Cerca
Cerca
Cos’è il Tahini? Ingredienti, Nutrizione, Benefici e Svantaggi

Cos’è il Tahini? Ingredienti, Nutrizione, Benefici e Svantaggi

Tahini è un ingrediente comune nei cibi popolari in tutto il mondo, tra cui hummus, halva e baba ghanoush.

Favorito per la sua consistenza morbida e il suo gusto ricco, può essere utilizzato come un tuffo, spread, condimento per insalata, o condimento.

Vanta anche una lunga lista di nutrienti e numerosi benefici per la salute, che lo rendono un must per qualsiasi dispensa da cucina.

Questo articolo esamina la nutrizione, i benefici, gli usi e i lati negativi del tahini.

Cos’è il tahini?

Tahini è una pasta di semi di sesamo tostati e macinati.

Considerato un alimento base della cucina mediterranea, il tahini è spesso presente nei piatti tradizionali asiatici, mediorientali e africani.

E ‘un ingrediente incredibilmente versatile e può essere servito come un tuffo, spalmabile o come condimento.

In genere ha una consistenza morbida simile al burro di noci, ma un gusto più forte e saporito, spesso descritto come amaro.

Oltre a fornire una ricchezza di sostanze nutritive, il tahini è stato associato a diversi benefici, tra cui il miglioramento della salute del cuore, la riduzione dell’infiammazione e i potenziali effetti cancerogeni.

Tahini è una pasta a base di semi di sesamo. È versatile, altamente nutriente e associato a numerosi potenziali benefici per la salute.

Nutrizione tahina

Il Tahini è relativamente basso contenuto di calorie, ma ricco di fibre, proteine ​​e un vasto assortimento di importanti vitamine e minerali.

Un cucchiaio (15 grammi) di tahini contiene i seguenti nutrienti:

  • Calorie: 89
  • Proteina: 3 grammi
  • Carboidrati: 3 grammi
  • Grasso: 8 grammi
  • Fibra: 2 grammi
  • Rame: 27% del valore giornaliero (DV)
  • Selenio: 9% del DV
  • Fosforo: 9% del DV
  • Ferro: 7% del DV
  • Zinco: 6% del DV
  • Calcio: 5% del DV

Il Tahini è una fonte particolarmente buona di rame, un minerale traccia essenziale per l’assorbimento del ferro, la formazione di coaguli di sangue e la pressione sanguigna.

È anche ricco di selenio, un minerale che aiuta a ridurre l’infiammazione e promuove la salute immunitaria, così come il fosforo, che è coinvolto nel mantenimento della salute delle ossa.

Il Tahini è ricco di molti nutrienti, tra cui proteine, fibre, rame, selenio e fosforo.

Benefici del tahini

Grazie al suo impressionante profilo nutrizionale, il tahini è stato associato a numerosi benefici per la salute.

Supporta la salute del cuore

I semi di sesamo, che sono l’ingrediente principale del tahini, hanno un potente effetto sulla salute del cuore diminuendo i fattori di rischio, come la pressione alta, i trigliceridi e il colesterolo LDL (cattivo).

In uno studio, 50 persone affette da osteoartrite hanno completato la terapia farmacologica standard per 2 mesi, con o senza l’aggiunta di 40 grammi, o circa 1,5 cucchiai da tavola, di semi di sesamo al giorno.

Alla fine dello studio, i partecipanti al gruppo di semi di sesamo avevano una significativa riduzione dei livelli di colesterolo nel trigliceride e LDL (cattivo), rispetto al gruppo di controllo.

Secondo una rassegna di otto studi, i semi di sesamo possono anche ridurre sia la pressione sistolica che quella diastolica (i numeri in alto e in basso o una lettura), che potrebbero aiutare a prevenire le malattie cardiache e l’ictus.

Poiché il tahini è prodotto con semi di sesamo macinati, questi risultati si applicano anche alla pasta.

