Cerca
Cerca
Perché le spezie fanno bene a te: i benefici per la salute delle spezie negli alimenti

Perché le spezie fanno bene a te: i benefici per la salute delle spezie negli alimenti

Usare le spezie per rinfrescare i pasti può essere utile per la vostra salute generale come lo è per le vostre papille gustative. Originariamente usati come aromi aggiunti, le spezie stanno crescendo in popolarità in tutto il mondo come parte di un piano di trattamento naturale per malattie, infezioni e disturbi. La loro capacità di guarigione è attribuita alle proprietà antimicrobiche delle piante da cui derivano. Esamineremo in dettaglio i molti potenziali benefici per la salute delle spezie.

Le spezie sono fatte di semi, corteccia, steli e radici di varie piante e alberi. Sono anche porzioni essiccate di frutta e verdura. I composti chimici nella maggior parte delle spezie consentono la conservazione di alimenti a lungo termine senza l’uso di conservanti artificiali.

Le spezie offrono una gamma di aromi, a seconda della fonte della pianta. Una spezia dal sapore amaro può essere creata usando chiodi di garofano, semi di cumino, foglie di alloro, rafano, macis e semi di fieno greco.

Odori e aromi terrosi verranno dai composti di geosmina, che sono abbondanti nel cumino e nello zafferano.

Le spezie dolci includono cumino, noce moscata, cardamomo, semi di sesamo, pimento, finocchio, semi di anice stellato e semi di papavero.

Peperoni, semi di senape e peperoncini sono le famose spezie “calde” aggiunte agli alimenti. Anche l’aglio rientra in questa categoria.

È importante capire che una spezia è diversa da un’erba, sebbene entrambe siano utilizzate a scopi medicinali. Mentre una spezia deriva da una porzione non foglia di una pianta, un’erba viene presa solo dal fiore o dalla foglia. Le erbe sono per lo più foglie fresche, mentre la parte secca della pianta offre l’ingrediente delle spezie.

Benefici per la salute delle spezie

I composti naturali delle spezie offrono sapore, una colorazione attraente e sostanze nutritive. A seconda della fonte della pianta, tracce di sostanze nutritive essenziali, incluse le proteine, possono essere trovate nelle spezie.

Poiché piccole quantità di spezie sono utilizzate nei prodotti alimentari e nei rimedi, qualsiasi quantità di calorie è minima. Inoltre, qualsiasi contenuto di vitamine e minerali non è in grado di alterare negativamente i processi chimici del corpo, quindi c’è poco rischio di ingerire quantità in eccesso o intossicazioni alimentari. Anche le spezie in genere non causano effetti collaterali.

1. pimento

La combinazione di sapori come cannella, chiodi di garofano, pepe e noce moscata può essere trovata nella bacca dell’albero di dioica Pimenta. Conosciuto in modo appropriato come pimento, è comunemente usato nei piatti caraibici, latino americani e mediorientali.

Il pimento contiene le proprietà antinfiammatorie dell’eugenolo e dell’acido gallico, che sono state dimostrate in studi clinici per prevenire la diffusione delle cellule tumorali e limitare la crescita del tumore.

Il pimento può anche aiutare a stimolare la crescita ossea, migliorare la digestione, abbassare la pressione sanguigna, alleviare il dolore, curare la malattia orale e sostenere il sistema immunitario.

2. Semi di anice

Il seme di anice deriva dalla famiglia delle piante Apiaceae e offre un sapore di liquirizia con un odore dolce. Questo attraente aroma è attribuito al composto chimico, l’anetolo.

Come spezia aggiunge vitamine e minerali utili alla dieta. Questi includono il rame; manganese; ferro; potassio; calcio; magnesio; e vitamine A, B e C.

Questi nutrienti forniscono proprietà antiossidanti, antisettiche, antispasmodiche, digestive, carminative ed espettoranti. I semi di anice possono potenzialmente migliorare la salute del sistema immunitario e della pelle favorendo una corretta circolazione.

