Cerca
Cerca
Dieta neutrale: alimenti da mangiare ed evitare per la neutropenia
Condividi:

Dieta neutrale: alimenti da mangiare ed evitare per la neutropenia

Con una diagnosi di neutropenia, sapere cosa mangiare quando si ha un basso numero di globuli bianchi è cruciale per una guarigione riuscita.

Una dieta neutropenica può essere raccomandata per le persone con un sistema immunitario compromesso, sia che si tratti di chemioterapia, un trapianto di cellule staminali o di organi, o infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) o sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS). Una dieta regolare di alimenti con basse quantità di batteri nocivi che evita anche gli alimenti che possono causare un’infezione è l’obiettivo del trattamento.

Questa dieta è solo una parte del trattamento per una malattia del sangue o malattia. Pur avendo trattamenti diagnostici e medici, è fondamentale mantenere una buona base nutrizionale nella dieta. Questo può essere difficile in quanto molte condizioni possono ridurre l’appetito o rendere sgradevoli alcuni cibi.

La dieta neutropenica mira a bilanciare la nutrizione consentendo al tempo stesso di consumare una selezione di cibi preferiti. Come per la maggior parte delle condizioni di salute, la terapia si basa sull’individuo e gli alimenti dietetici neutropenici sono raccomandati come parte del trattamento.

Cos’è la neutropenia e una dieta neutra?

La neutropenia si riferisce a bassi livelli di globuli bianchi che combattono le infezioni batteriche noti come neutrofili. In questo stato, il sistema immunitario è debole e può consentire l’insorgenza di infezioni. È comunemente visto con il trattamento di chemioterapia, poiché i farmaci possono ostacolare la produzione di globuli bianchi nel distruggere le cellule tumorali.

Durante la chemioterapia, i trattamenti di trapianto di cellule staminali e altri disturbi del sangue, il rischio di infezione è alto. Queste infezioni possono anche essere causate da batteri e muffe negli alimenti che fanno parte delle restrizioni dietetiche neutropeniche.

Qual è una dieta neutropenica? È un piano alimentare nutrizionale che controlla l’esposizione alla quantità di batteri di origine alimentare che una persona con un basso numero di globuli bianchi dovrebbe evitare.

Si concentra sul consumo di carni cotte, pollame, uova e prodotti caseari pastorizzati. Anche l’acqua utilizzata come bevanda e in bevande come caffè e tè deve essere trattata con una dieta neutropenia.

La neutropenia è spesso causata da condizioni del sangue, tumori del sangue e trattamenti medici corrispondenti. L’uso di farmaci immunosoppressivi come steroidi, anticorpi monoclonali e ciclosporina può anche portare a neutropenia.

Sei neutro?

La neutropenia può essere confermata con un esame con emocromo completo (FBC). Questo test mostra il numero di diverse cellule, come i globuli rossi, i globuli bianchi, le piastrine e il livello dei neutrofili nel sangue.

Come notato, un neutrofilo è un globulo bianco che combatte l’infezione. Queste cellule sono misurate in termini di una conta dei neutrofili, che rappresenta il numero di neutrofili per millimetro cubo.

Il livello di questi globuli bianchi necessari per la diagnosi di neutropenia varia tra i professionisti medici, ma principalmente segue una linea di base simile.

  • Neutropenia – livelli inferiori a 2.000 neutrofili per millimetro cubo di sangue.
  • Neutropenia severa – livelli inferiori a 500 neutrofili per millimetro cubo di sangue.

Sintomi significativi di neutropenia possono essere nausea, estrema stanchezza, ulcere alla bocca, infezioni ricorrenti e perdita di appetito che possono portare alla perdita di peso.

Dieta neutrale: cibi da mangiare e cibi da evitare

Gruppi alimentariMangiareEvitare
Frutta· Frutta in scatola, in umido

 

· Frutta cruda (accuratamente lavata)

· Frutta secca

· Frutta non lavata

 

Verdure· Verdure fresche, in scatola e surgelate (comprese le patate)

 

· Verdure crude (accuratamente lavate)

· Verdure crude non lavate

 

· Tutti i germogli di verdure crude (ravanello, broccoli, erba medica)

· Insalate di gastronomia

latteria· Prodotti a base di latte pastorizzato (intero, 2%, senza grassi, cioccolato)

 

· Formaggi commercialmente confezionati (media, svizzera, mozzarella, parmigiano)

· Yogurt congelato e pastorizzato (colture vive, frutta)

· Guarnizione montata pastorizzata (asciutta, refrigerata, congelata)

· Gelati, gelaterie, frappè fatti in casa

· Panna acida

· Zabaione commerciale

· Prodotti a base di latte non pastorizzato

 

· Formaggi con muffe, verdure crude o delis (blu, feta, brie).

