Cerca
Cerca
13 incredibili erbe cinesi per abbassare il colesterolo

13 incredibili erbe cinesi per abbassare il colesterolo

Nel mondo della medicina tradizionale cinese (MTC), ci sono molte erbe cinesi per abbassare il colesterolo.

Il colesterolo alto è tra i principali fattori di rischio della cardiopatia. Tuttavia, il trattamento standard delle statine viene spesso con vari effetti collaterali che includono danni al fegato e diabete di tipo 2.

Le erbe cinesi, d’altro canto, sono considerate molto meno tossiche della terapia con statine e quindi potenzialmente una scelta migliore nel trattamento del colesterolo alto. I professionisti spesso prescrivono anche una o più erbe cinesi per ridurre gli effetti negativi di alcuni dei più popolari farmaci ad alto contenuto di colesterolo.

Questo articolo esaminerà come la medicina cinese vede il colesterolo alto, così come come combattere il problema con un numero di erbe cinesi che sono state usate per secoli per trattare il colesterolo alto e altri fattori di rischio di malattie cardiache.

13 erbe cinesi per abbassare il colesterolo

Nella medicina tradizionale cinese, l’accumulo di colesterolo e placca arteriosa è dovuto a squilibri nei sistemi di organi energetici del fegato e della milza. Entrambi i sistemi di organi energetici sono molto diversi dai concetti occidentali o convenzionali.

Quando la milza diventa squilibrata, si accumulerà umidità interna, che si nota soprattutto durante le fasi precoci e tardive del colesterolo alto. Di conseguenza, i sintomi includono una sensazione di pesantezza, affaticamento e movimenti intestinali allentati.

Fegato “qi” ristagno, o carenza di sangue del fegato, è anche abbastanza prominente in qualcuno con colesterolo alto. Quando c’è disfunzione epatica, il calore contribuisce quindi all’infiammazione associata al colesterolo alto.

Affinché il fegato funzioni in modo efficiente e corretto, la filosofia di MTC impone che l’energia del qi sia in grado di muoversi liberamente.

Vuoi sapere come abbassare il colesterolo con le erbe cinesi?

Diamo un’occhiata a 13 erbe cinesi per abbassare il colesterolo in modo naturale:

1. He Shou Wu o Fo-Ti Root (radice di Fleeceflower – Polygonum Multiflorum)

Egli è anche chiamato radice fo-ti. Nel mondo occidentale, potresti conoscerlo come Polygonum multiflorum. Viene anche indicato come radice di fleeceflower. La preparazione cinese è fatta dalla radice della pianta di Polygonum, che cresce nelle montagne della Cina meridionale e centrale.

Shou wu è una delle essenze toniche primarie (jing) utilizzate nella fitoterapia cinese. La ricerca suggerisce che egli ha un effetto ipolipemizzante che può essere coinvolto nella sintesi del metabolismo del colesterolo e delle lipoproteine.

Uno studio pubblicato sulla rivista Complementary and Alternative Medicine del 2014 ha scoperto che ha avuto un effetto benefico sulla riduzione dei livelli di colesterolo LDL (lipoproteine ​​a bassa densità) nei pazienti con dislipidemia, una condizione caratterizzata da lipidi anomali come il colesterolo, i trigliceridi e grassi fosfolipidi.

Altri esperimenti suggeriscono che egli può regolare i livelli di colesterolo nel sangue a valori normali nei conigli iperlipidemici acuti.

2. Jiao Gu Lan (Gynostemma Pentaphyllum – Rhizoma Seu Herba Gynostemmatis)

Jiao gu lan è anche chiamato Rhizome seu Herba Gynostemmatis o Gynostemma pentaphyllum. Alcuni lo chiamano anche ginseng meridionale poiché funziona in modo simile al ginseng.

È una vite rampicante del cetriolo, o zucca, famiglia originaria delle parti meridionali della Cina, oltre che del Giappone, della Corea del Sud e del nord del Vietnam.