3. Arrowroot

I nutrienti come ferro, rame, potassio e vitamina B si trovano in arrowroot. Questa spezia è un amido derivato da piante tropicali, tra cui la manioca.
Arrowroot può aiutare a bilanciare i livelli di zucchero nel sangue, diarrea, costipazione e altri problemi digestivi. Uno studio pilota del 2000 ha rilevato che il arrowroot era efficace nel trattamento della diarrea nei pazienti con sindrome dell’intestino irritabile (IBS), probabilmente a causa della sua capacità di aumentare la massa fecale.

Potrebbe anche supportare una corretta circolazione del sangue, abbassare la pressione sanguigna, aumentare il metabolismo, aumentare l’apporto di ossigeno e aiutare a prevenire i difetti alla nascita.

4. Foglia di alloro

Un’eccezione alla regola delle spezie senza foglie è la foglia di alloro, dall’albero Laurel. È un aroma popolare comunemente usato nelle zuppe, nelle casseruole e nei piatti principali.

Ingerito intero, l’alloro offre un forte odore e un sapore amaro. Le foglie secche possono essere macinate in una spezia e emanare una fragranza floreale con un profumo simile a timo e origano.

Si ritiene che le foglie di alloro contribuiscano a migliorare la salute generale sostenendo il sistema immunitario, promuovendo una buona salute orale, proteggendo il cuore, riducendo l’ansia, migliorando la salute della pelle e dei capelli, aumentando il metabolismo e aiutando a prevenire l’anemia e il cancro.

5. Pepe nero

Una buona dose di pepe nero può aggiungere molto di più di una zip ai pasti. Questa spezia ha importanti minerali come manganese, zinco, ferro e potassio.

La piperina e altri elementi anti-infiammatori possono trattare problemi gastrointestinali come gonfiore, gas e infiammazione. La ricerca indica che il pepe nero può aumentare l’acido cloridrico dello stomaco, che aiuta il corpo a digerire meglio i cibi. Può anche aiutare con la perdita di peso, controllare la pressione sanguigna e regolare la frequenza cardiaca.

Il pepe nero è stato studiato come misura preventiva nella lotta contro il cancro. È stato dimostrato che danneggia lo sviluppo di radicali liberi dannosi, che possono portare a malattie e disturbi potenzialmente letali.

Uno studio suggerisce che il pepe nero può aiutare i fumatori a smettere di fumare. Alcuni sintomi di astinenza possono essere alleviati attraverso l’inalazione di olio essenziale di pepe nero.

6. Peperoncino di cayenna

Il pepe di Caienna deriva dal genere Capsicum delle piante da fiore. Agisce come antiossidante, in quanto ha flavonoidi; potassio; manganese; e vitamine B6, C ed E. Questi possono funzionare per combattere e prevenire i radicali liberi dannosi che possono portare a infezioni e malattie.

Oltre al sapore piccante, il peperoncino di Caienna può aiutare a potenziare il metabolismo, ridurre la pressione sanguigna, regolare i livelli di zucchero nel sangue, stimolare il rilascio di tossine e pulire i seni.

Il pepe di cayenna è stato utilizzato per accelerare la riparazione delle cellule danneggiate da congelamento e ulcere gastriche.

7. Capperi

I capperi sono i boccioli dei fiori della pianta perenne Capparis spinosa e sono spesso usati nei piatti mediterranei. Questi deliziosi boccioli al limone offrono vitamine A e K, insieme a ferro, calcio, rame, niacina e riboflavina.

Questi nutrienti e antiossidanti come la rutina e la quercetina potrebbero potenzialmente aiutare a trattare e prevenire malattie come cancro, diabete, reumatismi, flatulenza e congestione. I capperi possono aiutare a rafforzare il sistema immunitario, ridurre il colesterolo, rafforzare i vasi sanguigni, migliorare la circolazione e ridurre la coagulazione del sangue.

8. Semi di cumino

Il seme di cumino deriva dalle Ombrellifere, o Apiaceae, famiglia di piante, come aneto, anice, finocchio e cumino. Questi semi hanno un sapore terroso e dolce e creano una sensazione di calore quando vengono aggiunti ai piatti.

Si ritiene che i semi di cumino offrano proprietà antiossidanti, antimicrobiche, antispasmodiche, antinfiammatorie e carminative.