· Yogurt non pastorizzato (colture vive e attive)

 

Carne, sostituti della carne· Carni in scatola, completamente cotte (manzo, maiale, agnello, pollame, pesce, crostacei, selvaggina, prosciutto, pancetta, salsiccia, hot dog)

 

· Pranzi confezionati commercialmente (bologna, salame)

· Pesci affumicati duri confezionati commercialmente confezionati

· Tofu cotto (cubetti da un pollice bolliti per cinque minuti)

· Carne cruda o poco cotta, pollame, selvaggina, pesce

 

· Salumi, salumi

· Pesce affumicato a freddo (salmone)

· Pesce in salamoia

· Prodotti Tempeh

Pane, cereali, cereali· Tutti i tipi di pane, bagel, panini, muffin, pancake, waffle, toast francesi

 

· Pasta cotta, riso, altri cereali

· Tutti i cereali pronti e da mangiare

· Prodotti a base di cereali grezzi
Minestre· Tutte le zuppe cotte· Zuppe di miso
Bevande· Succhi di frutta in scatola e surgelati

 

· Acqua di rubinetto, distillata commercialmente, acqua di sorgente, naturale

· Tutte le bevande in scatola, in bottiglia e in polvere

· Caffè istantaneo preparato; tè; tè freddo-fermentato da acqua bollita

· Integratori alimentari commerciali (liquidi, in polvere)

· Succhi di frutta e verdura non pastorizzati

 

· Acqua bene (a meno che non sia testata, senza coliformi)

· Tè preparato a freddo con acqua calda o fredda

· Tè amico

Dolci· Commercializzato refrigerato, dolci fatti in casa, torte, pasticcini, budini

 

· Pasticcini refrigerati alla crema

· Biscotti fatti in casa e confezionati in commercio

· Cupcakes ripieni di crema ripieni di crema

· Ghiaccioli

· Pasticcini ripieni non ripieni di crema (non ripostigli)
Noccioline· Noci tostate in scatola e in bottiglia

 

· Noci nei prodotti da forno

· Noci crude non tostate

 

· Noci tostate in guscio

grassi· Olio, accorciamento

 

· Burro refrigerato, margarina, strutto

· Maionese commerciale, stabile a scaffale, condimenti per insalate

· Sugo cotto, salse

· Condimenti per insalate fresche con formaggi stagionati o uova crude
Altri· Uova completamente cotte, sostituti delle uova

 

· Patatine, chips di mais, tortilla, salatini, popcorn

· Burro di arachidi commercialmente confezionato

· Ghiaccio fatto con acqua corrente o acqua in bottiglia

· Lavato a fondo erbe e spezie fresche e secche

· Sale, zucchero semolato, zucchero di canna

· Marmellata, gelatina, sciroppi

· Miele commerciale

· Ketchup, senape, gusto, salsa di soia, salsa barbecue

· Sottaceti, olive

· Caramelle, gomme

· Uova crude o poco cotte

 

· Salsa commerciale conservata in una custodia del frigorifero

· Miele grezzo

· Preparazione a base di erbe e nutrienti

· Lievito di birra non cotto

Cambiamenti di consenso nella dieta neutropenica

C’è ancora qualche polemica intorno alla dieta neutropenica, specialmente nel Regno Unito. Questo perché la ricerca a sostegno dell’efficacia della dieta contro le infezioni batteriche e fungine è limitata e alcuni risultati sono stati contrastanti.

Il gruppo ematologico dell’Associazione dietetica britannica ha stabilito raccomandazioni standardizzate nel 2007 per affrontare le incongruenze. Nel 2016, il gruppo ha fornito una guida aggiornata alle modifiche del consenso da allora.