Jiao gu lan è considerata un’erba tonica che funziona sui meridiani della milza, del fegato, dei polmoni, dei reni e del cuore. Con l’effetto che jiao gu lu ha dimostrato sui meridiani della milza e del fegato, non è una sorpresa che questa erba cinese possa aiutare a ridurre il colesterolo alto.

Uno studio pubblicato nel Journal of Pharmacy & Pharmaceutical Sciences nel 2005 dimostrerebbe l’efficacia di jiao gu lan per la riduzione dei livelli di colesterolo, trigliceridi e nitriti nei casi di iperlipidemia acuta.

3. Dan Shen (Salvia Root – Salviae Miltiorrhizae Radix)

Dan shen è la radice essiccata della radice salvia della pianta, chiamata anche radicale Salvia miltiorrhizae. Un altro nome per Dan Shen è il saggio cinese.

Dan shen è originario del Giappone e della Cina ed è noto per migliorare la circolazione e promuovere il flusso sanguigno. Di conseguenza, dan shen può essere una delle erbe migliori utilizzate per ridurre il colesterolo alto e altri fattori di rischio cardiovascolare.

Uno studio pubblicato sulla rivista Phytotherapy Research nel 2008 ha scoperto che l’estratto arricchito con triterpenoidi di dan shen riduce i livelli di colesterolo totale e dei livelli di trigliceridi nei recettori lipoproteici a bassa densità dei topi.

4. Da Huang (Rabarbaro – Rheum Palmatum)

Il rabarbaro cinese (Rheum palmatum), o da huang, è una delle più antiche e comuni erbe curative utilizzate nella medicina tradizionale cinese. Ci sono anche circa 800 formule cinesi a base di erbe che contengono rabarbaro.

Uno dei grandi benefici del rabarbaro è come potrebbe potenzialmente trattare il colesterolo alto.

Uno studio pubblicato nel Journal of the American College of Nutrition nel 1997 ha rilevato che 27 grammi (g) al giorno di fibra di gambo di rabarbaro per 4 settimane hanno abbassato il colesterolo in 10 uomini con livelli elevati di colesterolo.

I livelli di colesterolo totale diminuirebbero del 9% e il colesterolo LDL si ridurrebbe dell’8%; tuttavia, quando il supplemento di rabarbaro è stato portato via per un mese, il colesterolo è tornato al suo alto livello originale.

Un altro studio pubblicato sulla rivista Fitoterapia nel 2010 ha scoperto che un importante componente bioattivo in da huang chiamato emodin ridurrebbe significativamente la glicemia, il trigliceride e il colesterolo totale nei topi diabetici indotti da streptozotocina.

Altri studi con le formule a base di erbe cinesi con rabarbaro indicano che può ridurre i livelli di colesterolo totale e trigliceridi.

5. Shan Zha (Biancospino – Crataegi Fructus)

Il biancospino è una delle erbe più comuni utilizzate nella medicina cinese, ed è spesso promosso per la sua capacità di rafforzare la milza e migliorare la funzione cardiaca, compresa l’abbassamento dei livelli di colesterolo e trigliceridi.

I flavonoidi nel biancospino sono noti per interrompere gli enzimi di conversione dell’angiotensina per aiutare a migliorare la circolazione.

Una ricerca pubblicata sulla rivista Experimental Biology and Medicine nel 2016 suggerisce che il biancospino può contrastare gli effetti iperclipemici e ipercholesteolemici indotti da una dieta ricca di grassi nei topi.

I risultati dello studio hanno dimostrato che il biancospino riduce il colesterolo alto e i livelli lipidici elevati.

6. San Qi (Panax Notoginseng – Notoginseng Radix)

San qi è l’erba cinese che è anche conosciuta come radice di Panax notoginseng (Notoginseng radix). San qi è anche chiamato ginseng cinese, pseudoginseng, tienchi ginseng, tre-sette radici e la pianta di montagna. San Qi cresce anche in Giappone e in Cina.