Conosciuto scientificamente come Carum carvi, i semi di cumino contengono calcio, ferro, rame, potassio, zinco, selenio, manganese, magnesio, tiamina, riboflavina, niacina e piridossina. Questi nutrienti possono aiutare a controllare la pressione sanguigna, trattare l’aterosclerosi, promuovere una corretta digestione, aiutare con la perdita di peso, sostenere la salute del cuore, promuovere un buon sonno e alleviare i crampi mestruali.

Uno studio sui ratti pubblicato su Research in Pharmaceutical Sciences ha studiato gli effetti sia dell’estratto idroalcolico del cumino che del suo olio essenziale sulla colite e ha scoperto che i trattamenti riducevano le lesioni del tessuto del colon e gli indici di colite negli animali.

9. Cardamomo

Usato tradizionalmente come una spezia sia medicinale che gastronomica, il cardamomo viene definito la “Regina delle Spezie”. Ciò è dovuto al suo posto come la terza spezia più costosa al mondo.

Il cardamomo contiene potassio, manganese, riboflavina, niacina e vitamina C. Questi componenti possono abbassare la pressione sanguigna, ridurre gli spasmi muscolari, aumentare la circolazione, stimolare il metabolismo, sostenere la digestione e lavorare come diuretico.

I risultati dello studio pubblicato nel 2017 hanno dimostrato che l’integrazione con polvere di cardamomo può prevenire l’obesità e migliorare l’intolleranza al glucosio, l’infiammazione e lo stress ossidativo nel fegato di ratti obesi ad alto contenuto di carboidrati e grassi.

10. Cannella

L’aroma popolare della cannella deriva dalla corteccia interna degli alberi appartenenti al genere Cinnamomum. Come aromatizzante dolce e speziato, la cannella viene utilizzata in varie ricette e piatti nonché come rimedio naturale alle malattie.

Ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie che possono aiutare a sostenere la buona salute del cuore, la pressione sanguigna, lo sviluppo di ossa forti, combattere le infezioni, alleviare il dolore, trattare l’infiammazione e potenziare la funzione cognitiva.

Si ritiene che la cannella sia uno strumento prevenibile nella lotta contro il cancro.

11. Chiodi di garofano

La spezia di chiodi di garofano proviene dai boccioli dei fiori dell’albero di chiodi di garofano, il Syzygium aromaticum. Si ritiene che offra componenti antisettici, antinfiammatori, carminativi, anestetici e anti-flatulenti.

Queste proprietà medicinali naturali possono funzionare per supportare il sistema immunitario, mantenere la resistenza ossea, prevenire il cancro e trattare problemi orali.

12. Semi di cumino

La famiglia delle piante Apiaceae fornisce il seme di cumino dall’erba della frutta in fiore nota come Cuminum cyminum. L’aroma terroso e speziato del seme lo rende una scelta popolare in vari piatti.

I semi di cumino sono anche usati come rimedio naturale per problemi digestivi, malattie cardiache e infezioni dovute alla presenza di proprietà anti-infiammatorie, carminative e antiossidanti.

I semi possono alleviare nausea, vomito, insonnia e infiammazione; migliorare la resistenza ossea; ridurre l’ipertensione; aumentare il numero dei globuli rossi; e possibilmente aiuta a prevenire il cancro e la degenerazione maculare.

13. Semi di finocchio

I semi della pianta di finocchio, Foeniculum vulgare, offrono un sapore di liquirizia simile all’anice con un sapore più amaro. Questi piccoli semi contengono zinco, ferro, rame, potassio, manganese, selenio, magnesio, calcio e vitamina C.

Mangiare i semi di finocchio dopo i pasti è stata una lunga tradizione in molte famiglie per respingere l’alitosi e trattare le condizioni digestive. Oltre a ridurre il gonfiore, calmare la diarrea e alleviare la stitichezza, i semi di finocchio sono pensati per controllare i livelli di pressione sanguigna, purificare il sangue, curare l’acne, alleviare i sintomi dell’asma e aiutare a migliorare la vista.

