo medico.