INGREDIENTI:

-una melanzana
-un peperone rosso
-un peperone giallo
-tre zucchine
-tre patate
-una cipolla rossa
-prezzemolo
-olio extra vergine d’oliva
-sale & pepe

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno a 200°C. Rivestire con carta da forno una teglia da forno. Tagliuzzare  gli ortaggi ed iniziare a cuocerli in forno (ogni tipologia di ortaggio ha un proprio tempo di cottura ottimale, quindi per ottenere un buon risultato è consigliabile cuocere le zucchine separatamente dalle melenzane, dai peperoni e cosi via…). Per ottenere una cottura ed una doratura omogenee è consigliabile di tanto in tanto girare i pezzetti con un cucchiaio. una volta ultimata la cottura di tutti gli ortaggi, unirli un una ciotola capiente e condire con olio extravergine d’oliva, sale, pepe e prezzemolo. è possibile anche aggiungere del peperoncino piccante: una ottima variante per gli amanti del peperoncino!

il piatto è ottimo servito caldo, tiepido o freddo….ottimo per tutte le condizioni climatiche e le necessità!

PROPRIETA’ NUTRIZIONALI:

ZUCCHINE: Ricchissima in acqua (circa 93 grammi su 100 di peso complessivo), la zucchina è caratterizzata dalla quasi totale assenza di calorie, e da una bassissima presenza di amidi (addirittura l’1% del suo peso). Proprio per quest’ultima sua caratteristica la zucchina è sicuramente sfruttabile anche dai diabetici e da tutti coloro che desiderino seguire un’alimentazione che controlli la curva glicemica (e la conseguente risposta insulinica). Le zucchine sono buone fonti di potassio, di vitamina E (che  aiuta a difenderci dai radicali liberi), di luteina e zeaxantina, di vitamina C e di acido folico. Hanno anche un’azione altamente lassativa, antinfiammatoria, diuretica e disintossicante.

MELANZANE: ha poche calorie, basso contenuto di grassi, proteine e glicidi e contiene pochi zuccheri. Contiene vitamine del gruppo B, C, acido folico, potassio, fosforo, sodio e calcio. Contiene sostanze amare simili a quelle contenute nelle foglie dei carciofi (che stimolano la produzione della bile eabbassano il colesterolo), acido caffeico e clorogenico (azione antibatterica) e alcune sostanze che aumentano la secrezione di ormoni surrenali. E’ diuretica e si ritiene utile come blando sedativo.Può essere consumata anche in caso di diturbi gastrointestinali, fatta eccezione per l’ulcera gastroduodenale e in caso di ipertensione.

PEPERONI: Una delle principali caratteristiche nutrizionali del peperone è che risulta essere molto ricco di Vitamina C (circa 126 mg ogni 100g). Il peperone è tra le verdure che contengono il maggior quantitativo di Vitamina C; più di spinaci e cavoli. Interessante è anche il contenuto diProvitamina A (Carotene): 0,7 mg per 100g (i peperoni rossi possono arrivare anche a 3,5 mg ogni 100g). Altre vitamine sono contenute nei peperoni in media con altre verdure: Vitamina B (0,02-0,7 mg per 100g), Vitamina E (1,4 mg per 100g). Il Peperone ha buoni quantitativi di minerali e oligoelementi: potassio in grande quantità (oltre 170 mg per 100g), fosforomagnesiocalcio. Il ferro è presente in una quantità di 0,4 mg per 100g, accompagnato da rame,manganese zinco. Modestissimo il contenuto di Sodio (in media 2 mg per 100g). Grazie ai livelli record di Vitamina C, i peperoni svolgono un ruolo prezioso per l’alimentazione e per la salute; anche se viene consumato in piccole quantità (a crudo, come ingrediente in un’insalata mista) o cotto (la cottura può distruggere fino al 60% di vitamina C). Una porzione di 50g di peperoni crudi contiene più di 60 mg di vitamina C, il 75% della razione giornaliera raccomandata (RDA). Vitamina C e Provitamina A sono due vitamine antiossidanti con molteplici effetti benefici sulla salute, sulla protezione e la prevenzione di diverse patologie: invecchiamento precoce, tumori e malattie cardiovascolari. Il colore giallo è dato dai flavonoidi, pigmenti vegetali dotati di proprietà nutrizionali con azione protettiva verso il sistemavascolare, in particolare i piccoli capillari. I flavonoidi prendono il loro nome dal latino “flavus” : biondo. I flavonoidi dei peperoni gialli svolgono una azione rafforzante della vitamina C, particolarmente contenuta nei peperoni dolci. I flavonoidi sono chiamati anche Vitamina C 2. Hanno una azione netta dei flavonoidi contro i radicali liberi dell’ossigeno responsabili di gravi danni alle cellule, responsabili di processi di invecchiamento e di degenerazione estetica e funzionale. Il colore rosso è dato da antocianine, da caroteni precursori della vitamina A. I caroteni sono una grande famiglia di principi nutritivi. Il più conosciuto è il beta-carotene. Tutti i caroteni svolgono una azione protettiva della cute, dell’intestino, dei polmoni. Le antocianine svolgono assieme ai caroteni anche una azione di vasoprotezione dei capillari e delle piccole vene. I caroteni svolgono anche una azione bloccante contro i radicali liberi dell’ossigeno responsabili di un invecchiamento precoce, processi degenerativi cellulari. I radicali liberi dell’ossigeno sono scarti biochimici che si formano all’interno delle nostre cellule in ogni momento della giornata. Vanno bloccati per avere salute.

