La maggior parte delle persone oggi è sottoposta a continuo stess! i ritmi della vita quotidiana, gli impegni, le aspettativi di vita e le abitudini sbagliate ci sottopongono ogni giorno a continue situazioni stressanti di cui il nostro organismo può seriamente risentire. ci sono però alcune regole d’oro per prevenire lo stess: in primis garantire all’organismo una adeguata quantità di riposo e sonno (che non è dannoso solo se in difetto ma anche se in eccesso), poi un atteggiemaento mentale positivo, una buona attività fisica (che è stato dimostrato essere un attivatore di svariate funzioni dell’organismo) e dulcis infundo una alimentazione sana.

Se le prime tre regole non trovano grosse difficoltà ad essere soddisfatte, per la sana alimentazione ecco qualche consiglio…

é scientificamente provato che esistono cibi che favoriscono lo stress, mentre altrti cibi sono realmente in grado di combatterlo. nella lista nera dei cibi che favoriscono lo stress ritroviamo:

i cibi trattati o in scatola (Sono spesso difficili da digerire ed hanno scarso valore alimentare a causa dei processi cui sono sottoposti, determinano sovraccarico dell’apparato digerente, costipazione e richiedono un intenso sforzo da parte dell’intero organismo per la loro eliminazione)

dolcificanti chimici conservati (sono difficili o impossibili da digerire. Hanno anche potere tossico)

Caffè, the, bevanda a base di cola, barrette di cioccolato (Procura stress al sistema nervoso e alle ghiandole surrenali ed al cuore, Alza il livello di colesterolo nel sangue, Irrita i tessuti di rvestimento dello stomoca rallentando la digestione, inibisce il sonno, Stressa i gruppi di muscoli principali, rendendo difficile il rilassamento)

zucchero raffinato: Non solo lo zucchero usato per dolcificare, ma anche quello contenuto in The, bibite a base di cola, dolciumi (Priva il corpo di vitamina B e distrugge l’equilibrio calcio/fosforo causando nervosismo ed irritabilità)

sale: Iperstimola le ghiandole surrenali, determinando affaticamento, stanchezza cronica e ipertensione; Porta alla ritensione idrica aumentando la pressione (ipert.); Un suo abuso ha un contributo importante nello sviluppo dell’ulcera

farina bianca: È lavorata togliendo tutta la crusca ed il germe di grano ossia le porzioni che contengono la maggior parte delle vitamine e minerali (resta solo l’endosperma che contiene glutine e amido) A causa della mancanza di fibre, il suo transito intestinale È più complicato e rallentato. Si pensa che abbia un buon contributo nella patogenesi del cancro al colon. RIGUARDO LO STRESS: il ridotto transito intestinale è motivo di sovraccarico intestinale, costipazione, ritenzione di scorie.

carne rossa: Impiega 72 ore per essere digerita e va in putrefazione nello stomaco (sembra avere un contributo enorme nella patogenesi del cancro al colon). Mangiare carne ci espone all’assunzione inconsapevole di ormoni della crescita e pesticidi presenti nella dieta degli animali (anche se questi ultimi li assumiamo anche con i prodotti coltivati). La macellazione traumatica degli animali determina il rilascio di ormoni “della paura” e ci sono dati scientifici che confermano che le persone diventano pi calme eliminando la carne dalla loro alimentazione)

COSA MANGIARE ALLORA? largo spazio ai cibi vivi, freschi e grezzi, che prevengono lo stress. Più il cibo è fresco più contiene vitamine. Più è grezzo, meno pesticidi, conservanti ha.

vitamine e minerali contenute in verdura, frutta ed ortaggi sono un tassello essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, perchè coinvolti in diversi processi biochimici che vanno dalla produzione di energia alla trasmissione dei segnali nervosi al trasporto di ossigeno; inoltre vitamine e minerali potenziano il sistema immunitario, deputato a proteggerci dagli agenti esterni. Fungono inoltre da antiossidanti, che sono dei veri e propri scudi contro i radicali liberi (che altrimenti agirebbero come delle bombe capaci di distruggere le nostre cellule). da non sottovalutare la loro ricchezza di fibre, che ottimizzando il transito intestinale, hanno il vantaggio di aiutarci ad eliminare le scorie dal nostro intestino: una corretta motilità intestinale è il cardine primo di uno stato di non-stress.

non sottovalutare il potere dell’alimentazione e parti dall’alimentazione sana per combattere lo stress!!!!

 

Lascia un Commento