Riduce l’infiammazione

Sebbene l’infiammazione acuta sia una parte importante della risposta immunitaria, si ritiene che l’infiammazione cronica contribuisca a condizioni come cancro, diabete e malattie autoimmuni.

Alcune ricerche suggeriscono che i semi di sesamo potrebbero proteggere dall’infiammazione.

In uno studio, consumare quotidianamente 40 grammi di semi di sesamo per 2 mesi ha ridotto efficacemente i livelli di malondialdeide (MDA), un composto usato per misurare l’infiammazione nelle persone con osteoartrosi.

In un altro studio, l’alimentazione di olio di sesamo ai topi ha abbassato i livelli di diversi marcatori infiammatori dopo soli tre mesi.

Può proteggere contro il cancro

Tahini contiene sesamolo, un composto naturale in semi di sesamo che si ritiene abbia proprietà antitumorali.

Uno studio in provetta ha mostrato che il sesamolo bloccava la crescita e la diffusione delle cellule di cancro del fegato.

Altre ricerche su animali e provette suggeriscono che il sesamolo potrebbe combattere anche le cellule tumorali della pelle, del colon e del collo dell’utero.

Tuttavia, la ricerca attuale è limitata agli studi su provini e animali che valutano gli effetti di uno specifico componente del tahini.

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire come il tahini possa avere un impatto sul cancro negli esseri umani.

Tahini e i suoi componenti possono aiutare a migliorare la salute del cuore, ridurre l’infiammazione e prevenire la crescita di alcuni tipi di cellule tumorali.

Come aggiungere tahini alla tua dieta

Tahini è molto versatile e può essere apprezzato in vari modi.

Viene spesso spalmato sul pane tostato o utilizzato come salsa per la pita.

Può anche essere mescolato con olio d’oliva, succo di limone, senape di Digione e spezie per creare un ricco e cremoso condimento per insalata fatto in casa.

In alternativa, provate ad usarlo per intingere le vostre verdure preferite, come carote, peperoni, cetrioli o bastoncini di sedano, per uno spuntino sano.

Tahini può anche portare un sapore unico a prodotti da forno e dolci come il pane alla banana, biscotti o torte per aiutare ad attenuare la dolcezza e aggiungere un sapore di nocciole.

Il Tahini può essere usato come condimento per spalmare, intingere o condire insalate. Può anche essere miscelato in prodotti da forno per aggiungere un sapore di nocciola unico.

Potenziali aspetti negativi

Nonostante i numerosi vantaggi associati al tahini, ci sono alcuni aspetti negativi da considerare.

Il Tahini è ricco di acidi grassi omega-6, un tipo di grasso poli-insaturo che si trova principalmente negli oli vegetali come girasole, cartamo e olio di mais.

Anche se il tuo corpo ha bisogno di acidi grassi omega-6, consumare una dieta ad alto contenuto di acidi grassi omega-6 ma a basso contenuto di omega-3 può contribuire all’infiammazione cronica.

Pertanto, è importante mantenere l’assunzione di cibi omega-6 come il tahini con moderazione e completare la dieta con un sacco di cibi ricchi di acidi grassi omega-3, come il pesce grasso.

Inoltre, alcune persone possono essere allergiche ai semi di sesamo, che possono potenzialmente causare gravi effetti collaterali come anafilassi, una reazione allergica che può compromettere la respirazione.

Se sospetti di avere un’allergia ai semi di sesamo, evita di mangiare tahini.

Il tahina è ricco di acidi grassi omega-6 e potrebbe causare reazioni avverse a chi è allergico ai semi di sesamo.

La linea di fondo

Tahini è fatto con semi di sesamo tostati e macinati.

È ricco di importanti sostanze nutritive come fibre, proteine, rame, fosforo e selenio e può ridurre il rischio di malattie cardiache e infiammazioni.

Inoltre, studi in provetta e su animali suggeriscono che i semi di sesamo possono avere proprietà antitumorali.

Ma soprattutto, il tahini è versatile e facile da usare, il che lo rende un’ottima aggiunta a una dieta sana e completa.