Cerca
Cerca
9 Benefici per la salute impressionanti dei crespini

9 Benefici per la salute impressionanti dei crespini

Berberis vulgaris, comunemente noto come crespino, è un arbusto che cresce bacche aspre e rosse.

Mentre la pianta è originaria di parti dell’Europa, dell’Africa e dell’Asia, ora può essere trovata in tutto il mondo.

Le sue bacche sono state usate nella medicina tradizionale per secoli per trattare problemi digestivi, infezioni e condizioni della pelle.

Contengono numerosi composti benefici, in particolare la berberina, che agisce come antiossidante e può aiutare a gestire condizioni come il diabete, combattere le infezioni dentali e curare l’acne.

Ecco 9 straordinari vantaggi dei crespini.

1. Alto contenuto di sostanze nutritive

I crespino sono altamente nutrienti. Sono ricchi di carboidrati, fibre, vitamine e minerali.

In particolare, le bacche sono un’ottima fonte di vitamina C, un antiossidante che può aiutare a proteggere dai danni cellulari, che possono portare a malattie cardiache e cancro.

Una porzione da 1/4 tazza (28 grammi) di crespino essiccato contiene:

  • Calorie: 89
  • Proteina: 1 grammo
  • Grasso: 1 grammo
  • Carboidrati: 18 grammi
  • Fibra: 3 grammi
  • Vitamina C: 213% del valore giornaliero (DV)
  • Ferro: 15% del DV

Inoltre, i mirtilli contengono zinco, manganese e rame, tutti minerali traccia che svolgono un ruolo significativo nell’immunità e nella prevenzione delle malattie.

Il colore rosso brillante delle bacche deriva dagli antociani, che sono pigmenti vegetali che possono aumentare la salute del cervello e del cuore, tra gli altri benefici.

2. Contenere composti vegetali benefici

I crespino sono ricchi di berberina, un composto vegetale unico che può essere associato a diversi benefici per la salute.

La berberina è un membro della famiglia degli alcaloidi, un gruppo di composti noti per i loro effetti terapeutici.

Gli studi hanno dimostrato che agisce come un potente antiossidante, combattendo i danni cellulari causati da molecole reattive chiamate radicali liberi.

Inoltre, la berberina può aiutare a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e colesterolo, rallentare la progressione di alcune cellule tumorali, combattere le infezioni e avere effetti antinfiammatori.

Inoltre, i mirtilli contengono altri composti che possono avere benefici per la salute, come altri alcaloidi e acidi organici. Tuttavia, la maggior parte della ricerca si è concentrata sulla berberina.

I crespino contengono un’alta concentrazione di berberina, un composto terapeutico con attività antiossidante che può fornire diversi benefici per la salute.

3. Può aiutare a gestire il diabete

Le crespino – e in particolare il loro contenuto di berberina – possono svolgere un ruolo nella gestione del diabete, che è una malattia cronica caratterizzata da alti livelli di zucchero nel sangue.

In particolare, è stato dimostrato che la berberina migliora la risposta delle cellule all’ormone insulina, che regola la quantità di zucchero nel sangue. A sua volta, questo può aiutare ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue.

Uno studio di 3 mesi su 36 adulti con diabete di tipo 2 ha rilevato che l’assunzione di 1,5 grammi di berberina al giorno ha portato a una significativa riduzione del 2% dell’emoglobina A1c – una misura del controllo medio della glicemia negli ultimi 3 mesi – rispetto ai valori di riferimento.

Infatti, i ricercatori hanno scoperto che gli effetti benefici della berberina sullo zucchero nel sangue e sull’emoglobina-A1c erano paragonabili a quelli del farmaco tradizionale per il diabete Metformina.

Un altro studio di 8 settimane su 30 persone con diabete di tipo 2 ha trovato che coloro che hanno preso 2 mg di estratto di frutta secca barberry al giorno avevano ridotto i livelli di emoglobina A1c e abbassato significativamente i livelli di zucchero nel sangue, rispetto ad un gruppo placebo.

Tuttavia, questi studi si sono concentrati sulla berberina supplementare e sull’estratto di crespino. Non è chiaro se il consumo di mirtilli freschi o secchi avrebbe effetti comparabili sul controllo della glicemia.