È stato dimostrato che anche i semi di finocchio hanno un ruolo nella prevenzione del cancro e dell’invecchiamento precoce.

14. semi di fieno greco

I semi di fieno greco sono tra i più antichi rimedi erboristici della Grecia e dell’Egitto. Usato sia come aromatizzante che come medicinale, questi semi contengono fibre, acidi grassi, carboidrati, minerali e vitamine.

Le componenti antinfiammatorie e analgesiche possono offrire un trattamento per problemi digestivi, ipertensione, costipazione, colesterolo alto, livelli di insulina non bilanciati, infiammazione e lesioni cutanee come tagli e ferite.

15. Aglio

Le proprietà solforose di Allium sativum, o aglio, forniscono il forte aroma e sapore dell’erba. Contiene anche vitamine del gruppo B, vitamina C, calcio, zinco e ferro.

È importante notare che l’aglio deve essere consumato in quantità superiori a 100 grammi per ottenere il valore nutrizionale.

L’aglio è una spezia popolare per il suo sapore e i benefici sulla salute riportati di regolare la pressione sanguigna, alleviare tosse e sintomi del raffreddore, controllare i livelli di colesterolo, curare le malattie cardiache, sostenere il sistema immunitario e potenzialmente prevenire il cancro.

16. Ginger

La spezia di zenzero comune deriva dalla pianta officinale Zingiber. Offre componenti antinfiammatori, antimicrobici, analgesici, carminativi e antiossidanti.

Questi potrebbero potenzialmente trattare il dolore, problemi digestivi, problemi respiratori e condizioni degenerative. Lo zenzero è anche usato per calmare uno stomaco in difficoltà e migliorare l’appetito, ed è stato promosso come uno strumento nella prevenzione del cancro.

17. Rafano

Il rafano, l’Armoracia rusticana, è ricco di vitamina C, fibre, potassio, calcio, acido folico, zinco, magnesio e manganese. Queste vitamine e minerali possono calmare i nervi irritati, trattare problemi respiratori, promuovere la perdita di peso, rafforzare le ossa, alleviare l’infiammazione, promuovere la digestione e sostenere un sistema immunitario funzionante.

Le proprietà antiossidanti sono state studiate per il loro potenziale di combattere e prevenire i radicali liberi dannosi che causano il cancro.

18. Mace

Derivato dal frutto della noce moscata, la macis ha un aroma e una potenza chimica più forti del nocciolo della noce moscata, nonostante la loro origine comune. Mace offre vitamine A e C, ferro, rame, magnesio, calcio, manganese e caroteni.

Questi nutrienti hanno proprietà carminative, digestive, antidepressive, antifungine e anche afrodisiache. Come tale, la mazza viene utilizzata per rafforzare le ossa, curare l’insonnia e la depressione, aumentare la circolazione e la libido, sostenere il sistema immunitario, alleviare l’accumulo di gas e indirizzare i sintomi depressivi.

19. Semi di senape

La senape, del genere Brassica di verdure, fornisce semi di senape. Questi semi contengono vitamine A, B, C, E e K, oltre a ferro, rame, zinco, selenio, calcio e minerali di manganese. Questi nutrienti offrono un potenziale antiossidante.

Un glucosinolato trovato all’interno della sinigrina può essere una spezia preventiva nella lotta contro il cancro.

I semi di senape sono utilizzati per regolare i livelli di zucchero nel sangue e di colesterolo, aumentare il metabolismo, sostenere il sistema nervoso e aumentare la produzione di globuli rossi.

20. Noce moscata

La noce moscata ha un sapore agrodolce che è popolare nei piatti dolci e salati e come un rimedio naturale per la salute con le sue proprietà antiossidanti, antimicotiche e antinfiammatorie. Questi, insieme al contenuto di minerali e vitamine, possono fornire un trattamento per problemi digestivi, flatulenza, malattia orale, dolore, insonnia e mancanza di desiderio sessuale.

La noce moscata potrebbe anche aiutare nella disintossicazione del corpo e potenzialmente contribuire a gestire la pressione sanguigna.