CIPOLLA: La cipolla ha un consistente valore nutritivo, grazie alla presenza di sali minerali e vitamine, soprattutto la vitamina C, ma contiene anche molti fermenti che aiutano la digestione e stimolano il metabolismo; inoltre contiene anche oligoelementi quali zolfo, ferro, potassio, magnesio, fluoro, calcio, manganese e fosforo, diverse vitamine (A, complesso B, C, E); flavonoidi con azione diuretica dall’azione diuretica e la glucochinina, un ormone vegetale, che possiede una forte azione antidiabetica. Ma questa pianta ha anche numerosissimi impieghi terapeutici: in dermatologia, può essere utilizzata come antibiotico, antibatterico, semplicemente applicando il succo sulla parte da disinfettare; è anche un ottimo espettorante, specialmente unito al miele e un decongestionante della faringe: i gargarismi con succo di cipolla sono particolarmente indicati in caso di tonsillite e il succo è anche molto utilizzato come diuretico e depurativo e infatti viene consigliato da chi soffre di trombosi perché, avendo un potere fluidificante, facilita la circolazione del sangue. Un discorso a parte merita l’utilizzo della cipolla per tutti coloro che soffrono di “cattiva digestione”: in questo caso si consiglia di consumare la cipolla cotta che è sicuramente più tollerabile anche se ha minori proprietà nutritive rispetto a quella cruda che può essere assunta facilmente da coloro i quali non hanno particolari problemi di bruciori allo stomaco. Infine questi “benefici bulbi” fungono anche da ipoglicemizzanti, abbassando il livello di glucosio nel sangue e permettendo di ridurre le dosi di insulina a chi ne ha bisogno. Di questa pianta si conoscono anche le virtù benefiche in omeopatia: infatti è indicata in caso di raffreddore, per contrastare la fastidiosa secrezione nasale che lo accompagna, specialmente se sussiste anche il fenomeno della lacrimazione.

OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA: contiene acidi grassi monoinsaturi, che hanno effetti ottimali, perchè migliorano i livelli di colesterolo “buono” ed abbassano i livelli di colesterolo “cattivo”, è una ottima protezione per arterie, cuore ed aiuta il corretto funzionamento sistema nervoso.

PEPE: Si attribuiscono al pepe proprietà antisettiche, antinfiammatorie, diuretiche, di blando afrodisiaco e ad azione eudermica. ineffetti funge da stimolante metabolico, è termogenico, è promotore di assorbimento di principi nutritivi (vitamine, minerali, aminoacidi etc.), è digestivo, è espettorante.

PREZZEMOLO: Il prezzemolo è ricco di vitamina C, A, CALCIO, FERRO, ha proprietà diuretiche e depurative. Inoltre il suo decotto è usato per regolare il ciclo mestruale e per alleviarne i dolori.

PATATE: E’ caratterizzata da una notevole quantità di amido ma, a parità di calorie, dà una maggiore sazietà rispetto a pane e pasta. Le patate, dal punto di vista nutrizionale, sono apportatrici di energia essendo carboidrati, ma hanno un apporto calorico minore rispetto a quello del pollo o del pesce. E’ ricca di fosforo e potassio ed è molto digeribile. Inoltre favorisce le funzioni intestinali. Ha una quantità di vitamina C simile a quella contenuta nei pomodori, inoltre contiene pochissimo sodio.

Provate e fateci sapere!

Buon appetito!!!!

Lascia un Commento