di

In:

Commenti disabilitati

La monitorizzazione durante i controlli risulta più importante della dieta stessa ed estremamente necessaria per il reale successo della terapia dietetica: è il momento in cui vengono valutati i reali cambiamenti che la dieta provoca all’organismo (durante ogni controllo viene rieffettuato l’esame impedenziometrico per valutare  le reali modificazioni della composizione corporea determinati dalla perdita di peso : variazioni della composizione e del metabolismo, dello stato di idratazione, del quantitativo di grasso, ecc…) e di conseguenza vengono valutate le eventuali modifiche da apportare al piano alimentare, che sarà quindi “limato” in base ai risultati registrati. Il controllo, quindi, è il momento di vero e proprio intervento del nutrizionista sulla persona, strumento basilare di tutta la terapia dietetica e va percepito come intervento imprescindibile per rendere efficace una dieta.

È stato osservato che, tra i pazienti che non effettuano i controlli, è altissima la percentuale di insuccessi.

Inoltre gli incontri con il nutrizionista sono un importante momento di confronto,chiarimento di dubbi, richiesta di modifiche secondo le esigenze personali e correzione di eventuali errori che il paziente può  introdurre nel corso della terapia dietetica; nell’ottica di un approccio non solo dietetico, ma anche educativo.