Cerca
Cerca
Cinnamon Bassa pressione sanguigna?

Cinnamon Bassa pressione sanguigna?

La potente spezia è stata usata nelle medicine asiatiche e ayurvediche per migliaia di anni. La cannella è nota per i suoi antiossidanti protettivi come i polifenoli e la sua capacità di ridurre alcuni dei più comuni fattori di rischio di malattie cardiache, inclusi alti trigliceridi, colesterolo alto e ipertensione. Come fa la cannella ad abbassare la pressione sanguigna?

Cannella e pressione sanguigna sembrano andare bene insieme. La corteccia di cannella contiene molti composti unici come cinnamato, acido cinnamico e cinnamaldeide, che sono responsabili di molti dei suoi benefici per la salute.

La cannella macinata contiene anche fibre, manganese, calcio, ferro e vitamina K.

Ci sono molte varietà di cannella uniche e le più comuni includono la cannella di Ceylon (Cinnamomum verum) e la cannella cinese (Cinnamomum cassia).

In che modo la cannella si abbassa la pressione sanguigna?

Ci sono molti benefici unici per la salute del cuore di cannella. Per esempio, la cannella è stata trovata per essere un coagulante di sangue utile mentre anche prevenendo il sanguinamento e coaguli di sangue.

La cannella potrebbe anche aumentare la circolazione sanguigna e aiutare a riparare il tessuto del corpo danneggiato. Questo includerà il tessuto cardiaco necessario per rigenerare per aiutare a combattere ictus, attacchi di cuore e malattie cardiache.

I composti speciali della cannella potrebbero anche ridurre i livelli di colesterolo LDL (colesterolo LDL) a bassa densità, colesterolo totale e trigliceridi mentre il colesterolo HDL (HDL) rimane stabile.

I benefici della cannella per l’ipertensione si concentreranno spesso su nutrienti specifici. Le ricerche sulla cannella di Ceylon risalgono al 1975.

Per quanto riguarda la ricerca sulla cannella e l’ipertensione, uno studio pubblicato nel Journal of International Scholars ‘Conference nel 2016 ha dimostrato che un grammo (g) di polvere di cannella di Ceylon ridurrebbe significativamente la pressione sanguigna per un periodo di una settimana.

Lo studio ha incluso diverse donne adulti con ipertensione di età compresa tra 26 e 45 anni.

Prima della somministrazione di cannella, i partecipanti avevano una pressione arteriosa media con una lettura sistolica di 145 mmHg e una pressione diastolica di 99 mmHg. Dopo il trattamento con cannella, la pressione arteriosa media è scesa a una lettura sistolica di 130,67 mmHg e una pressione diastolica di 85,33 mmHg.

I ricercatori hanno concluso che la polvere di cannella di Ceylon ha un effetto a breve termine sulla pressione sanguigna.

La ricerca mostra anche come il composto di cinnamaldeide nella cannella può ridurre la pressione sanguigna. L’acido cinnamico nella cannella ha effetti anti-infiammatori che potrebbero aiutare con il flusso sanguigno, che mette meno sforzo sul cuore.

La cannella può ridurre la pressione sanguigna sistolica e diastolica nei diabetici

L’ipertensione è comune tra i diabetici di tipo 2 e i pre-diabetici. Ciò è dovuto a livelli elevati di glucosio nel sangue che danneggiano le arterie, che creano radicali ossidativi.

A sua volta, questo danno arterioso porta i vasi sanguigni alla cicatrice, chiamata anche aterosclerosi. È durante questa cicatrice che si forma la placca, e questo riduce il diametro del vaso sanguigno. Il diametro più piccolo porterà ad una pressione sanguigna più alta.

La ricerca mette ulteriormente al microscopio i meccanismi di azione della cannella, con studi che dimostrano che la cannella riduce i livelli di emoglobina A1C, che si riferiscono ai livelli di zucchero nel sangue. Quando si riduce la glicemia, si riduce anche il danno alle arterie.

In uno studio sistematico di revisione e meta-analisi pubblicato sulla rivista Nutrition nel 2013, i ricercatori dell’Università di Toronto hanno scoperto che l’uso a breve termine della cannella potrebbe abbassare significativamente la pressione sanguigna, specialmente tra quelli con diabete di tipo 2 e pre-diabete.

Per la revisione, i ricercatori hanno esaminato studi sulla cannella tra il 2000 e il 2012 e hanno scoperto che l’uso a breve termine di cannella aveva portato a una riduzione media della pressione arteriosa sistolica di oltre 5,39 mmHg e una diminuzione della pressione arteriosa diastolica media di 2,6 mmHg.

Un altro studio sulla cannella e sulla pressione sanguigna pubblicato nel Journal of Medicinal Food nel 2011 ha coinvolto 59 pazienti diabetici di tipo 2 che sono stati randomizzati a ricevere un placebo o 1.200 mg di cannella ogni giorno per 12 settimane.

Dopo lo studio, la pressione sistolica nel gruppo cannella era diminuita in media di 3,4 mmHg.

