Allenamento individuale, quanto sono importanti gli integratori e la nutrizione?

allenamento individuale Allenamento individuale, quanto sono importanti gli integratori e la nutrizione?

Praticare sport è molto importante per la salute e il benessere del corpo. Ad un piano specifico di allenamento individuale dovrà essere associata una tabella nutrizionale personalizzata e degli integratori specifici.

Oggigiorno, per quanta attenzione si possa fare, l’alimentazione non è in grado di dare l’apporto di tutte le sostanze che il corpo richiede. Per questo motivo i professioni del settore consigliano gli integratori, così da poter acquisire ciò che viene perso e ciò che serve durante l’arco della giornata.

Scopriamo insieme più da vicino questo argomento, dalla nutrizione all’integrazione?

Sport agonistico, nutrizione e integrazione

Lo sport a livello agonistico richiede una attenzione particolare ai movimenti, alla nutrizione e all’integrazione come da prescrizione del medico sportivo. Tutti i componenti, messi insieme, possono contribuire al raggiungimento di un equilibrio sotto ogni punto di vista.

Le prestazioni atletiche agonistiche richiedono un lavoro muscolare elevato, sudorazione e consumo energetico di alto livello che sarà il doppio di una persona che pratica sport in maniera amatoriale. La perdita di vitamine, proteine e sali minerali richiede una immediata integrazione dei nutrienti aumentando o diminuendo a seconda del movimento adottato.

Il consiglio è di acquistare su siti specializzati come keforma.com per avere a disposizione integratori alimentari specifici, da associare all’alimentazione come da consiglio del proprio medico dello sport.

L’integrazione nello sport amatoriale è necessaria?

Se lo sport viene praticato a livello amatoriale, perdono ugualmente degli elementi specifici ma non devono ricorrere alla stessa tabella degli agonisti. Seppur con meno fatica, anche lo sport amatoriale mette il fisico sotto sforzo ed è importante adottare una alimentazione equilibrata con carboidrati – proteine – vitamine e sali minerali.

Dove l’alimentazione non riesce ad arrivare, anche in questo caso è consigliata una integrazione specifica nei giorni di maggiore allenamento. Tutto quello che il fisico perde deve essere reintegrato, ricordando che gli integratori non sostituiscono mai il pasto.

Integratori e corretta alimentazione

Come accennato, la tabella nutrizionale è studiata per rispondere alle esigenze di ogni singola persona. Ci saranno dosi giornaliere da rispettare e una integrazione di sali minerali e vitamine per sopperire alla mancanza e alla perdita durante gli allenamenti.

Minerali e vitamine sono micronutrienti fondamentali, per chi pratica sport sono ancora più importanti. Il ricorso agli integratori è superfluo nel momento in cui non c’è una mancanza o una perdita: per questo motivo è bene essere seguiti da esperti del settore, così che possano indicare cosa sia meglio per la propria situazione.

La Società Italiana di Nutrizione Umana – SINU – mette l’accento sull’assunzione della Vitamina A. Ogni adulto non dovrebbe mai superare le dosi singole di 120 mg, mentre le prolungate non oltre le 7mg/die per la donna e 9mg/die per l’uomo.

È inoltre fondamentale non andare mai in carenza di vitamine del gruppo B, indispensabili avere energia tramite la trasformazione dei grassi, carboidrati e proteine. Stesso discorso per le vitamine A – C – E insieme ai minerali come selenio e zinco per l’azione antiossidante che agisce in contrasto all’attacco dei radicali liberi.

Sportivi o meno, ognuno di questi micronutrienti sono fondamentali ogni giorno in quantità diverse a seconda delle attività svolte.