La ricerca indica che le saponine di san qi svolgono un ruolo chiave nell’abbassare i livelli di colesterolo attraverso la modulazione del trasportatore di cassette A1 che lega il trifosfato di adenosina.

Gli studi suggeriscono anche che le saponine in san qi possono abbassare i lipidi nel sangue mentre inibiscono l’aterosclerosi.

7. Chuan Xiong (radice del lazzaro Szechuan – Ligusticum Chuanxiong Rhizoma)

Il xiong di Chuan (rizoma di Chuanxiong) è l’erba cinese conosciuta anche come radice di levistico di Szechuan. È fatto dalla radice essiccata del rizoma di Ligusticum chuanxiong.

Chuan xiong è una delle erbe cinesi utilizzate per rinvigorire il sangue, ed è spesso una ricetta chiave per le malattie cardiache in Cina.

Si ritiene che il Chuan xiong riduca il colesterolo totale, il colesterolo LDL ei livelli di trigliceridi aumentando allo stesso tempo il colesterolo HDL (lipoproteine ​​ad alta densità). A sua volta, chuang xiong potrebbe aiutare a prevenire l’aterosclerosi.

Il xiong di Chuan è stato anche utilizzato in decotti a base di erbe cinesi che abbassano il colesterolo come xuefu zhuyu e xuefu zhuyu tang.

8. Huang Lian (Coptis Rhizome – Coptidis Rhizoma)

La radice di Coptis (Coptidis rhizoma) è anche chiamata huang lian. È una delle erbe TCM più utilizzate con una storia profonda superiore a 2.000 anni.

Tra i benefici di huang lian c’è la sua capacità di ridurre il colesterolo alto. Un alcaloide isolato da huang lian chiamato berberina è stato trovato per abbassare il colesterolo nei pazienti ipercolesterolemici.

Altre ricerche suggeriscono che il rizoma di Coptis può prevenire il colesterolo alto riducendo lo stress ossidativo.

La ricerca pubblicata sulla rivista Lipids nel 2014 ha anche scoperto che la coptisina, un alcaloide isochinolina isolato da huang lian, aveva ridotto significativamente i livelli di lipidi nel sangue nelle diete ad alto contenuto di grassi e di colesterolo alto nei topi.

I ricercatori hanno dimostrato che alti dosaggi di huang lian possono inibire la sintesi del colesterolo.

Huang lian è anche descritto nel decotto a base di erbe cinese chiamato huang lian jie du tang, che è stato trovato per ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi totali.

9. Yin Chen Hao (Artemisia Capillaris – Artemisiae Scopariae Herba)

Yin chen hao è un’erba cinese chiamata anche Artemisia capillaris (Artemisiae scopariae herba). Appartiene alla famiglia delle asteracee che è imparentata con l’Artemisia. In Cina, yin chen hao cresce nelle province di Anhui e Shanxi.

Si crede che lo Yin chen hao riduca il colesterolo. Simile a Artemisia capillaris, un estratto dall’erba chiamato scoparone, è stato trovato per ridurre i livelli di colesterolo lipoproteico e lipidi nel sangue in conigli diabetici iperlipidemici.

L’effetto protettivo di scoparone può essere parzialmente collegato alla riduzione dello stress ossidativo.

10. Ze Xie (Acqua che pianta il rizoma – Alismatis Rhizoma)

Il rizoma di piantaggine d’acqua, o ze xie, è un’erba cinese chiamata anche rhizoma di Alismatis. Si trova in tutte le paludi dell’Asia.

La ricerca mostra che un decotto al rhizoma Alismatis è efficace nel ridurre il colesterolo e le vertigini, un sintomo di iperlipidemia.

Uno studio ha anche dimostrato che il decotto al rhizoma Alismatis combinato con erchen tang aiuterebbe a regolare i livelli di colesterolo totale, trigliceridi e colesterolo LDL nei ratti obesi.

