Dedicato a tutti i miei pazienti che si stupiscono quando mi complimento con loro per la coltivazione di un orto e a tutti quelli che sbarrano gli occhi quando dico che è il mio “impegno” preferito!

oggi troppo lontani dalla natura, divremmo riprendere il legame con la terra! I benefici di coktivare un orto sono innumerevoli e ve li elenco tutti (di seguito tutte fonti scientifice ovviamente).

ebbene si’ il legame con la terra è importante per la salute, per la forma, per la felicità e per il benessere generale.

dato 1: la CNN Health (1) trasmette un elenco di benefici per la salute associati all’orticoltura che vanno dal combattere lo stress al migliorare la salute mentale, alla sana nutrizione e, naturalmente, al benefico esercizio fisico.
Psychology Today).

dato 2: secondo la FAO “l’agricoltura urbana significa produrre cibo in città più verdi. Gli orti urbani forniscono prodotti freschi e consentono di riciclare i rifiuti”.

dato 3: l’importanza di essere felici! molte persone riferiscono di ottenere una enorme soddisfazione dall’orto di casa. Sapere esattamente come è stato coltivato il cibo che si mangia può allontanare molte preoccupazioni circa la qualità, la frescheza e sopratutto la presenza di pesticid o altre sostanze nocive.

Recuperare le varietà tradizionali vuol dire anche far tornare al naso e alla bocca sensazioni perse, ricordi organolettici dell’infanzia che riaffiorano con prepotenza. Significa evitare rischio di perdere la biodiversità, la ricchezza genetica che abbiamo ereditato da milioni di anni di evoluzione e che potrebbe venire cancellata in un paio di generazioni.

COn la coltivazione dell’orto ci si riconnette con la natura
E … si è più felici!

Secondo un sondaggio condotto dalla Gardeners ‘World Magazine (2), l’80 per cento degli orticultori ha riferito di essere “felice” e soddisfatto della propria vita, Monty Don, presentatore televisivo e scrittore, attribuisce il benessere degli orticoltori alla “ricarica” che ottengono nell’affondare le mani nel terreno e nel trascorrere molto tempo all’aperto immersi nella natura.

Questo sembra più che ragionevole se si considerano i benefici per la salute connessi con il contatto con la terra.

Il contatto con la Terra ha dimostrato di alleviare il dolore, di ridurre l’infiammazione, di migliorare il sonno e dimigliorare il benessere generale. Molti coltivatori confermano il senso di benessere che provano nel toccare con le mani il terreno oltre, naturamente, al piacere e alla soddisfazione che deriva dal mangiare il cibo di propria produzione.

In realtà l’ orto é una vera terapia:
L’orticultura Terapeutica

L’ortoterapia utilizza l’orticultura come supporto e stimolo per aiutare a raggiungere obiettivi fisici o mentali e come metodo di riabilitazione sociale.

Definita come la scienza e l’arte della coltivazione di piante da parte del Virginia Polytechnic Institute e State University, l’orticoltura ha fatto parte della cultura umana per oltre 2.500 anni. Negli ultimi 20 anni, c’è stata la ricerca sugli effetti delle piante sulle emozioni umane. Sia come catalizzatore mentale o come terapia , tutte le interazioni con le piante hanno dimostrato di avere un effetto sul nostro benessere

In Italia almeno 1,5 milioni di persone soffrono di depressione mentre il 10% della popolazione italiana, cioè circa 6 milioni di persone, hanno sofferto almeno una volta, nel corso della loro vita, di un episodio depressivo.
Secondo le previsioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanit‡, nell’anno 2020 la depressione sarà la seconda causa di malattia, dopo le malattie cardiovascolari, in tutto il mondo, Italia compresa.

Stare all’aperto e in mezzo alla natura rilassa e rasserena, contribuisce ad aumentare la capacità di sopportare il dolore, rallenta il battito cardiaco, regolarizza la frequenza respiratoria, aiuta a prevenire l’osteoporosi, migliora il tono psicofisico e abbassa la pressione sanguigna negli ipertesi.