Per la conta dei neutrofili inferiore a 2.000 neutrofili per millimetro cubo di sangue:

Cibo20072016
Riscaldare i pastiEvitareSeguire le linee guida per la riduzione del rischio; consumare entro 24 ore dalla cottura o dallo sbrinamento.
Riscaldare il risoSenza restrizioniEvitare
Pesce affumicatoEvitareMangia solo direttamente da un pacchetto appena aperto
Probiotici e YogurtEvitare tutti i prodotti probiotici, vivi e biologiciEvitare prodotti a base di probiotici e bioetichette. Nessuna restrizione su altri yogurt, comprese le colture vive

Per la conta dei neutrofili inferiore a 500 neutrofili per millimetro cubo di sangue:

Cibo20072016
GelatoConsentire il gelato fornito secondo la normativa localeEvitare gelati soft-service e prodotti da camion alimentari
GhiaccioNon specificatoConsentire solo se realizzati con risorse idriche adeguate
NocciolineNessuna restrizioneEvitare noci fresche
FrullatiEvitareConsentire pastorizzato o fatto in casa

* Fonte: The British Dietetic Association

Suggerimenti da seguire per la dieta neutropenica

Vivere con la neutropenia può essere difficile e rischioso, soprattutto perché uno è più suscettibile alle infezioni da cibo e abrasioni minori. Neutropenia e dieta sembrano andare di pari passo. Ci sono passi da fare e precauzioni da seguire che possono aiutare i pazienti ad evitare l’insorgere di batteri dannosi e che causano infezioni.

Preparazione del cibo

  • Strofina delicatamente le mani con acqua tiepida e un sapone detergente delicato prima di preparare i pasti.
  • Utilizzare acqua in bottiglia anziché acqua di rubinetto non filtrata.
  • Bollire l’acqua non filtrata o bene prima dell’uso.
  • Usa solo frutta e verdura che sono state lavate e lavate prima di consumarle.
  • Evitare di sbucciare o tagliare il cibo per evitare incidenti; chiedi a qualcuno di completare il compito per te.
  • Evitare la contaminazione incrociata non utilizzando la stessa superficie per carni crude e altri alimenti.
  • I prodotti confezionati richiedono il lavaggio, compresi i prodotti “prelavati”.
  • Lavare le parti superiori dei prodotti in scatola prima di aprire.
  • Rispettare sempre le date “Best Before” su tutte le confezioni degli alimenti.
  • Scongelare carni congelate, pollame e pesce nel frigorifero.
  • Seguire sempre i tempi di cottura consigliati dai produttori di alimenti.
  • Utilizzare un termometro per carne per confermare la temperatura interna durante la cottura di carne e pollame.
  • Consuma solo frutta cruda con un peeling denso come un’arancia o una banana.
  • Evitare carne cruda e poco cotta, pollame e pesce.
  • Cuocere le uova fino a quando i tuorli non saranno sodi.
  • Utilizzare solo prodotti caseari pastorizzati.
  • Tagliare e far bollire il tofu in cubetti da un pollice prima di consumare o utilizzare nelle ricette.
  • Evitare di manipolare i prodotti di lievito come con l’impasto di pane.
  • Non riscaldare nuovamente il riso cotto.
  • Evitare ristoranti o cibi da asporto poiché le tecniche di preparazione sono sconosciute.

Consigli per lo shopping

  • Acquista solo salumi confezionati sottovuoto.
  • Evitare contatori e insalate.
  • Acquista cibo in piccole quantità o pacchetti.
  • Scegli prodotti alimentari da congelatori ben organizzati per garantire che il cibo sia rimasto congelato.
  • Verifica le date “Best Before” per garantire l’acquisto dei prodotti più freschi.
  • Usa una borsa termica o un dispositivo di raffreddamento per trasportare il cibo a casa dal negozio.

Conservare cibo

  • Conservare il cibo alle temperature raccomandate.
  • Tenere separato il cibo crudo dal cibo cotto, in particolare dai prodotti a base di carne e pollame.
  • Mantenere una temperatura del frigorifero compresa tra 32 e 41 gradi Fahrenheit e una temperatura del congelatore inferiore a meno 1 grado Fahrenheit.
  • Mettere i cibi cotti sul ripiano superiore del frigorifero, con tutti gli alimenti crudi o scongelati sul ripiano inferiore in un contenitore.
  • Evitare di sovraccaricare il congelatore o il frigorifero.
  • Lasciare raffreddare il cibo cotto prima di riporlo in frigorifero.

Mantenere pulito

  • Lavarsi le mani con acqua calda e un sapone detergente delicato prima di maneggiare cibi cotti e non cotti.
  • Asciugare le mani con salviette di carta.
  • Prestare attenzione a un taglio o all’abrasione con un rivestimento protettivo impermeabile.
  • Lavare, disinfettare e cambiare regolarmente vestiti, asciugamani, vestiti e biancheria da letto.
  • Pulire e disinfettare le superfici di preparazione dei cibi, interni di forni a microonde e frigoriferi, e affondare frequentemente i waterpouts.
  • Non permettere che gli animali domestici si trovino vicino a depositi, contatori e piatti.