C’è stato un altro studio pubblicato sulla rivista Diabetic Medicine nel 2010, in cui 58 diabetici di tipo 2 hanno assunto due grammi di cannella o un placebo al giorno per 12 settimane. La pressione sistolica media nel gruppo cannella si era ridotta di oltre 3 mmHg mentre la pressione diastolica si abbassava di 5 mmHg.

Una ricerca pubblicata nel Journal of the American College of Nutrition nel 2013 ha anche scoperto che l’intera cannella riduce la pressione sistolica nei ratti che consumano diete contenenti saccarosio agli stessi livelli dei ratti spontaneamente ipertesi che consumano diete non saccarosio.

La cannella ridurrebbe anche la pressione sistolica nei ratti spontaneamente ipertesi con una dieta senza saccarosio. Ciò suggerisce che la cannella abbassa più della semplice pressione arteriosa sistolica indotta da saccarosio.

I ricercatori di questo studio hanno concluso che la regolazione della pressione arteriosa può essere positivamente influenzata da sostanze dietetiche a beneficio della pressione arteriosa e della funzione insulinica, come la cannella.

Inoltre, il calcio e gli antiossidanti come i polifenoli nella cannella potrebbero anche aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.

Ingredienti chiave di cannella che sono utili per la pressione sanguigna

1. Cannella e calcio

Il calcio nella cannella ha dimostrato di ridurre la pressione sanguigna. Un cucchiaio di cannella in polvere contiene 77,7 milligrammi (mg) di calcio o l’8% del fabbisogno giornaliero raccomandato.

Il calcio è considerato un mediatore che rilassa e contrae i vasi sanguigni. Una carenza di calcio è stata trovata per aumentare la pressione sanguigna.

2. Cannella e polifenoli

E gli antiossidanti alla cannella? Molti dei benefici per la salute della cannella sono associati con i suoi antiossidanti, in particolare polifenoli di cannella, flavonoidi e acido fenolico.

Uno studio pubblicato nel Journal of Agricultural Food Chemistry nel 2005 ha confrontato l’attività antiossidante di 26 specie, e la cannella è arrivata in cima alla lista, superando anche quelli di origano e aglio.

I diversi antiossidanti della cannella aiutano a ridurre molte forme di stress ossidativo, come la capacità di limitare l’accumulo di ossido nitrico nella perossidazione del grasso e del sangue, che può portare a problemi cardiaci come l’ipertensione.

I polifenoli, in particolare, hanno dimostrato di dilatare i vasi sanguigni, migliorare la funzione dei vasi sanguigni, ridurre l’infiammazione e potenziare il sistema immunitario.

Quanta cannella prendere per abbassare la pressione sanguigna: dosaggio e utilizzo

Un po ‘di più quando si tratta di cannella per la pressione alta. Ad esempio, un mezzo cucchiaino di cannella al giorno può migliorare positivamente la pressione sanguigna; tuttavia, spesso, la dose più forte è migliore per il miglioramento del rischio di malattie cardiache.

Alcuni studi hanno usato da uno a sei grammi (un quarto di cucchiaino da tè a due cucchiaini) di cannella, anche se dosi molto alte possono avere effetti tossici. Ecco perché è una buona idea iniziare in piccolo poi aumentare gradualmente la quantità di cannella nella dieta.

Ci sono circa 250 specie di cannella coltivate in tutto il mondo, ma quelle che probabilmente incontrerai includono cannella cinese o cassia e cannella di Ceylon, che a volte viene chiamata vera cannella.

Entrambi hanno una fragranza evidente e un gusto speziato, anche se si pensa che la cannella di Ceylon abbia più benefici per la salute ad essa associati.

La cannella è anche disponibile in una varietà di forme e prodotti, tra cui capsule di cannella, cannella in polvere e bastoncini di cannella.

Alcune persone faranno bollire bastoncini di cannella in acqua e beveteli come un tè aggiungendo anche del succo di limone o del miele.

Considerazioni finali sulla cannella per la pressione sanguigna

Quindi, la cannella abbassare la pressione sanguigna? I vantaggi della cannella per l’ipertensione si concentrano su molti dei suoi nutrienti benefici, tra cui cinnamaldeide, acido cinnamico, calcio e antiossidanti come polifenoli, flavonoidi e acido fenolico.

Gli studi dimostrano anche che la cannella può ridurre la pressione sanguigna nei diabetici di tipo 2 e nei pre-diabetici. Questo è probabile perché la cannella riduce i livelli di emoglobina A1C, che si riferisce ai livelli di zucchero nel sangue. Quando si riduce la glicemia, questo a sua volta riduce i danni alle arterie.

Sei interessato a provare la cannella per l’ipertensione? Le due varietà di cannella più comuni includono cannella di Ceylon e cannella Cassia. Si pensa che il Ceylon abbia effetti benefici sulla salute, ma se usi la Cassia, è meglio attaccare piccole dosi. Si trova in genere in polvere, bastoncini o capsule. Tuttavia, se la pressione del sangue è alta, è importante consultare il proprio medico prima di aggiungere integratori di cannella o di cannella interi al proprio regime di salute.