I vegetariani vivono di più. la scoperta è recentissima ed è della Loma Linda University in California ed è stata pubblicata su JAMA Internal Medicine.
La dieta vegetariana abbassa il rischio di morte a causa di varie malattie e, nello specifico, di quelle che interessano l’apparato cardiovascolare.

Sono stati presi in considerazione più di 73.000 soggetti che hanno risposto ad un questionario riguardo le loro abitudini alimentari e il tipo di regime dietetico seguito. suddivisi in cinque gruppi: non vegetariani, semi-vegeteriani, pesco-vegetariani, lacto-ovo-vegetariani, vegani, ed osservai per sei anni. in tutto questo tempo si sono verificati 2.570 decessi. Il tasso di mortalità era estremamente ridotto fra i vegetariani, mentre è stato riscontrato al massimo grado fra gli onnivori.

In realtà gli studiosi non sono riusciti a capire quali fossero le cause specifiche intervenute in questa differenza. Tuttavia è evidente che fra i vegetariani c’era un rischio minore di essere soggetti a malattie cardiovascolari ed ischemie.
Tra l’altro si è riusciti a constatare che l’associazione fra dieta vegetariana e riduzione del rischio di morte sembra favorire di più gli uomini rispetto alle donne.
Ormai la dieta vegetariana è in aumento anche in Italia. Sono molti coloro che decidono di passare a questo tipo di regime alimentare. La recente scoperta potrebbe essere un motivo in più per diventare vegetariani?

Lascia un Commento