Riscaldare il cibo

  • Non riscaldare il riso cotto.
  • Consuma tutti i cibi cotti o scongelati entro 24 ore.
  • Riscaldare il cibo solo una volta.
  • Seguire le raccomandazioni del produttore quando si riscalda il cibo nel microonde.

Mangiare fuori

  • Consuma solo cibo completamente cotto.
  • Evita insalate, buffet, venditori ambulanti e di strada e camion di generi alimentari.
  • Non mangiare cibi esposti come carne di kebab.

Menu di esempio di dieta neutropenica

Prima colazione

  • 1 uovo grande, strapazzato
  • 1 biscotto medio con 1 cucchiaino di burro e 1 cucchiaino di gelatina
  • ½ tazza di succo di mela
  • ½ tazza di latte al 2%
  • Caffè o tè

Spuntino

  • 1 tazza di cereali secchi
  • 1 tazza di latte al 2%
  • 2 cucchiai di frutta secca

Pranzo

  • Polpettone al forno con sugo di carne
  • ½ tazza di mais, cotta
  • ½ tazza di pesche in scatola
  • 1 fetta di pane integrale
  • Burro o margarina
  • 1 tazza di latte al 2%
  • Caffè o tè

Spuntino

1 tazza di milkshake o bevanda ad alto contenuto proteico

Cena

  • 3 once di pollo, cotto o arrostito
  • ½ tazza di patate fritte al forno
  • ½ tazza di carote, glassate
  • 1 panino con burro o margarina
  • ½ tazza di cocktail di frutta in scatola
  • Caffè o tè

Spuntino della buonanotte

1 fetta di torta di sterlina con guarnizione frusta

Suggerimenti per migliorare il tuo appetito

Con la neutropenia, è fondamentale mantenere uno stile di vita sano scegliendo gli alimenti giusti per aiutare a mantenere un peso sano. Tuttavia, alcuni disturbi e infezioni possono far diminuire l’appetito. Tutte le seguenti precauzioni possono aiutare ad aumentare il desiderio di mangiare e ripristinare i tessuti interessati.

  • Mangia piccoli snack ogni due ore sulla base di alimenti dietetici neutropenici come yogurt, cracker o cereali.
  • Mettere piccole porzioni su piatti piccoli per evitare di sentirsi sopraffatti dalla quantità di cibo.
  • Usa i contorni di limone o prezzemolo per attirare i tuoi sensi.
  • Evitare di bere bevande con i pasti per evitare di riempirsi troppo velocemente.
  • Assapora ogni boccone di cibo.
  • Mantenere un programma regolare di mangiare, anche quando non si ha fame.
  • Mangia quello che vuoi quando puoi, poiché l’appetito è facilmente soppresso.
  • Scegli di mangiare gli alimenti che desideri nonostante l’ora del giorno.
  • Avere frappè o bevande integratori alimentari tra cui scegliere se la presenza di piaghe alla bocca scoraggia l’appetito.
  • Prova di volta in volta cibi nuovi e diversi a seconda dei tuoi gusti.
  • Fare una passeggiata o godersi l’aria fresca può motivarti a mangiare.
  • Sii consapevole dell’aroma del cibo, perché può stimolare la fame o schiacciare il desiderio di mangiare.
  • Prepara piatti freddi e pasti se l’aroma del cibo cotto sopprime l’appetito.
  • I bevitori di alcol possono scatenare la fame con un bicchierino di birra, vino o liquore mezz’ora prima dei pasti.
  • Avere piatti preparati in anticipo e conservati in freezer per pasti veloci.

Una dieta neutropenica è concepita come parte del trattamento per il disturbo dei globuli bianchi noto come neutropenia. Per aumentare il conteggio dei neutrofili, che è essenziale per combattere le infezioni, si raccomanda una dieta di alimenti con basso numero di batteri.

La dieta limita il consumo di carne cruda e pesce, prodotti deli, acqua non filtrata, prodotti caseari non pastorizzati e alcuni formaggi. La dieta neutropenica consente frutta e verdura fresca, carne cotta a fondo e carne, pesce, pollame e gran parte di pane e cereali commercialmente confezionati.

La neutropenia richiede anche modifiche al proprio stile di vita con precauzioni e misure da adottare per prevenire ulteriori complicazioni e infezioni ricorrenti. Seguendo questi, e una dieta neutropenica, la condizione di neutropenia può essere gestita meglio e il processo di guarigione può essere più breve.

Condividi: