Cerca
Cerca
Che cosa causa un basso numero di piastrine (trombocitopenia)?

Che cosa causa un basso numero di piastrine (trombocitopenia)?

La trombocitopenia è il termine medico usato per descrivere una conta piastrinica bassa. Le piastrine del sangue sono le minuscole cellule responsabili della coagulazione del sangue quando si tagliano.

Aiutano a fermare l’emorragia aggregandosi e agendo da tappo quando si verifica un danno ai vasi sanguigni.

Quando la conta piastrinica è bassa, la trombocitopenia può insorgere e lasciarti a rischio, in modo più pericoloso per emorragia interna.

Le piastrine sono solo uno dei tanti tipi di cellule che compongono il sangue che galleggia nel tuo corpo. Sono incolori, mentre gli altri componenti di sangue, globuli bianchi e globuli rossi sono caratterizzati dalla loro tonalità.

Spesso il risultato di un’altra condizione di salute, la trombocitopenia in genere appare insieme a malattie gravi come la leucemia o altre malattie che colpiscono il sistema immunitario. Ma a volte, può derivare dall’assunzione di alcuni farmaci o dall’esposizione a tossine ambientali che vanno dall’alcol ai pesticidi.

È possibile che tu possa sperimentare la trombocitopenia senza mai notarlo veramente; il più delle volte, non ci sono segni o sintomi.

Quando si tratta di un caso lieve, le piastrine possono ricostruirsi indipendentemente; tuttavia, i casi più gravi richiedono cure mediche.

Quali sono i sintomi di un basso numero di piastrine?

Esistono vari gradi di gravità per le piastrine basse e i segni e i sintomi sono leggermente diversi per ciascuno.

Se si tratta di un caso molto minore, come quello che alcune esperienze durante la gravidanza, potresti non sapere mai. In altri casi, se il tuo sistema immunitario sta combattendo un virus o una malattia, i sintomi possono essere pronunciati.

I segni ei sintomi di conta piastrinica bassi possono includere:

  • Lividi facili o eccessivi (porpora)
  • Sanguinamento superficiale nella pelle, che appare come un’eruzione cutanea o puntiforme di colore viola rossastro
  • Sanguinamento prolungato da tagli minori
  • Sanguinamento dal naso o dalle gengive
  • Sangue nelle urine o nelle feci
  • Flusso mestruale insolitamente pesante
  • Fatica
  • itterizia
  • Milza ingrandita

Quando vedete comparire questi sintomi, si consiglia di cercare un medico per ulteriori esami il prima possibile.

Sebbene alcune cause di trombocitopenia siano temporanee e non particolarmente gravi, altre cause possono essere molto dannose se non trattate clinicamente.

Che cosa causa un basso numero di piastrine?

Un basso numero di piastrine può essere causato da più fattori e in molti casi è facilmente reversibile.

Cambiare i tuoi farmaci o dieta, o affrontare le condizioni di salute dietro il conteggio diminuito può essere realizzato piuttosto rapidamente.

Per i casi in cui la produzione di piastrine è al centro dell’attenzione, le medicine possono aumentare i conteggi in fretta. Pertanto, attenuando il rischio di trombocitopenia è del tutto possibile quando viene effettuata la diagnosi appropriata e l’azione intrapresa immediatamente.

Le principali cause di trombocitopenia sono:

  • Produzione insufficiente di piastrine dal midollo osseo
  • Distruzione rapida o uso eccessivo di piastrine (probabilmente a causa di infezioni o problemi autoimmuni)
  • Eccesso, o intrappolato, piastrine nella milza

Alcune altre cause di basso numero di piastrine includono:

1. Farmaco

Una varietà di farmaci ha la capacità di assottigliare il sangue e ridurre il conteggio delle piastrine di coagulazione del sangue.

Tali farmaci vanno dai farmaci anti-coagulazione prescritti, assunti da coloro che hanno coaguli di sangue frequentemente presenti e potenzialmente pericolosi, alle pillole antidolorifiche da banco.