Questa spezia può aiutare a combattere malattie degenerative come l’Alzheimer aumentando la funzione cognitiva. Noce moscata è anche preso per la sua attività anti-cancro riportata, che può essere utile nella prevenzione di tumori come la leucemia.

21. Zafferano

Lo zafferano speziato si trova nella pianta del crocus sativus. Lo zafferano offre un leggero aroma e aroma, oltre a proprietà carminative, antiossidanti, antinfiammatorie e antispasmodiche.

Lo zafferano è usato in medicina per stimolare le mestruazioni, indurre sudorazione, trattare l’insonnia, allentare la tensione muscolare, abbassare la pressione sanguigna, aumentare l’umore, combattere le infezioni, promuovere la produzione di globuli rossi e bilanciare i livelli ormonali.

Studi sugli animali hanno dimostrato che lo zafferano riduce il colesterolo fino al 50%. Può essere una delle spezie più benefiche per la salute del cuore, lavorando per rafforzare il sistema circolatorio.

Questa spezia può anche aiutare a invertire la perdita di memoria, prevenire il cancro, curare la caduta dei capelli e proteggere dal comune raffreddore.

22. Curcuma

La curcuma, conosciuta scientificamente come Curcuma longa, contiene la curcumina composta antiossidante e anti-infiammatoria. Questo principio attivo rende la curcuma un alimento funzionale.

La spezia giallo intenso è stata a lungo utilizzata nella medicina tradizionale ayurvedica e nella cucina dell’Asia meridionale, offrendo un sapore amaro con un aroma di arancia.

Le proprietà medicinali sono utilizzate per controllare la pressione sanguigna, disintossicare il corpo, trattare le malattie cardiache, prevenire la formazione di trombi, ridurre l’infiammazione, rallentare il processo di invecchiamento, gestire il diabete, controllare i livelli di zucchero nel sangue e alleviare il dolore.

23. Tamarindo

La spezia di tamarindo, nota come Tamarindus indica, è stata indicata in studi clinici per regolare i livelli di colesterolo, rafforzare le ossa, promuovere una corretta circolazione sanguigna, sostenere le pareti dei vasi sanguigni e trattare i problemi digestivi.

Questa fonte di frutta agrodolce viene anche utilizzata per alleviare il dolore, migliorare la vista, trattare problemi respiratori e prevenire la formazione di cellule cancerose.

24. Baccelli di vaniglia

Il baccello sottile dell’orchidea di vaniglia è usato per aromatizzare i piatti e per curare disturbi, malattie e disturbi. I benefici per la salute della vaniglia sono attribuiti alle proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti. Questa spezia contiene vitamine del gruppo B, ferro, zinco, calcio, magnesio, potassio e manganese.

Questi agenti possono potenzialmente aiutare a regolare i livelli di colesterolo, ridurre l’infiammazione, rafforzare il sistema immunitario, alleviare i nervi e i muscoli tesi, migliorare il metabolismo, rafforzare le ossa, controllare la pressione sanguigna e abbassare il ritmo cardiaco rapido.

La ricerca si è concentrata sul successo dell’uso di vaniglia per distruggere le cellule cancerose e curare l’anemia falciforme.

I benefici per la salute delle spezie possono funzionare per te

Le spezie sono comunemente utilizzate per aumentare il sapore di piatti come antipasti e dessert. S, Alcune spezie possono anche essere usate come rimedio naturale per trattare e persino prevenire i sintomi delle malattie.

Le vitamine e i minerali essenziali presenti in molte spezie funzionano con composti potenzialmente cicatrizzanti come agenti antinfiammatori, antiossidanti e analgesici.

Sia dolce che pittorica, le spezie sono state tradizionalmente utilizzate per migliorare la salute con un successo per lo più aneddotico. Tuttavia, la ricerca scientifica ha fatto grandi progressi nell’identificare i principi attivi delle spezie e i loro benefici per la salute nell’alleviare o invertire malattie lievi e potenzialmente letali.

Se siete attualmente in terapia per qualsiasi condizione di salute, è importante consultare il vostro medico prima di interrompere l’uso o aggiungere una delle spezie sopra elencate al vostro regime. Le spezie possono causare reazioni allergiche o interagire negativamente con determinati farmaci.