Gli studi suggeriscono che la berberina supplementare e l’estratto di crespino possono abbassare i livelli di zucchero nel sangue e possono aiutare a trattare il diabete.

4. Può aiutare a trattare la diarrea

I crespino sono stati usati per trattare la diarrea per secoli.

Ciò è probabilmente dovuto alla loro alta concentrazione di berberina, che aiuta a rallentare il transito delle feci attraverso l’intestino inibendo alcuni recettori, prevenendo così la diarrea.

Infatti, uno dei più antichi studi sull’uomo sulla berberina ha scoperto che era efficace nel trattamento della diarrea causata da infezioni da alcuni batteri, tra cui E. coli.

Inoltre, uno studio su 196 adulti con sindrome dell’intestino irritabile con diarrea predominante (IBS-D) ha riscontrato un consumo di 800 mg di berberina cloridrata al giorno significativamente diminuito la frequenza di diarrea e la necessità urgente di defecare, rispetto a un placebo.

Mentre questi risultati sono interessanti, è necessaria una ricerca più umana per capire meglio come la berberina e i crespini possano aiutare a curare la diarrea.

La berberina può prevenire la diarrea rallentando il tempo di transito nell’intestino. Così, mangiare mirtilli ricchi di berbera potrebbe aiutare a trattare la diarrea. Tuttavia, sono necessari ulteriori studi.

5. Può proteggere contro la sindrome metabolica

Mangiare crespini può aiutare a prevenire la sindrome metabolica, che è caratterizzata da un cluster di fattori di rischio che aumentano il rischio di malattie cardiache e diabete.

In particolare, i crespini possono proteggere dall’obesità e alti livelli di zucchero nel sangue, colesterolo, trigliceridi e pressione sanguigna – tutti fattori di rischio per questa sindrome.

Uno studio di 8 settimane su 46 pazienti con diabete di tipo 2 ha scoperto che bere circa 7 once (200 ml) di succo di crespino al giorno riduceva significativamente i livelli di pressione sanguigna, trigliceridi, colesterolo e glicemia, rispetto a un placebo.

Oltre a migliorare i fattori di rischio per la sindrome metabolica, i crespini possono aiutare a ridurre lo stress ossidativo in coloro che già ne hanno la condizione.

Lo stress ossidativo deriva dal danno cellulare sottostante causato da molecole reattive chiamate radicali liberi. Avere troppo stress ossidativo e non abbastanza antiossidanti per combatterlo può portare a malattie cardiache e altri problemi di salute.

Uno studio di 6 settimane su 106 persone con sindrome metabolica ha mostrato che assumere 600 mg di crespino secco al giorno ha ridotto significativamente lo stress ossidativo rispetto a un placebo.

Sulla base di questi risultati, mangiare le bacche può aiutare a diminuire i fattori di rischio per la sindrome metabolica, così come ridurre lo stress ossidativo ad essa associato. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche.

Le crespino hanno dimostrato di migliorare i fattori di rischio per la sindrome metabolica e diminuire lo stress ossidativo ad essa associato.

6. Buono per la salute dentale

Studi in provetta hanno dimostrato che l’estratto di crespino può combattere l’infiammazione.

Questo è probabile perché la berberina agisce come un potente agente anti-infiammatorio.

Pertanto, può aiutare a curare malattie dentali infiammatorie come la gengivite, che è caratterizzata da accumulo di placca, gonfiore e irritazione delle gengive.

Uno studio condotto su 45 ragazzi di età compresa tra 11 e 12 ha rilevato che l’applicazione del gel dentale di crespino per 21 giorni ha ridotto la placca e la gengivite in modo significativo rispetto a un placebo.

Lo studio ha anche scoperto che il gel di crespino era più efficace del tradizionale dentifricio contro la placca, ma i risultati non erano significativi.

Questi risultati suggeriscono che i trattamenti di crespino possono promuovere una buona salute dentale, ma sono necessarie ulteriori ricerche.