Gli antibiotici prescritti possono anche portare alla trombocitopenia.

Ecco una ripartizione dei farmaci che possono diminuire le piastrine:

Farmaci anti-coagulazione

  • Inibitori della glicoproteina IIb / IIa come abciximab, eptifibatide e tirofiban.
  • eparina

Farmaci senza prescrizione

  • Acetaminofene (“Tylenol”, aspirina, “Sinutab”, “Sudafed”, “Triaminicina”, ecc.)
  • Ibuprofen (“Advil”, “Motrin”, “Nuprin”, “Caldolor”, ecc.)
  • Naproxen (“Aleve”, “Accord”, “Maxidol”, “Midol”, ecc.)

Farmaci da prescrizione

  • amiodarone
  • Ampicillina e altri antibiotici
  • cimetidina
  • Piperacillin
  • Farmaci convulsivi come carbamazepina
  • Sulfonammidi come trimetoprim-sulfametossazolo
  • Vancomicina

2. Condizioni mediche

Ci sono una vasta gamma di problemi medici che possono influenzare il rischio di trombocitopenia e ridurranno la produzione di piastrine o ne accelereranno il collasso.

Le piastrine del sangue vengono prodotte nel midollo osseo e rimangono nel sangue per circa 10 giorni fino alla loro naturale distruzione.

Nelle persone sane, vengono sempre prodotte, quindi non sarai quasi mai a corto di soldi.

Tuttavia, alcuni tumori che colpiscono il midollo osseo possono limitare la produzione e questi includono il cancro del midollo osseo, la leucemia e altre varietà che si fanno strada nel midollo.

La salute e la funzionalità della milza possono anche influire sulla quantità di piastrine nel sangue.

Se la milza si allarga, può intrappolare le piastrine all’interno in modo che non siano correttamente rilasciate e disperse in tutto il corpo.

Le condizioni che possono portare a un ingrossamento della milza includono tumori del sangue come la leucemia e neoplasie mieloproliferative e linfomi come la malattia di Hodgkin.

I disordini metabolici possono anche causare pressione nella milza e portare alla coagulazione, in particolare la malattia di Gaucher e la malattia di Niemann-Pick.

Infine, altre condizioni, incluse le infezioni virali, possono ridurre il conteggio delle piastrine e accelerare la loro ripartizione.

Questi includono:

  • Anemia aplastica
  • Epatite C
  • HIV
  • Sepsi
  • Sindrome da distress respiratorio acuto

3. Dieta

Il supporto piastrinico può essere aiutato o ostacolato dalle scelte alimentari che fai.

Alcuni ingredienti come il chinino, che si trovano in acqua tonica e bevande sportive, possono ridurre la conta piastrinica, mentre le carenze di sostanze nutritive come il ferro, la vitamina B12 e il folato (B9) possono anche limitare la produzione e la linea vitale delle piastrine.

Un’assunzione sufficiente di calcio, vitamina D e vitamina K può anche aiutare a mantenere una conta delle piastrine sana.

Alcune considerazioni dietetiche nutrizionali da tenere a mente comprendono:

  • Mangiare una varietà di frutta e verdura, in particolare verdure a foglia verde
  • Compreso il pesce grasso come il salmone nella vostra dieta un paio di volte a settimana
  • Comprare biologico quando puoi per evitare possibili minacce di pesticidi ed erbicidi
  • Abbassare l’assunzione di zucchero, carboidrati raffinati e alimenti trasformati
  • Includi grassi sani da fonti come olio d’oliva, mandorle, avocado

4. Alcool

È stato riscontrato che l’alcol rallenta temporaneamente la produzione di piastrine. Funziona come un anticoagulante; e più ne bevi, maggiore sarà l’effetto sui tuoi livelli piastrinici.

Questo non è necessariamente un problema se si ha un paio di drink occasionalmente, poiché gli effetti sulla produzione di piastrine sono temporanei. Tuttavia, se si consuma regolarmente una grande quantità di bevande alcoliche o si soffre di alcolismo, si può essere maggiormente a rischio di trombocitopenia.

La probabilità di piastrine basse è intensificata nei forti bevitori poiché la maggior parte è anche povera di vitamina B12, ferro o folato.

5. Gravidanza

La gravidanza può anche portare a una riduzione lieve e temporanea della conta piastrinica e della produzione, ma in genere le quantità tornano alla normalità dopo il parto. Solo circa il 5% delle donne manifesta un basso numero di piastrine durante la gravidanza.

Un modo per aiutare a prevenire è quello di assicurarsi che stai prendendo in adeguato acido folico.

6. Genetica

Alcune condizioni ereditarie o genetiche influenzano la produzione e la durata delle piastrine. Un paio di queste condizioni sono sindromi di Wiskott-Aldrich e May-Hegglin e verranno diagnosticate dal medico.

7. Infezioni virali

Alcuni virus possono influenzare la produzione di piastrine e accelerarne la disgregazione a vari stadi dell’infezione.

Alcune infezioni virali che possono aumentare il rischio di trombocitopenia includono:

  • Virus dell’immunodeficienza simiana (SIV); herpes virus umano 6 e 7
  • Epatite C
  • HIV
  • Cytomegalovirus (CMV)
  • parvovirus
  • Rosolia
  • Parotite
  • Varicella (varicella)

8. Malattie autoimmuni

Le malattie autoimmuni possono anche ridurre la conta piastrinica ed essere una causa alla base della trombocitopenia. Alcune di queste condizioni includono:

  • Tiroidite di Hashimoto
  • Celiachia
  • Sindrome di Evans
  • Sindrome antifosfolipidica
  • Lupus eritematoso sistemico
  • Malattia della tiroide

9. Cancro (e trattamento del cancro)

Alcuni tumori hanno maggiori probabilità di portare ad una riduzione delle piastrine rispetto ad altri, in particolare se raggiungono il midollo osseo o hanno un impatto diretto sul sangue.

Inoltre, il trattamento del cancro con la chemioterapia può anche avere un effetto negativo sulle piastrine, quindi è qualcosa che deve essere monitorato abbastanza da vicino.

Alcuni tumori che possono avere un impatto più diretto sulle piastrine includono anche:

  • Sindrome mielodisplastica (MDS)
  • Leucemia linfocitaria cronica (LLC)
  • Leucemia linfocitica granulare granulocitaria T CD8 (LGL)

Questi tipi di cancro possono avere più coinvolgimento del midollo, aumentare la dimensione della milza, compromettere il sistema immunitario e accompagnare altri sintomi.

10. Altre cause di basso numero di piastrine

Le tossine ambientali possono anche svolgere un ruolo nel conteggio piastrinico e possono essere sia naturali che artificiali.

Il loro effetto di solito arriva esacerbando una condizione autoimmune esistente. Questi possono includere prodotti come pesticidi, erbicidi, plastica, tossine prodotte da cereali e funghi, poliuretano e preservanti del legno.

Cerca di minimizzare l’esposizione a queste tossine mangiando biologico e controllando il tuo ambiente.

Come diagnosticare il conteggio delle piastrine basse

La diagnosi di trombocitopenia può essere un processo a più fasi che inizia con una visita dal medico. Potresti aver visitato il medico per affrontare un altro problema, o forse hai notato sintomi come ecchimosi o eruzioni cutanee inspiegabili.

In primo luogo, il medico ti chiederà informazioni su qualsiasi medicinale da banco o integratori a base di erbe che potresti utilizzare, oppure se bevi regolarmente bevande contenenti chinino.

Probabilmente continueranno a fare domande sulle abitudini alimentari e alcoliche, oltre a valutare il rischio di HIV / AIDS. Puoi anche aspettarti che il medico si senta intorno all’addome per i segni di una milza ingrossata e prendi nota di altri sintomi che potrebbero segnalare un’infezione (come la febbre).