11. He Ye (foglia di loto – Nelumbinis Folium)

La foglia di loto, o lui, è anche conosciuta come nelumbinis folium o folium nelumbinis. Sebbene la foglia di loto sia lodata come erba chiave per la perdita di peso, è anche usata per abbassare il colesterolo alto.

Uno studio pubblicato sulla rivista Complementary and Alternative Medicine basata su Evidence nel 2012 ha esaminato come la formula a base di erbe cinese jiang-zhi-ning (JZN) regola il metabolismo del colesterolo.

Jian-zhi-ning presenta iperina da biancospino, glicoside stilbene da radice di fleeceflower, crisophanol da seme di cassia e nuciferina da foglia di loto.

JZN ha dimostrato di abbassare i livelli di colesterolo, mentre i suoi quattro componenti hanno anche una stretta relazione con il metabolismo del colesterolo. Di conseguenza, la JZN è stata ritenuta promettente nel trattamento dell’iperlipidemia e del colesterolo alto.

12. Jue Ming Zi (Cassia Seed – Cassiae Semen)

Il seme di Cassia, o jue ming zi, è anche chiamato seme di cassia (Cassia obtusifolia). Il seme di cassia è considerato efficace nella prevenzione e nel trattamento di varie malattie, tra cui il colesterolo alto.

La ricerca mostra che gli estratti di semi di cassia riducono significativamente i livelli di trigliceridi, colesterolo totale e colesterolo LDL aumentando allo stesso tempo i livelli di colesterolo HDL.

Altre ricerche mostrano che una forma di estratto d’acqua di semi di cassia riduce i livelli di lipidi nel sangue attraverso l’inibizione della sintesi del colesterolo.

Inoltre, come descritto nello studio di medicina alternativa e complementare basato sull’evidenza sopra, il crisopanolo da semi di cassia è descritto nella formula a base di erbe JZN, che ha dimostrato di ridurre i livelli di colesterolo.

13. Shu Di Huang (Radice di Rehmannia – Radice Preparata di Rehmanniae)

La radice di Rehmannia, di huang, è anche chiamata rehmanniae radix preparata. Shu di huang è noto come rehmannia elaborata a vapore. Rispetto alla radice di rehmannia fresca o cruda, le proprietà toniche dell’erba sono considerate migliorate durante l’elaborazione.

La ricerca mostra che quando viene usato per trattare l’ipertensione, un decotto di radice di rehmannia non solo riduce l’ipertensione, ma anche colesterolo e trigliceridi allo stesso tempo.

Considerazioni finali su erbe cinesi e colesterolo

Avere alti livelli di colesterolo nel sangue è uno dei molti fattori di rischio associati alle malattie cardiache. Quando il colesterolo si ossida, si attacca alle pareti delle arterie, e questo pone le basi per l’infiammazione atriale che porta a livelli elevati di colesterolo.

Le erbe cinesi sono considerate molto meno tossiche e più sicure della terapia con statine; pertanto, molte di queste erbe possono essere un’ottima alternativa nel trattamento del colesterolo alto. Assicurati di parlare con il tuo medico prima di interrompere qualsiasi regime di farmaci da prescrizione.

Le erbe cinesi per abbassare il colesterolo dettagliate in questo articolo includono lui shou wu (radice fleeceflower), jiao gu lan (gynostemma), dan shen (radice salvia), da huang (rabarbaro), shan zha (biancospino), san qi (notangins Panax ), chuan xiong (radice di levistico di Szechuan), huang lian (rizoma di Coptis), yin chen hao (Artemisia capillaris), ze xie (rizoma di piantaggine d’acqua), lui (foglia di loto), jue ming zi (seme di cassia) e shu di huang (radice di rehmannia).

È una buona idea visitare un professionista TCM qualificato. Saranno in grado di consigliare l’erba cinese giusta per il tuo colesterolo alto in base alla tua particolare immagine sintomatologica.