Dato che la berberina è un potente agente antinfiammatorio, i gel dentali contenenti crespino possono aiutare a combattere le gengiviti e la relativa infiammazione della bocca. Tuttavia, la ricerca è ancora limitata.

7. Può avere effetti antitumorali

Ci sono diversi modi in cui i mirtilli possono esercitare effetti anticancro, tutti correlati alla berberina.

Poiché la berberina agisce come antiossidante, può aiutare a combattere i danni ossidativi sottostanti associati allo sviluppo del cancro.

Inoltre, la berberina può causare la morte delle cellule tumorali, prevenire la replicazione delle cellule tumorali e inibire gli enzimi coinvolti nel ciclo di vita delle cellule tumorali.

Diversi studi in provetta hanno dimostrato che la berberina previene la crescita tumorale e avvia la morte cellulare nelle cellule tumorali della prostata umana, del fegato, delle ossa e del seno.

Tuttavia, la ricerca è limitata a studi in provetta, e sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio il ruolo potenziale delle more nel trattamento e nella prevenzione del cancro.

La berberina può aiutare a proteggere contro il cancro attraverso diversi meccanismi ed è stato dimostrato di rallentare la progressione del cancro in studi in provetta.

8. Può aiutare a combattere l’acne

Le crespino possono svolgere un ruolo nel trattamento dell’acne, una condizione della pelle caratterizzata da colpi infiammati e brufoletti.

In particolare, la berberina e altri composti presenti nei mirtilli possono aiutare a combattere l’infiammazione e le infezioni associate all’acne.

Uno studio in adolescenti con acne da moderata a grave ha scoperto che l’assunzione di 600 mg di estratto di crespino secco al giorno per 4 settimane ha ridotto significativamente il numero medio di lesioni rispetto a un placebo.

Lo studio ha concluso che l’estratto di questa bacca può essere un’opzione di trattamento sicuro ed efficace per gli adolescenti con acne, ma è necessaria una ricerca più ampia.

Una ricerca limitata suggerisce che l’estratto di crespino è efficace nel trattamento dell’acne e nella riduzione dei brufoli, ma sono necessari ulteriori studi.

9. Facile da aggiungere alla tua dieta

I crespino sono noti per avere un sapore acidulo, leggermente dolce e possono essere consumati crudi, in marmellata, o come componente di piatti di riso e insalate. Possono anche essere succhiato o usato per fare il tè.

Forme supplementari di crespino includono capsule essiccate, estratti liquidi e unguenti o gel a base di bacche intere o estratto di berberina. Tuttavia, a causa della limitata ricerca sull’uomo, non c’è un dosaggio raccomandato per gli integratori di crespino o berberina.

Mentre i mirtilli sono generalmente riconosciuti come sicuri per la maggior parte delle persone, ci sono alcuni rapporti che grandi quantità o alte dosi supplementari possono causare disturbi di stomaco e diarrea.

Cosa c’è di più, non vi è alcuna ricerca sugli effetti dei mirtilli nei bambini o donne in gravidanza o in allattamento. Pertanto, i supplementi di crespino o berberina dovrebbero essere evitati in queste popolazioni.

Per raccogliere i possibili benefici per la salute dei mirtilli, provate ad utilizzare bacche intere e fresche nella vostra cucina.

Se siete interessati ad assumere un integratore di crespino o berberina, consultate prima il vostro medico e cercate un integratore che sia stato testato per la qualità da terzi.

Le bacche intere sono versatili e possono essere aggiunte a marmellate, insalate e utilizzate per fare il tè. Gli integratori di crespino sono disponibili in diverse forme e devono essere utilizzati con cautela, soprattutto in dosi elevate e per alcune popolazioni come i bambini e le donne in gravidanza.

La linea di fondo

I crespini sono le bacche aspre e rosse della pianta vulgaris berberis.

Contengono un composto unico chiamato berberina, che agisce come un antiossidante. Può aiutare a migliorare il controllo della glicemia, combattere l’infiammazione legata alle infezioni dentali e l’acne e trattare la diarrea.

L’aggiunta di crespini alla vostra dieta può aiutarvi a trarre alcuni benefici per la salute, ma assicuratevi di consultare il vostro medico prima di assumere il crespino o la berberina.