Potrebbe essere richiesto di vedere un ematologo (specialista di sangue) per analizzare i campioni di sangue attraverso un paio di test diversi – strisci di sangue e salute del midollo – per fornire una diagnosi corretta.

Essenzialmente, non sarai in grado di diagnosticare la trombocitopenia da solo; avrai bisogno di un professionista sanitario.

Come trattare la trombocitopenia

Il trattamento che riceverai per trombocitopenia dipende in ultima analisi dalla gravità e dalla causa della malattia.

Se non vi è un’emorragia eccessiva e il conteggio delle piastrine non è pericolosamente basso o è ancora all’interno di un ambito sicuro, il trattamento può consistere in poco più del monitoraggio della situazione.

Il medico può programmare alcuni test di follow-up e chiedere di prestare attenzione a nuovi lividi o segni. Ti verrà chiesto di avvisarli se noti cambiamenti prima del tuo follow up.

Nei casi più gravi in ​​cui il sanguinamento è più pesante e la conta piastrinica è più bassa, la trombocitopenia viene trattata con farmaci.

1. Medicina

Questa è in genere la prima raccomandazione offerta dai medici e ha il potenziale per funzionare quasi istantaneamente.

I corticosteroidi sono più comuni e possono contribuire ad aumentare il conteggio delle piastrine in tempi relativamente brevi. Non si formano assuefazione, ma alcuni possono manifestare una ricaduta dopo aver interrotto l’uso.

Se non lavorano per te o stai prendendo un altro farmaco che potrebbe inibire la loro efficacia, i medici possono usare iniezioni di rituximab, immunoglobulina o immunoglobulina anti-RH (D).

Inoltre, l’aumento delle piastrine può semplicemente essere una questione di modifica di un farmaco esistente, motivo per cui è così importante dire al medico di eventuali condizioni di salute attuali o farmaci che stai prendendo.

2. Rimozione della milza

Alcuni casi potrebbero richiedere di sottoporsi a splenectomia.

Probabilmente sarai trattato con farmaci per ripristinare le dimensioni e la funzione della milza normale. Ma se è inefficace, l’unico modo per riportare le piastrine nel sangue a livelli normali potrebbe essere quello di rimuovere la milza.

Ancora una volta, questo è più probabile nei casi estremamente gravi di trombocitopenia.

3. Migliorare la dieta

Se le conte piastriniche sono gestite in modo gestibile e non hai bisogno di farmaci o stai cercando di completare il trattamento medico, potresti concentrarti sul miglioramento dell’assunzione di nutrienti.

Assicurarti di mangiare e assorbire la vitamina B12 è un’area su cui concentrarti, utilizzando carne, salmone, tonno, yogurt e tacchino come fonti primarie. Il folato può essere trovato in verdure a foglia verde come spinaci e asparagi, così come avocado, lenticchie e barbabietole.

Fondamentalmente, cerca di limitare i cibi trasformati e mangiare una serie di frutta, verdura, carni fresche, legumi e grassi sani.

Altre misure che puoi intraprendere per trattare la trombocitopenia includono:

  • Trasfusione di piastrine nel sangue
  • Fermare determinati farmaci o integratori
  • Riduzione dell’assunzione di alcol

Gestire un conteggio delle piastrine basse

Se hai notato alcuni lividi inspiegabili che sembrano richiedere molto tempo per guarire, l’improvvisa comparsa di un’eruzione cutanea o qualche pressione aggiunta nell’addome, potresti essere preoccupato per la trombocitopenia.

Si consiglia di visitare il medico, che esaminerà i sintomi e affronterà le cause che potrebbero rappresentare una minaccia per la salute più grande. Dal momento che non sarai in grado di diagnosticare questa condizione – o le malattie associate a un basso numero di piastrine – da solo, è necessario un intervento medico.

Prima di andare, prendere nota di eventuali farmaci o integratori che stai prendendo per offrire la migliore possibilità di una diagnosi accurata e un trattamento di successo.