Assistere alla crescita degli esseri viventi di cui ci si prende cura migliora l’autostima e accresce la fiducia nelle proprie capacità;

Il giardinaggio e l’orticoltura sono sempre più consigliati da psicologi e medici ai pazienti che soffrono di stress. Lo stress è spesso sottovalutato ma è uno dei drammi della nostra società. Una popolazione stressata è più soggetta a malattie perché lo stress abbassa le difese immunitarie. Inoltre i soggetti stressati incorrono più spesso in fame nervosa, aumento di peso, dipendenze. Meglio dunque scegliere un’attività antistress che piaccia davvero e riesca a fungere da valvola di sfogo per le emozioni negative (

Dato 4: l’orto é una attività fisica completa e combatte l’obesitá.
il nostro corpo ha bisogno di moto perpetuo per funzionare in modo ottimale e, l’orticoltura, è un modo per rimanere attivi nei momenti in cui altrimenti si starebbe seduti.

Una buona forma fisica comincia dall’orto: uno studio svedese dell’Università di Uppsala, durato 35 anni e pubblicato sul British Medical Journal, afferma che coltivare un orto o prendersi cura di fiori e piante nei terrazzi o in giardino allunga la vita, soprattutto nelle persone di mezza età che possono cosi svolgere attività fisica.

Un’altra ricerca pubblicata nel 2012 (2), (3) ha evidenziato che coloro che si impegnano in attività di orticoltura hanno un indice notevolmente più basso di massa corporea (BMI) rispetto ai non orticoltori grazie ad uno stile di vita attivo che si traduce in una migliore gestione del proprio peso corporeo.

E’ stato riscontrato, nella citata ricerca, che la comunità maschile e femminile di orticoltori aveva un rischio di svrappeso o di obesità rispettivamente del 62 per cento e del 46 per cento in meno nei confronti dei loro vicini non orticoltori.

I ricercatori hanno anche evidenziato che, quando si svolge attività fisica all’aperto, anche un lavoro duro viene percepito come meno pesante di quello svolto all’interno. Questo apporta notevoli benefici alla salute incoraggiando a lavorare più intensamente di quanto si potrebbe fare altrimenti.

dato5: fa bruciare tante calorie!
In un articolo apparso sul Poughkeepsie Journal May 14, 2014 si osserva che una persona dal peso di 70 kg può bruciare circa 300 calorie in un’ora di lavoro nell’orto a intensità moderata. Attività di maggiore intensità, quali vangare, sarchiare, rivoltare il compost, spietrare, rastrellare le foglie, spandere gli ammendanti, o scavare buche possono far bruciare circa 400 calorie in un’ora.

Dato 6: i prodotti coltivati nel proprio orto sono piu nutrienti!
Diversi lavori di ricerca hanno riscontrato, negli alimenti ottenuti da coltivazioni biologiche, livelli significativamente più elevati di nutrienti come la vitamina C, il ferro, il magnesio il fosforo e, significativamente, meno nitrati (tossine).

Un contenuto in nutrienti più elevato significa naturalmente maggiori benefici per la salute. Uno studio del 2003 pubblicato nel Journal Agricultural Food Chemistry February 26, 2003;51(5):1237-41 ha concluso che gli alimenti biologici sono migliori per la lotta contro il cancro. Nel 2005, i ricercatori hanno scoperto che, rispetto ai ratti che avevano mangiato le diete tradizionali, i ratti alimentati biologicamente hanno riportato una serie di benefici per la salute.

Referenze:
(1) CNN Health July 8, 2011
(2) American Journal of Public Health July 23, 2012 [Epub ahead of print] (3) Medical News Today April 22, 2013
(4) Huffington Post February 4, 2014
(5) The Lancet August 7,1999;354:484-485
(6) Occupational and Environmental Medicine (1997;54:511-518)

Lascia un Commento